Get Adobe Flash player

James Harden

Accadde oggi: 21 giugno 1988 e 2012, l’ultimo titolo di Magic e il primo di LeBron

nbaitalianews magic lebronChiamarlo passaggio di consegne, a 24 anni di distanza, forse è troppo. Ma il 21 giugno è una data che lega 2 fenomeni dell’NBA: Magic Johnson e LeBron James. Nello stesso giorno, nel 1988 e nel 2012, sono arrivati l’ultimo titolo del fuoriclasse dei Los Angeles Lakers e il primo del King, conquistato con la maglia dei Miami Heat.

Il 21 giugno 1988 è un giorno da ricordare per Los Angeles. Arriva il quinto titolo di un decennio, gli anni ‘80, che sono stati ricchissimi di soddisfazioni. Quinto e ultimo come a segnare la fine di un ciclo che ha comunque fatto storia. Arrivato contro quei Pistons che vinceranno per i 2 anni successivi, costituendo un interregno in attesa della dinastia di Jordan e dei Bulls.

Continua a leggere

Ginobili stoppa Harden e gli Spurs vanno 3 a 2

EPA USA BASKETBALL NBA PLAYOFFS SPO BASKETBALL USA TXQuasi 40 anni, 14 stagioni NBA, 4 anelli ed è ancora decisivo. Manu Ginobili è l’eroe di Gara 5 per i San Antonio Spurs, che battono gli Houston Rockets 110 a 107 al supplementare e si portano sul 3 a 2 nella serie.

Con Kawhi Leonard costretto fuori per una lieve distorsione alla caviglia, che però non dovrebbe costargli la presenza in Gara 6, l’argentino deve fare gli straordinari in difesa e Danny Green deve prendersi i tiri decisivi in attacco: 7 dei 16 punti totali Green li segna al supplementare, Ginobili finisce accoppiato ad Harden nel possesso decisivo e lo stoppa da dietro, consegnando la vittoria ai suoi.

Continua a leggere

Rockets e Spurs sul 2 a 2, Ginobili: «Gara 5 sarà una Gara 7»

harden rockets playoffUna partita fotocopia della prima della serie quella vinta stanotte per 125 a 104 dagli Houston Rockets, che si portano sul 2 a 2 con i San Antonio Spurs. In estrema sintesi si potrebbe dire che quando entrano i tiri da tre i Rockets sono un altro tipo di squadra e tutto l’attacco è più fluido, con più spaziature e soprattutto con James Harden che può fare quello che sa fare meglio, segnare e far segnare.

Per il Barba 28 punti con 12 assist, aiutato da Eric Gordon, decisivo con il suo 6 su 9 da tre per 22 punti totali in uscita dalla panchina.

Continua a leggere

Dominio Cavaliers e Raptors a un passo dallo sweep, si risveglia Aldridge e gli Spurs espugnano Houston

lebron james playoff 2017I Cleveland Cavaliers non fanno sconti e prendono il controllo della serie con i Raptors portandosi sul 3 a 0 dopo la vittoria a Toronto per 115 a 94. Altra partita da MVP per LeBron James, autore di 35 punti totali, ma soprattutto di 13 consecutivi in apertura di quarto quarto, iniziato con le squadre divise solo da 2 punti ma stravinto dai Cavs 36 a 17.

DeMar DeRozan prova a fare quello che può per tenere a galla i Raptors, i quali senza Kyle Lowry sono troppo limitati per sperare di impensierire i campioni in carica. 2 su 18 da tre e 25 rimbalzi raccolti contro i 49 dei Cavs sono numeri che rendono perfettamente l’idea del divario tra le due squadre. I 37 punti di DeRozan sono il suo record ai playoff.

Continua a leggere

Cavs sul velluto contro i Raptors, gli Spurs rialzano la testa ma perdono Parker

USP NBA: PLAYOFFS-HOUSTON ROCKETS AT SAN ANTONIO S S BKN SAS HOU USA TXUn’altra partita da fenomeno per LeBron James, che con i 39 punti messi a segno in Gara 2 contro i Raptors sorpassa Kareem Abdul-Jabbar nella classifica all-time di marcatori ai playoff e trascina i Cleveland Cavaliers al 2 a 0 nella serie. 125 a 103 il punteggio finale e i Raptors che sembrano impotente difronte allo strapotere del King, ancora più impotenti quando perdono Kyle Lowry, costretto fuori dopo uno scontro con il compagno Norman Powell.

«Mi sento bene», ha detto LeBron, che chiude con 10 su 14 dal campo, 4 triple e 15 liberi, «sono felice di aver aiutato la squadra stanotte e di essere arrivato al successo». 22 punti con 11 assist per Kyrie Irving, che non deve fare i soliti straordinari, visto che la partita era già in ghiaccio a inizio secondo tempo.

Continua a leggere

Pioggia di triple sugli Spurs e Rockets avanti nella serie

harden vs spurs«Gara 1 per noi è andata alla grande, ma dobbiamo essere cinici», queste le parole di James Harden al termine di Gara 1, stravinta dagli Houston Rockets 126 a 99 contro i San Antonio Spurs. Il Barba vuole spegnere facili entusiasmi dopo una sola vittoria, perché la serie è solo all’inizio.

Già nel primo quarto di stanotte i Rockets hanno preso il pieno controllo della gara e Harden è il perfetto direttore dell’orchestra “organizzata” da coach D’Antoni. Il play ex Thunder mette a referto 11 punti con soli 4 tiri e 5 assist (14 a fine partita) nei primi 12 minuti, riuscendo già a mettere in ritmo i suoi compagni e costruendo un vantaggio in doppia cifra per i Rockets mai recuperato dagli Spurs nel resto del match.

Continua a leggere

I Rockets eliminano i Thunder, la battaglia verbale tra Westbrook e Beverly continua

AP THUNDER ROCKETS BASKETBALL S BKN USA TXGli Houston Rockets non falliscono il primo “match point” e accedono al secondo turno di playoff battendo in casa gli Oklahoma City Thunder 105 a 99. James Harden mette a referto 34 punti, Lou Williams 22 e Patrick Beverley 15; decisivo il parziale di 5-1 con i Rockets che prendono il largo grazie ai liberi e a una sanguinosa palla persa di Victor Oladipo, “punita” da un layup in contropiede di Harden a 3 minuti dalla fine.

Russell Westbrook conclude la stagione dei record sfiorando l’ennesima tripla doppia con 47 punti, 11 rimbalzi e 9 assist, un terzo quarto da 20 punti, ma un ultimo periodo con 2 su 11 e solo 5 triple a segno sulle 18 tentate (record personale).

Continua a leggere

Harden recuperato dall’infortunio e birre a 1$, Houston si accende per Gara 5 contro OKC

harden-rocketsGli Houston Rockets sono riusciti a vincere una delle due partite in casa dei Thunder e si preparano a chiudere la serie in casa per Gara 5, in vantaggio 3 a 1. L’atmosfera al Toyota Center sarà incandescente e a contribuire a questo c’è l’iniziativa dei Rockets, che per questa partita hanno abbassato i prezzi di birre, hotdog, nachos e bibite, tutte a un solo dollaro!

Certo in una serie in cui già si sono verificati scontri tra giocatori e tifosi una trovata che può risultare rischiosa, ma considerando i prezzi di biglietti, parcheggio e tutto quello che gira intorno alla partita, qualcosa che i tifosi di Houston apprezzeranno parecchio.

Continua a leggere

Houston sul 3 a 1 con OKC, ma Westbrook difende i compagni. I Jazz 2 a 2 coi Clippers trascinati da Johnson

nene-hilario-game-4-okcGli Oklahoma City Thunder sono stati sopra per i primi tre quarti e hanno provato nel finale a riacciuffare la partita, ma alla fine gli Houston Rockets possono festeggiare il 3 a 1 nella serie, vincendo 113 a 109. Russell Westbrook, che ha archiviato l’ennesima tripla doppia già all’intervallo, è il solo dopo Wilt Chamberlain a metterne a segno 3 consecutive ai playoff.

È chiaro che i Thunder siano dipendenti dal play, che fa tutto da solo e quello che può per trascinare la squadra. I numeri sono impietosi verso OKC quando è in panchina, ma al giornalista che glielo ha fatto notare ha risposto:

Continua a leggere

CP3 trascina i Clippers, Steven Adams salva OKC

chris-paul-clippersLa sconfitta in Gara 1 aveva messo subito in crisi i Los Angeles Clippers, che si vedevano costretti a vincere Gara 2 e almeno una delle 2 a Utah per evitare di compromettere da subito la qualificazione. Nella notte Chris Paul si è preso sulle spalle la squadra e l’ha trascinata alla vittoria 111 a 106, portando i Clippers sul 2 a 1.

34 punti realizzati da CP3, record in stagione, decisivo nel parziale di 15 a 0 che a metà del quarto quarto ha ribaltato la partita, a lungo nelle mani dei Jazz.

Continua a leggere

Westbrook ne mette 51 ma Houston va 2 a 0: «Non mi frega un c***o dei numeri»

westbrook 58 pointsHa provato a fare tutto da solo Russell Westbrook, ma alla fine la tripla doppia con più punti della storia dei playoff NBA non ha permesso agli Oklahoma City Thunder di pareggiare la serie con gli Houston Rockets. 51 punti, 13 assist e 10 rimbalzi a referto dal play dei Thunder, che è in panchina alla fine del terzo quarto, quando i Rockets realizzano il parziale di 12-3 e prova a mettere le cose a posto nell’ultimo quarto, ma realizza 4 dei 18 tiri tentati.

Esattamente come in stagione regolare James Harden perde il confronto diretto con Westbrook, con “soli” 35 punti, ma è in grado di prendere per mano i Rockets e portarli sul 2 a 0.

Continua a leggere

Westbrook favorito per l’MVP, Harden commenta: «Pensavo che lo scopo fosse vincere le partite»

hardenStagione agli sgoccioli, tempo di playoff ma soprattutto il momento per capire chi sarà quest’anno il nuovo MVP. Una scelta combattutissima che, se escludiamo Kawhi Leonard, diventa una lotta a due tra Russel Westbrook e James Harden.

Ma attenzione, di scritto non c’è ancora nulla perché se è vero che Russ ieri ha raggiunto la sua 42esima tripla doppia, superando così il record di Oscar Robertson, bisogna pure aggiungere che il Barba, che gioca con uno stile decisamente diverso, non è rimasto con le mani in mano.

Continua a leggere

Trovaci su facebook!

Seguici su Twitter!

Rubriche