Get Adobe Flash player

Kawhi Leonard

Accadde oggi: 15 giugno, il titolo per Belinelli e non solo

nbaitalianews belinelli spurs 2014Anche il 15 giugno è una data da titoli. Ben 4 quelli assegnati, tutti nel nuovo millennio. Con uno a emergere sugli altri per il pubblico italiano: quello conquistato da Marco Belinelli, nel 2014, con San Antonio. Sempre Spurs, Pistons e Lakers i vincitori degli altri anelli.

Il viaggio nel tempo parte dal 2001. I Lakers di Bryant bissano il titolo dell’anno prima e stroncano in finale le velleità dei 76ers dell’mvp Allen Iverson. Philadelphia va sull’1-0 poi ne perde 4 di fila, l’ultima in casa, proprio il 15 giugno. Los Angeles vince 108-94 con le doppie doppie di Kobe (26 punti e 12 rimbalzi) e Shaq (29 punti e 13 rimbalzi). E’ il trionfo numero 13 per la franchigia.

Continua a leggere

Pachulia ancora contro Popovich: «Le sue accuse sono pericolose»

Zaza-PachuliaNon si esaurisce la polemica successiva all’infortunio di Kawhi Leonard, il punto di svolta di Gara 1 tra Warriors e Spurs e di conseguenza di tutta la serie, provocato da un close out sospetto di Zaza Pachulia. L’opinione si è divisa riguardo alla volontarietà del gesto del centro georgiano il quale però si è sempre difeso, professando la sua innocenza.

L’allenatore di San Antonio Gregg Popovich non ci è andato leggero, accusando l’avversario di essere un giocatore “sporco” e argomentando l’accusa con un paio di episodi, dei quali in passato si è reso protagonista Pachulia, sempre contro gli Spurs.

Continua a leggere

Warriors a valanga sugli Spurs, Popovich: «Non ci abbiamo creduto, mi aspetto una squadra diversa in Gara 3»

Kevin Durant,Stephen CurryPartita senza storia quella che permette ai Golden State Warriors di portarsi sul 2 a 0 nella serie contro i San Antonio Spurs. L’assenza di Kawhi Leonard ha pesato prima di tutto sul morale degli Spurs, che non hanno neanche provato a lottare e alla sirena hanno visto gli avversari chiudere sul 136 a 100.

Già dopo i primi 12 minuti la partita è finita, con gli Warriors in vantaggio 33 a 16 e Stephen Curry autore di 15 punti con 4 su 5 da tre, il resto della gara è praticamente un lunghissimo garbage time, nel quale c’è gloria per la panchina di Golden State, che arriva a collezionare ben 63 punti e per il rookie Patrick McCaw, che mette a referto 18 punti e 5 assist.

Continua a leggere

Pop attaccata: «La sua storia parla per lui», Pachulia si difende: «Non sono scorretto»

Zaza-Kawhi-Leonard-InjuryA poche ore da gara due tra Warriors e Spurs l’atmosfera che si respira è già incandescente. Se da un lato Popovich non è andato per il leggero con Zaza Pachulia, commentando il suo fallo su Kawhi Leonard come antisportivo e scorretto, dall’altro il georgiano non si è certo spaventato ed anzi ha risposto rigettando l’idea di essere atterrato volontariamente sul piede dell’avversario:

«Il mio approccio alle gare è sempre stato lo stesso per tutti i 14 anni in cui ho giocato nella lega, vale a dire giocare duro e dare il 100% di tutto quello che ho. Quindi non sono per niente d’accordo con chi dice che sono scorretto. Non lo sono. Amo semplicemente questo gioco e metto tutto me stesso, come faccio dal primo giorno».

Continua a leggere

Rimonta Warriors dopo l’infortunio a Leonard, Pachulia si difende: «Non c’è niente di “sporco”»

kawhi leonard playoffFin troppo facile leggere l’andamento di Gara 1 tra Golden State Warriors e San Antonio Spurs. Un primo tempo totalmente dominato dagli Spurs, concluso col vantaggio di 20 punti, un’inizio di secondo tempo in controllo, poi l’uscita dal campo di Kawhi Leonard, il quale si infortuna alla caviglia per due volte in un minuto ed è costretto ad andare negli spogliatoi a 8 minuti dalla fine del terzo quarto, dopo aver realizzato 26 punti.

Da quel momento l’attacco degli Spurs si è spento e con un parziale di 18-0 gli Warriors sono tornati in partita. 113 a 111 il risultato finale.

Continua a leggere

Ginobili stoppa Harden e gli Spurs vanno 3 a 2

EPA USA BASKETBALL NBA PLAYOFFS SPO BASKETBALL USA TXQuasi 40 anni, 14 stagioni NBA, 4 anelli ed è ancora decisivo. Manu Ginobili è l’eroe di Gara 5 per i San Antonio Spurs, che battono gli Houston Rockets 110 a 107 al supplementare e si portano sul 3 a 2 nella serie.

Con Kawhi Leonard costretto fuori per una lieve distorsione alla caviglia, che però non dovrebbe costargli la presenza in Gara 6, l’argentino deve fare gli straordinari in difesa e Danny Green deve prendersi i tiri decisivi in attacco: 7 dei 16 punti totali Green li segna al supplementare, Ginobili finisce accoppiato ad Harden nel possesso decisivo e lo stoppa da dietro, consegnando la vittoria ai suoi.

Continua a leggere

Dominio Cavaliers e Raptors a un passo dallo sweep, si risveglia Aldridge e gli Spurs espugnano Houston

lebron james playoff 2017I Cleveland Cavaliers non fanno sconti e prendono il controllo della serie con i Raptors portandosi sul 3 a 0 dopo la vittoria a Toronto per 115 a 94. Altra partita da MVP per LeBron James, autore di 35 punti totali, ma soprattutto di 13 consecutivi in apertura di quarto quarto, iniziato con le squadre divise solo da 2 punti ma stravinto dai Cavs 36 a 17.

DeMar DeRozan prova a fare quello che può per tenere a galla i Raptors, i quali senza Kyle Lowry sono troppo limitati per sperare di impensierire i campioni in carica. 2 su 18 da tre e 25 rimbalzi raccolti contro i 49 dei Cavs sono numeri che rendono perfettamente l’idea del divario tra le due squadre. I 37 punti di DeRozan sono il suo record ai playoff.

Continua a leggere

Accadde oggi: 4 maggio 2014, gli Spurs di Belinelli eliminano Dallas e corrono verso il trionfo

nbaitalianews belinelli spurs 2014Il 2014 è l’anno di Marco Belinelli, che in pochi mesi vince il Three-Point Shootout all’All-Star Game e il titolo NBA. L’annata dei suoi San Antonio Spurs è da incorniciare e solo in un momento rischia di non chiudersi in trionfo. Il primo turno di playoff si rivela più ostico del previsto. Per eliminare Dallas ci vogliono 7 partite, l’ultima in casa, il 4 maggio: vinta nettamente 119-96.

Dopo aver dominato la regular season, chiusa con 62 vittorie e 20 sconfitte, gli Spurs trovano forse gli avversari più motivati. I Mavericks sono saliti sul treno dei playoff all’ultima fermata, grazie a un solo successo di differenza rispetto ai Suns. Un derby come quello texano, tra i più sentiti, può anche livellare le differenze. E così accade.

Continua a leggere

Cavs sul velluto contro i Raptors, gli Spurs rialzano la testa ma perdono Parker

USP NBA: PLAYOFFS-HOUSTON ROCKETS AT SAN ANTONIO S S BKN SAS HOU USA TXUn’altra partita da fenomeno per LeBron James, che con i 39 punti messi a segno in Gara 2 contro i Raptors sorpassa Kareem Abdul-Jabbar nella classifica all-time di marcatori ai playoff e trascina i Cleveland Cavaliers al 2 a 0 nella serie. 125 a 103 il punteggio finale e i Raptors che sembrano impotente difronte allo strapotere del King, ancora più impotenti quando perdono Kyle Lowry, costretto fuori dopo uno scontro con il compagno Norman Powell.

«Mi sento bene», ha detto LeBron, che chiude con 10 su 14 dal campo, 4 triple e 15 liberi, «sono felice di aver aiutato la squadra stanotte e di essere arrivato al successo». 22 punti con 11 assist per Kyrie Irving, che non deve fare i soliti straordinari, visto che la partita era già in ghiaccio a inizio secondo tempo.

Continua a leggere

Gli Spurs accedono al secondo turno, coach Pop: «ll miglior giocatore della lega è Leonard»

Leonard Parker SpursMissione compiuta per i San Antonio Spurs, che sbancano il FedExForum di Memphis col punteggio di 103 a 96 e chiudono la serie con i Grizzlies sul 4 a 2. Kawhi Leonard è il miglior marcatore con 29 punti, ma la partita di Tony Parker è praticamente perfetta: 11 su 14 al tiro (compreso il piazzato del +4 Spurs a 50 secondi dalla fine) per 27 punti, la sua miglior prestazione in termini di percentuali in una partita di playoff.

«Per noi è una grande soddisfazione», ha detto il francese, «Memphis è una squadra tosta da affrontare e volevamo evitare a tutti i costi Gara 7. Abbiamo giocato questa partita come se fosse l’ultima, anche per avere qualche ora in più di riposo prima di affrontare i Rockets».

Continua a leggere

Gli Spurs fanno valere il fattore campo e vanno 3 a 2, i Jazz possono chiudere la serie coi Clippers in casa

manu ginobiliServiva una prova di carattere dopo le due sconfitte consecutive rimediate a Memphis e in Gara 5 i San Antonio Spurs si affidano al veterano Manu Ginobili, che da subito decide di giocare sul serio, con 10 punti, 3 assist e 3 steal in soli 18 minuti in campo. Kawhi Leonard segna 28 punti e i San Antonio Spurs possono festeggiare il 3 a 2 nella serie coi Grizzlies.

«Tutti sappiamo che ha un cuore grande e trasmette una grande energia alla squadra quando è in forma», ha detto Gregg Popovich dell’argentino, «vederlo giocare così, ma soprattutto iniziare in quel modo, è stata un’enorme spinta per noi».

Continua a leggere

I Bucks umiliano i Raptors, i Grizzlies riaprono la serie con gli Spurs

Antetokounmpo_bucksIl Bradley Center di Milwaukee è una vera e propria bolgia in stile Eurolega per Gara 3 della serie tra Bucks e Raptors e la squadra di casa mette in campo tutta l’energia trasmessa dai tifosi per schiantare gli ospiti, conquistando il 2-1 col punteggio di 104 a 77.

«È stato incredibile fin dal primo possesso», ha detto la stella dei Bucks Giannis Antetokounmpo, «è stato divertente giocare con una carica del genere dei nostri tifosi e spero che riusciranno a ripetersi anche per Gara 4». 19 punti, 8 rimbalzi e 2 stoppate per The Greek Freak.

Continua a leggere

Trovaci su facebook!

Seguici su Twitter!

Rubriche