Get Adobe Flash player

Greg Monroe

Multe della NBA per la rissa Lakers vs Bucks e coach Walton protegge i suoi: «Si sono solo difesi»

lakers bucks fightLa lega ha più volte fatto sapere alle società che sono puniti i comportamenti antisportivi e che possono dare un cattivo esempio a chi guarda le partite. Proprio per questo motivo ha deciso di punire i giocatori coinvolti nel diverbio durante la partita tra Los Angeles Lakers e Milwaukee Bucks.

Il centro dei Bucks Greg Monroe è stato multato per 35.000 dollari per aver spintonato la guardia dei lakers Nick Young. A sua volta Young è stato multato per 25.000 dollari per aver acceso il diverbio spintonando Malcolm Brogdon, che aveva commesso il duro fallo. Multa di 15.000 dollari anche per D’Angelo Russell per aver preso parte alla rissa spintonando Monroe.

Continua a leggere

Nick Young, D’Angelo Russell e Greg Monroe espulsi nella battaglia Lakers vs Bucks

lakers bucks fightLe motivazioni delle due squadre erano completamente divers, con i Lakers che si trascinano fino a fine stagione e i Bucks che devono difendere la settima posizione a Est e staccare il biglietto per i playoff. Non è mai bello perdere e quest’anno ai Lakers è successo fin troppe volte, compresa quella di stanotte proprio coi Bucks. Come spesso accade è sufficiente una scintilla quindi per scatenare una reazione, che magari è figlia di un’annata non facile per i Lakers.

È bastato un fallo, duro ma in fin dei conti onesto, di Malcolm Brogdon su Nick Young, lanciato a canestro. Young ha spintonato il suo avversario ed è arrivato subito il centro dei Bucks Greg Monroe a far giustizia per il suo compagno, facendo scatenare il caos.

Continua a leggere

Il Gallo ferma i Raptors, Bargnani 18 come Belinelli, titolare nella vittoria sui Bucks

Nikola JokicSerata positiva per gli italiani, tutti e tre in campo nella notte NBA. Gli occhi erano puntati sui Denver Nuggets, che ospitavano i sorprendenti Toronto Raptors e riescono nell’intento di interrompere la loro striscia vincente che si ferma quindi a 11 vittorie consecutive.

Partita senza sbavature per Danilo Gallinari, autore di 13 punti con 4 rimbalzi e 4 assist, ma il protagonista della vittoria è Nikola Jokic. Il centro al primo anno nella lega registra il record sia di punti (27) che di rimbalzi (14), ma è alla quarta doppia doppia nelle ultime 5 partite. Sostanzioso in uscita dalla panchina è il contributo del solito Will Barton, con 20 punti e 7 rimbalzi.

Continua a leggere

Datome vince il derby con Bargnani, Knicks ancora ko

datome pistonsA New York è davvero scattato l’allarme. Dopo i Nets, ora la crisi di risultati coinvolge anche i Knicks. La squadra di Mike Woodson cade per la 7ª volte nelle prime 10 partite, per mano di una rivale – i Detroit Pistons – con la quale avevano vinto le ultime 8 sfide. Al The Palace of Auburn Hills finisce 92-86.

Il derby tutto italiano termina quindi nella mani di Gigi Datome, ancora scosso per la tragedia che ha colpito la Sardegna. Per l’ex Roma ancora pochi minuti sul parquet (5) e 3 punti realizzati, oltre a un assist. Meglio Andrea Bargnani, che finisce per essere il giocatore dei suoi con il maggior minutaggio: 38 minuti, durante i quali mette 13 punti (6 su 12), prende 6 rimbalzi, serve 2 assist e piazza una stoppata.

Continua a leggere

D’Antoni sorride con Hill, in attesa di Kobe e Nash

hill pistonsSenza Kobe Bryant, senza Steve Nash. Ma con tanto carattere e un Jordan Hill sempre più protagonista. I Los Angeles Lakers rialzano la testa dopo 2 ko di fila e allo Staples Center battono i Detroit Pistons di Gigi Datome: 114-99.

Mike D’Antoni può quindi ringraziare Hill, già suo giocatore ai tempi dei Knicks. Per il lungo un’altra serata da ricordare con 36 minuti partendo in quintetto, 24 punti (11 su 16) e 17 rimbalzi. Nuovo massimo in carriera, aggiornato dopo l’ancora “fresco” 21 messo a segno contro New Orleans.

Continua a leggere

Beli e il Mago ok, Datome esordio rinviato

beli-mephisInizia nel migliore dei modi l’NBA degli italiani. La stagione più azzurra di sempre parte bene per Marco Belinelli e Marco Bargnani, vincenti e in campo con un minutaggio importante. Debutto rinviato per Gigi Datome. Danilo Gallinari ancora ai box per recuperare dall’infortunio della passata stagione.

Ma andiamo per ordine. Partendo da Marco Belinelli, a segno con i vice campioni di San Antonio. Gli Spurs hanno blindato subito l’At&T Center battendo i Memphis Grizzlies 101-94. In una serata in cui Duncan ha chiuso solo con 3 punti, determinante il contributo della panchina. In cui spiaccano anche i 5 punti del Beli, in campo 19 minuti, durante i quali ha tirato 2 su 5 dal campo (0 su 2 da 3), ha preso 4 rimbalzi e servito un assist. Un buon inizio, da cercare di confermare nella sfida con i Lakers di venerdì allo Staples Center.

Continua a leggere

Trovaci su facebook!

Seguici su Twitter!

Rubriche