Get Adobe Flash player

Utah Jazz

Paul George ai Thunder, Teague ai Timberwolves, la NBA si trasferisce definitivamente a Ovest

george westbrookUna trade che ha sorpreso tutti a una sola ora dall’apertura della free agency e che mette la parola fine alle continue voci di mercato intorno a Paul George, il quale ha scelto gli Oklahoma City Thunder, che superano la concorrenza di Cleveland Cavaliers, Boston Celtics e Houston Rockets. Gli Indiana Pacers ricevono nello scambio Victor Oladipo e il lungo Domantas Sabonis.

George quindi lascia Indiana dopo 7 anni per raggiungere l’MVP in carica Russell Westbrook, con tutta probabilità per una sola stagione, vista la volontà di tornare nella sua California il prossimo anno, in maglia Lakers. L’ufficialità della trade ancora non c’è, ma la conferma arriva direttamente da George, che su Instagram ha già pubblicato un post di ringraziamento per i Pacers e un altro col suo nuovo compagno Westbrook.

Continua a leggere

Gordon Hayward si libera dai Jazz e sarà free agent, Celtics in vantaggio sugli Heat

isaiah thomas haywardQueste sono le ultime ore che precedono il mercato dei free agent, che aprirà ufficialmente il 1 di luglio alle 12:00. Molti i grandi nomi che dovranno decidere dove andare a giocare, in un clima che si è fatto decisamente aggressivo dopo la trade tra Clippers e Rockets.

Tra i top player che hanno più mercato c’è Gordon Hayward, leader e miglior marcatore degli Utah Jazz, che poche ora fa ha fatto sapere alla società che sfrutterà l’opzione a lui riservata nel contratto, rifiutando quindi un anno a 16,7 milioni, per diventare unrestricted free agent e provare a firmare per 4 anni a almeno 130 milioni.

Continua a leggere

Accadde oggi: 22 giugno 1994, la prima volta degli Houston Rockets

nbaitalianews olajuwon ewingPrima degli Spurs, prima dei Mavericks. Tocca ai Rockets regalare la prima gioia NBA al Texas. Houston vince il suo primo titolo nel 1994 e lo fa conquistando il punto decisivo proprio il 22 giugno, giorno in cui vince Gara 7 in casa contro i New York Knicks: 90-84.

Rockets e Knicks arrivano all’ultimo atto con un percorso quasi parallelo. Entrambe finiscono seconde in regular season nelle rispettive Conference e poi viaggiano a braccetto nei playoff. Un doppio 3-1 al primo turno (derby con i Nets e Portland), un doppio 4-3 in semifinale (Bulls e Suns). New York soffre fino a Gara 7 anche in finale della Eastern per piegare i Pacers, mentre Houston vince in scioltezza (4-1) contro i Jazz.

Continua a leggere

Accadde oggi: 21 giugno 1988 e 2012, l’ultimo titolo di Magic e il primo di LeBron

nbaitalianews magic lebronChiamarlo passaggio di consegne, a 24 anni di distanza, forse è troppo. Ma il 21 giugno è una data che lega 2 fenomeni dell’NBA: Magic Johnson e LeBron James. Nello stesso giorno, nel 1988 e nel 2012, sono arrivati l’ultimo titolo del fuoriclasse dei Los Angeles Lakers e il primo del King, conquistato con la maglia dei Miami Heat.

Il 21 giugno 1988 è un giorno da ricordare per Los Angeles. Arriva il quinto titolo di un decennio, gli anni ‘80, che sono stati ricchissimi di soddisfazioni. Quinto e ultimo come a segnare la fine di un ciclo che ha comunque fatto storia. Arrivato contro quei Pistons che vinceranno per i 2 anni successivi, costituendo un interregno in attesa della dinastia di Jordan e dei Bulls.

Continua a leggere

Accadde oggi: 14 giugno, assegnati 7 titoli NBA

nbaitalianews jordan utah 1998Se c’è una data che fa rima con titolo, è il 14 giugno. Sfogliando l’album dei ricordi dell’NBA, si scopre che in questo giorno ne sono stati assegnati ben 7. A partire dal 1987 fino 2009. Alcuni passati alla storia, come l’ultimo vero duello tra Lakers e Celtics degli anni ‘80 o l’anello dei Bulls del 1998 con il canestro nel finale di Jordan in casa di Utah.

Ma andiamo per ordine. La partenza è subito coi botti. Nel 1987, i Lakers portano a casa il quarto dei 5 titoli anni ‘80, uno dei più avvincenti. Concluso con la finale più attesa, contro i rivali di Boston. Il 14 giugno si gioca a Los Angeles e i padroni di casa piazzano il successo del 4-2 definitivo: un 106-93, frutto soprattutto di un terzo quarto da +18. Kareem mette 32 punti, Magic 19 assist e porta a casa i due titoli di mvp.

Continua a leggere

Accadde oggi: 4 giugno 1988, Lakers verso l’ultimo trionfo dell’era Magic-Jabbar

nbaitalianews lakers dallas 1988Il cuore Lakers batte forte fino alla fine del grande ciclo degli anni ‘80. Nel 1988, la squadra di Pat Riley porta a casa l’ultimo anello del decennio e lo fa battagliando in ogni partita. Le ultime 3 serie che portano al titolo finiscono tutte a Gara 7. La finale della Western finisce proprio il 4 giugno, giorno in cui Los Angeles si libera definitivamente dei Dallas Mavericks: successo casalingo 117-102.

Magic Johnson e Kareem Abdul-Jabbar mettono quel tanto di esperienza necessaria in questi casi. Dopo le 7 sfide per estromettere i Jazz, anche contro Dallas è la stessa storia. Il fattore campo tiene alla grande e i Lakers sfruttano al meglio la miglior posizione in griglia. Vincono di 15 soprattutto grazie allo sprint nel secondo tempo.

Continua a leggere

Accadde oggi, 30 maggio 2007, gli Spurs eliminano i Jazz e prenotano il 4° anello

nbaitalianews spurs 2007Il 30 maggio del 2007 San Antonio si prepara ad allargare la sua collezione di titoli. Dopo quelli del 1999, del 2003 e del 2005, sta per arrivare il quarto. La squadra di Popovich mette il primo tassello conquistando la Western Conference dopo una finale a senso unico. Jazz battuti in 5 partite, l’ultima in Texas con un distacco di 25 punti: 109-84.

Duncan e soci prendono coscienza di poter raggiungere l’obiettivo, gara dopo gara. Le 58 vittorie in regular season sono un buon biglietto da visita ma che non vale di più del terzo posto. La sorpresa arriva dagli Warriors che estromettono al primo turno i Dallas Mavericks, leader della stagione.

Continua a leggere

Accadde oggi: 29 maggio 2009 e 2010, i Lakers prenotano gli ultimi titoli

kobe bryant titoloIl 2009 e il 2010 rappresentano gli ultimi anni di gloria dei Lakers. Anni legati a Kobe Bryant, in cui Los Angeles centra l’ultima accoppiata vincente. Entrambi i titoli, il 15° e il 16° della storia della franchigia, passano attraverso il 29 maggio. Il giorno in cui la squadra fa suo il titolo di Conference. Nel primo caso eliminando i Denver Nuggets, nel secondo i Phoenix Suns.

Nel 2009 c’è grande fermento a Los Angeles. I presupposti per tornare a vincere ci sono tutti. Sono passati 7 anni dal titolo del 2002 e tutti hanno voglia di rimettere le mani sul trofeo. Kobe in testa. La squadra ha chiuso la regular season in testa con 67 vittorie e nei playoff ha regolato i Jazz (4-1) e ha faticato non poco con i Rockets (4-3). A giocarsi la Western sono i Nuggets che sono cresciuti molto nella post season rifilando un doppio 4-1 a Hornets e Mavericks.

Continua a leggere

Accadde oggi: 28 maggio 1997, i Bulls eliminano gli Heat e volano verso il 5° titolo

nbaitalianews jordan pippen rodman 1997Ricordo di 20 anni fa esatti. Il 28 maggio 1997, i Bulls mettono un altro tassello verso il loro quinto titolo. Il secondo three-peat si avvicina, quando Chicago si aggiudica la Eastern Conference superando i Miami Heat in 5 gare. L’ultima in casa, un successo per 100-83.

Rispetto all’anno prima, quando non erano riusciti minimamente a scalfire la corazza dei Bulls, questa volta gli Heat si sono tolti la soddisfazione di vincere un match. Proprio in Gara 4, quando Jordan e soci speravano di chiudere già i conti. Poco male, almeno il traguardo viene tagliato davanti ai propri tifosi.

Continua a leggere

Accadde oggi: 21 maggio 1988, i Lakers eliminano Utah sulla strada verso il titolo

nbaitalianews lakers jazz 1988Il 1988 è un anno che lascia il segno in NBA. E’ quello del primo mvp di Michael Jordan e dell’ultimo titolo dei Lakers di Magic Johnson e Kareem Abdul-Jabbar. Arriva il 5° anello del decennio per Los Angeles, strappato con i denti dopo 3 battaglie finite a Gara 7. Una di queste, in semifinale, contro gli Utah Jazz. Il 21 maggio si gioca in California e i padroni di casa vincono 109-98.

Il cammino dei Lakers verso il loro 11° titolo è a 2 velocità. Impressionante in regular season (62 vittorie all’attivo) e nel primo turno di playoff (3-0 senza scampo agli Spurs). Sofferto e lottato nelle sfide decisive contro Utah, Dallas e Detroit, finite all’ultimo atto con il decisivo apporto del pubblico del Forum.

Continua a leggere

Accadde oggi: 20 maggio 1995, i Rockets eliminano i Suns e proseguono il sogno

nbaitalianews rockets 1995C’è un luogo comune nello sport: vincere è difficile, confermarsi ancora di più. Nella stagione 1994/95, sono gli Houston Rockets a doversi confrontare con questo assioma. Vinto il primo storico titolo, i texani fanno molta fatica a giocare con tutti gli occhi puntati addosso. Finita la regular season al 6° posto a Ovest (con 47 vittorie e 35 sconfitte), i campioni si confermano tali al momento di affrontare le gare da dentro o fuori. A farne le spese saranno, nell’ordine, Utah, Suns e Spurs. Il 20 maggio si chiude la serie con Phoenix, con il successo in trasferta in Gara 7: 115-114.

Si diceva del cammino dei Rockets. A febbraio, è accaduto un fatto non proprio irrilevante. La franchigia decide di sacrificare Otis Thorpe, uno dei protagonisti della cavalcata di pochi mesi prima. Ma il sacrificio vale eccome, considerata che la contropartita si chiama Clyde Drexler. Il talento dei Trail Blazers ha lasciato Portland per inseguire un sogno chiamato anello. Un sogno che si realizzerà in neppure 4 mesi.

Continua a leggere

Accadde oggi: 13 maggio 1997 e 1998, i Bulls di Jordan lanciati verso gli ultimi trionfi

nbaitalianews jordan pippen rodman 1997Ci sono giornate che finiscono per entrare nel destino. Il 13 maggio è dolce per i Bulls, in particolare per gli ultimi targati Michael Jordan. E non solo perché è il compleanno di Dennis Rodman. I titoli del 1997 e del 1998 viaggiano quasi su binari paralleli e hanno tante cose in comune. Tra queste, il fatto che le semifinali della Eastern Conference sono superate a un anno esatto di distanza.

Nel 1997 sono gli Hawks a lasciare strada. I Bulls hanno chiuso la regular season con 69 vittorie all’attivo e al primo turno di playoff non hanno lasciato neppure le briciole ai Bullets (3-0). In semifinale, Atlanta si prende la soddisfazione di espugnare Chicago in Gara 2, non facendo altro che caricare di più i campioni. Che fanno il pieno di vittorie in Georgia e in Gara 5 mettono fine ai discorsi.

Continua a leggere

Trovaci su facebook!

Seguici su Twitter!

Rubriche