Get Adobe Flash player

mvp

Accadde oggi: 8 giugno 1982 e 1986, un anello per i Lakers e un anello per i Celtics

magic birdLakers e Celtics. Celtics e Lakers. Gli anni ‘80 sono soprattutto un affare loro. Oltre che a dividersi gloria e anelli, a Los Angeles e a Boston si dividono anche i ricordi. L’8 giugno è una data importante per entrambe le franchigie. Nel 1982 sono i californiani a festeggiare. Stesso giorno, 4 anni dopo, tocca alla squadra del Massachusetts.

Nel 1982 l’anello vola a Los Angeles. I Lakers non fanno sconti a nessuno prima di arrivare alle Finals, rifilando un doppio 4-0 ai Suns e agli Spurs. A dare l’assalto al titolo sono i 76ers di Doctor J che si giocano le loro chance fino in fondo. Philadelphia avrebbe il fattore campo a favore ma lo perde fin da Gara 1 e Magic e compagni tengono il vantaggio fino al match ball da giocarsi in casa.

Continua a leggere

Accadde oggi: 22 maggio 1985, Lakers e Celtics a braccetto verso le Finals

nbaitalianews lakers celtics1985Gli anni ‘80 sono l’apoteosi nello storico duello tra Celtics e Lakers. Una delle stagioni più spettacolari, in cui le due rivali “se le danno di santa ragione”, è la 1984/85. Già di per sé da ricordare per l’esordio di un certo Michael Jordan. Boston e Los Angeles arrivano alle Finals con il passo da schiacciasassi, conquistando l’accesso praticamente in contemporanea. Il 22 maggio si chiudono sia la corsa a Est (l’mvp Bird e soci rifilano un 4-1 ai 76ers) che a Ovest (Nuggets demoliti con lo stesso punteggio da Magic e compagni).

La solita finale è un atto quasi dovuto visto il ruolino di marcia delle due rivali, che si presentano al duello con il loro vestito migliore. Con poche macchie: 22 ko in tutto per i Lakers, uno in più per i Celtics.

Continua a leggere

Accadde oggi: 18 maggio 2008, i Celtics estromettono i Cavs sulla strada del titolo

nbaitalianews celtics cavs 2008Nove anni, come fosse oggi. Anche nel 2008, il ricco menù dei playoff NBA propone un succulento piatto: il duello tra Celtics e Cavaliers. In palio un posto per la finale della Eastern contro i Pistons. Il duello è di quelli che soddisfano i palati più esigenti. Si arriva fino a Gara 7 e Boston fa sua la serie sfruttando al meglio il fattore campo e il fattore Garden. L’ultimo atto, proprio il 18 maggio: successo 97-92.

Gli ingredienti per una grande semifinale ci sono tutti. Da una parte i Celtics, desiderosi di tornare a indossare l’anello dopo tanto tempo e dopo una stagione da protagonisti. Trascinati da nomi altisonanti come quelli di Pierce, Garnett, Rondo e Allen. Dall’altra, basta la parola: LeBron. James è più mai voglioso di portare alla sua Cleveland il primo titolo della sua storia. Ma il destino gli farà attendere ancora un po’ di tempo: il 2008 è l’anno di Boston.

Continua a leggere

Accadde oggi: 16 maggio 1980, parte l’epopea dei Lakers anni ‘80

magic 1980Il 16 maggio è una data importante nella storia dei Lakers. Di fatto, inizia l’epopea degli indimenticabili anni ‘80. Nel 1980, nel primo anno del nuovo decennio, Los Angeles comincia a mettere la propria firma. Conquistando il primo dei suoi 5 anelli, quelli con impresso il marchio di Magic Johnson e Kareem Abdul-Jabbar. Il primo squillo ha nei 76ers la vittima designata. Battuti in 6 partite, quella del sigillo a Philadelphia: 123-107.

A essere precisi, su quel primo storico anello, di firma illustre ce n’è una sola. Alla vigilia di Gara 6, il destino priva i Lakers di Kareem, mvp della stagione e protagonista del 3-2 con 40 punti in Gara 5. Ma c’è Magic e si vede! A lui il titolo personale non è arrivato, ma solo perché in lizza per il “Rookie dell’anno” c’era un certo Larry Bird. Ma la consolazione arriva proprio in quel 16 maggio, perché oltre all’anello arriva il riconoscimento di uomo delle Finals.

Continua a leggere

Accadde oggi: 15 maggio 1999 e 2003, gli Spurs si avvicinano ai loro primi due anelli

nbaitalianews duncan robinsonFinisce il millennio e inizia l’era degli Spurs. San Antonio comincia a fare la voce grossa in NBA quando accoglie tra le sue fila il talento di Tim Duncan. I primi due titoli della serie, quelli datati 1999 e 2003, hanno un aspetto in comune: entrambi passano attraverso il 15 maggio. In questa giornata, la squadra di Gregg Popovich fa passi avanti verso la gloria. Prima eliminando Minnesota al primo turno. Poi, quattro anni dopo, estromettendo i Lakers in semifinale.

Il 1999 è l’anno magico. Un anno già di per sé particolare. Senza Michael Jordan, ritiratosi per la seconda volta. Ma soprattutto a causa del lockout che limita parte della stagione. Agli Spurs bastano quindi 37 vittorie su 50 gare giocate per arrivare davanti a tutti, a Ovest, in regular season. Ed è solo l’inizio. Il cammino nei playoff è una cavalcata impressionante. Al primo turno è Minnesota a lasciare strada. I Timberwolves si prendono la soddisfazione di andare a vincere a San Antonio, ma finiscono per cedere in 4 partite.

Continua a leggere

Accadde oggi: 13 maggio 1997 e 1998, i Bulls di Jordan lanciati verso gli ultimi trionfi

nbaitalianews jordan pippen rodman 1997Ci sono giornate che finiscono per entrare nel destino. Il 13 maggio è dolce per i Bulls, in particolare per gli ultimi targati Michael Jordan. E non solo perché è il compleanno di Dennis Rodman. I titoli del 1997 e del 1998 viaggiano quasi su binari paralleli e hanno tante cose in comune. Tra queste, il fatto che le semifinali della Eastern Conference sono superate a un anno esatto di distanza.

Nel 1997 sono gli Hawks a lasciare strada. I Bulls hanno chiuso la regular season con 69 vittorie all’attivo e al primo turno di playoff non hanno lasciato neppure le briciole ai Bullets (3-0). In semifinale, Atlanta si prende la soddisfazione di espugnare Chicago in Gara 2, non facendo altro che caricare di più i campioni. Che fanno il pieno di vittorie in Georgia e in Gara 5 mettono fine ai discorsi.

Continua a leggere

Accadde oggi: 11 maggio 2001, Vince Carter e i Raptors fanno tremare i 76ers

nbaitalianews iverson carter 2001Fino allo scorso anno, quando hanno raggiunto la finale della Eastern, per i Toronto Reports la stagione da ricordare era la 2000/01. Al loro sesto anno in NBA, i canadesi arrivano fino alla semifinale, costringendo i 76ers dell’mvp Allen Iverson agli straordinari. Una serie di 7 partite, la cui terza si gioca proprio l’11 maggio. All’Air Canada Center, i padroni di casa si impongono 102-78, grazie a un super prestazione di Vince Carter che ne mette 50!

Philadelphia si è presa sulle spalle la candidatura per il titolo. Forte di una regular season da 56 vittorie e 26 sconfitte, i 76ers hanno messo tutti in fila a Est. E nel primo turno di playoff si sono sbarazzati degli Indiana Pacers. Il pronostico non pesa invece sui Raptors, che dopo aver superato lo scoglio della fase regolare un anno prima, sono riusciti nell’impresa di ripetersi. Anzi, di fare molto meglio, restituendo ai Knicks l’eliminazione del 2000. Estromessa New York (3-2), Toronto accede per la prima volta nella sua recente storia alle semifinali.

Continua a leggere

Accadde oggi: 10 maggio 1973, i Knicks rovinano la festa a Chamberlain e si riprendono l’anello

nbaitalianews knicks 1973Il 10 maggio 1973 in NBA finisce un’altra epoca storica: quella di Wilt Chamberlain. Il gigante di Philadelphia gioca la sua ultima partita, dopo aver frantumato quasi tutti i primati individuali. Ma non riuscendo a raccogliere i successi di squadra che il suo strapotere sotto canestro avrebbe meritato. L’ultima apparizione è il perfetto riassunto della sua carriera: segna 23 punti e prende 21 rimbalzi, ma i suoi Lakers perdono Gara 5 delle Finals contro i Knicks, che si riprendono così l’anello. Si gioca a Los Angeles e New York vince 102-93.

I primi anni ‘70 sono un continuo duello tra le due città simbolo degli Stati Uniti. Nel 1970 hanno vinto i Knicks, nel 1972 hanno prevalso i Lakers. Quella del 1973 è quindi la finale più attesa, l’occasione per regolare i conti. Le due rivali arrivano all’ultimo atto in rimonta, entrambe costrette a partire in seconda fila nella griglia dei playoff.

Continua a leggere

Accadde oggi: 9 maggio 2012, LeBron James stende i Knicks e vola verso il suo primo anello

nbaitalianews lebron james carmelo anthony 2012Il 2012 è l’anno in cui si spezza il tabù di LeBron James. Il King riesce finalmente a infilarsi al dito l’anello di campione, trascinando i suoi Heat al titolo. Un titolo che passa anche dal 9 maggio di 5 anni fa, quando Miami chiude i giochi contro i Knicks nel primo turno di playoff. L’ultimo atto, in Gara 5, in Florida: 106-94.

I tifosi di Miami hanno quindi la possibilità di festeggiare in casa il passaggio del turno. Una tappa forzata che coach Erik Spoelstra avrebbe evitato volentieri, se solo una bomba di Wade nel finale di Gara 4 fosse andata a segno, chiudendo i giochi in anticipo. Invece Carmelo Anthony (41 punti per lui nell’ultima sfida) e compagni provano a tenere vive le speranze.

Continua a leggere

Accadde oggi: 8 maggio 1970, il primo trionfo dei New York Knicks

nbaitalianews knicks 70L’8 maggio 1970 è una data storica per lo sport targato New York. Per la prima volta, i Knicks fanno loro l’NBA al termine di una grande annata, culminata nelle Finals vinte contro i Lakers. Per avere la meglio dei californiani ci vogliono 7 partite, l’ultima al Madison, dominata e vinta 113-99.

Il nuovo decennio si apre quindi come meglio non potrebbe nella Grande Mela. L’impresa dei Knicks è più che mai figlia della programmazione negli anni e ora è il momento di raccogliere i frutti. La squadra comanda fin dalla regular season, chiusa con 60 vittorie. Un po’ di paura nel primo turno di playoff, con i Baltimore Bullets che costringono a una serie da 7 partite. Poi via in scioltezza nella finale a Est, con un netto 4-1 ai Bucks del nuovo fenomeno Kareem Abdul-Jabbar.

Continua a leggere

Accadde oggi: 7 maggio 1972, i Lakers stendono i Knicks e portano il titolo a Los Angeles

nbaitalianews riley jackson 1972Per Los Angeles arriva finalmente il momento di diventare protagonista. Dopo 7 Finals perse in pochi anni, nel 1972 i Lakers portano a casa il titolo NBA. Al termine di un’autentica cavalcata, culminata con l’ultimo atto contro i Knicks. Serie sigillata a Gara 5, in California, vinta 114-100.

L’anello è una liberazione per tanti. Per i tifosi della “città degli angeli” che aspettavano questo momento dall’approdo in città della squadra nel 1961. Per i Lakers stessi, che l’ultimo trionfo lo avevano conquistato nel 1954, quando ancora erano a Minneapolis. Per gente del calibro di Jerry West (l’uomo la cui effige è diventata il logo NBA) che troppe volte lo aveva sfiorato. Ma anche per Wilt Chamberlain che bissa l’unico successo targato 76ers.

Continua a leggere

Accadde oggi: 5 maggio 1969, l’ultima partita e l’ultimo anello di Bill Russell

nbaitalianews russell chamberlain 1969Il 5 maggio 1969 si chiude un’era in NBA: quella di Bill Russell. Il simbolo dei Celtics anni ‘60 si ritira, dopo 13 stagioni e oltre 100 partite. E soprattutto con 11 anelli di campione. L’ultimo conquistato proprio al momento di lasciare definitivamente il parquet. Una finale in grande stile, contribuendo all’ennesimo titolo di Boston. Conquistato in casa dei Lakers, in Gara 7, con un successo al cardiopalma: 108-106.

Spesso si dice che l’ultimo trionfo sia il più bello. Sicuramente per Russell è uno dei più emozionanti. I Celtics tritatutto sono arrivati alla fine del suo ciclo naturale, ma riescono a dare un ultimo colpo d’ala. Dopo il titolo dell’anno prima, conquistato sempre a spese dei Lakers, ne arriva subito un altro, nonostante le premesse non eccezionali.

Continua a leggere

Trovaci su facebook!

Seguici su Twitter!

Rubriche