Get Adobe Flash player

Detroit Pistons

Accadde oggi: 23 giugno 2005, gli Spurs battono i Pistons e calano il tris

nbaitalianews pistons spurs 2005Il 2005 è l’anno del tris dei San Antonio Spurs. Dopo i titoli del 1999 e del 2003, ne arriva un altro. Il primo del post David Robinson, di una squadra che ormai si incarna in Tony Parker e in Manu Ginobili, oltre che naturalmente in Tim Duncan. Il 23 giugno è il giorno del trionfo, arrivato in casa in Gara 7, vinta contro i Detroit Pistons campioni in carica: 81-74.

Il cammino delle 2 contendenti ha tantissimi punti in comune. Entrambe chiudono la fase regolare al secondo posto, con San Antonio leggermente avanti per numero di vittorie. Gli Spurs avanzano a Ovest eliminando Nuggets (4-1), SuperSonics (4-2) e i Suns testa di serie numero 1 (4-1). I Pistons si liberano di 76ers e Pacers con lo stesso punteggio (4-1 e 4-2) e devono arrivare a Gara 7 per superare gli Heat, primi in griglia.

Continua a leggere

Accadde oggi: 21 giugno 1988 e 2012, l’ultimo titolo di Magic e il primo di LeBron

nbaitalianews magic lebronChiamarlo passaggio di consegne, a 24 anni di distanza, forse è troppo. Ma il 21 giugno è una data che lega 2 fenomeni dell’NBA: Magic Johnson e LeBron James. Nello stesso giorno, nel 1988 e nel 2012, sono arrivati l’ultimo titolo del fuoriclasse dei Los Angeles Lakers e il primo del King, conquistato con la maglia dei Miami Heat.

Il 21 giugno 1988 è un giorno da ricordare per Los Angeles. Arriva il quinto titolo di un decennio, gli anni ‘80, che sono stati ricchissimi di soddisfazioni. Quinto e ultimo come a segnare la fine di un ciclo che ha comunque fatto storia. Arrivato contro quei Pistons che vinceranno per i 2 anni successivi, costituendo un interregno in attesa della dinastia di Jordan e dei Bulls.

Continua a leggere

Accadde oggi: 15 giugno, il titolo per Belinelli e non solo

nbaitalianews belinelli spurs 2014Anche il 15 giugno è una data da titoli. Ben 4 quelli assegnati, tutti nel nuovo millennio. Con uno a emergere sugli altri per il pubblico italiano: quello conquistato da Marco Belinelli, nel 2014, con San Antonio. Sempre Spurs, Pistons e Lakers i vincitori degli altri anelli.

Il viaggio nel tempo parte dal 2001. I Lakers di Bryant bissano il titolo dell’anno prima e stroncano in finale le velleità dei 76ers dell’mvp Allen Iverson. Philadelphia va sull’1-0 poi ne perde 4 di fila, l’ultima in casa, proprio il 15 giugno. Los Angeles vince 108-94 con le doppie doppie di Kobe (26 punti e 12 rimbalzi) e Shaq (29 punti e 13 rimbalzi). E’ il trionfo numero 13 per la franchigia.

Continua a leggere

Accadde oggi: 14 giugno, assegnati 7 titoli NBA

nbaitalianews jordan utah 1998Se c’è una data che fa rima con titolo, è il 14 giugno. Sfogliando l’album dei ricordi dell’NBA, si scopre che in questo giorno ne sono stati assegnati ben 7. A partire dal 1987 fino 2009. Alcuni passati alla storia, come l’ultimo vero duello tra Lakers e Celtics degli anni ‘80 o l’anello dei Bulls del 1998 con il canestro nel finale di Jordan in casa di Utah.

Ma andiamo per ordine. La partenza è subito coi botti. Nel 1987, i Lakers portano a casa il quarto dei 5 titoli anni ‘80, uno dei più avvincenti. Concluso con la finale più attesa, contro i rivali di Boston. Il 14 giugno si gioca a Los Angeles e i padroni di casa piazzano il successo del 4-2 definitivo: un 106-93, frutto soprattutto di un terzo quarto da +18. Kareem mette 32 punti, Magic 19 assist e porta a casa i due titoli di mvp.

Continua a leggere

Accadde oggi: 4 giugno 1988, Lakers verso l’ultimo trionfo dell’era Magic-Jabbar

nbaitalianews lakers dallas 1988Il cuore Lakers batte forte fino alla fine del grande ciclo degli anni ‘80. Nel 1988, la squadra di Pat Riley porta a casa l’ultimo anello del decennio e lo fa battagliando in ogni partita. Le ultime 3 serie che portano al titolo finiscono tutte a Gara 7. La finale della Western finisce proprio il 4 giugno, giorno in cui Los Angeles si libera definitivamente dei Dallas Mavericks: successo casalingo 117-102.

Magic Johnson e Kareem Abdul-Jabbar mettono quel tanto di esperienza necessaria in questi casi. Dopo le 7 sfide per estromettere i Jazz, anche contro Dallas è la stessa storia. Il fattore campo tiene alla grande e i Lakers sfruttano al meglio la miglior posizione in griglia. Vincono di 15 soprattutto grazie allo sprint nel secondo tempo.

Continua a leggere

Accadde oggi: 3 giugno 1990, ancora i Pistons a rovinare i sogni dei Bulls

Copia di nbaitalianews jordan dumars 1990Un anno dopo e la storia si ripete. Nel 1990, tra i Bulls e i sogni di gloria si mettono di nuovo di mezzo i Pistons. Le due rivali si ritrovano di fronte nella finale della Eastern. Questa volta Detroit parte con l’anello al dito e deve metterci tutta l’esperienza maturata nell’ultimo triennio per eliminare Jordan e soci. Servono tutte le 7 gare in programma. L’ultima proprio il 3 giugno nel Michigan: vittoria netta 93-74.

I Bulls sono cresciuti ancora, hanno toccato quota 55 vittorie in regular season e lasciato le briciole a Bucks e 76ers nel cammino dei playoff. Ma per estromettere dai giochi i campioni in carica manca ancora qualcosa. I Pistons hanno passeggiato con i Pacers e con i Knicks e per l’ultimo atto della Eastern possono contare sul fattore Detroit.

Continua a leggere

Accadde oggi: 2 giugno 1989, i Pistons superano l’esame Jordan e si avvicinano all’anello

nbaitalianews jordan thomas 1989Finiscono gli anni ‘80 e inizia l’epopea dei Pistons. Dopo oltre 30 anni dagli unici risultati di rilievo, Detroit inizia finalmente a raccogliere le meritate soddisfazioni. Se nel 1988 il sogno è stato solo sfiorato, nel 1989 nessuno può rovinare la festa. Il 2 giugno la squadra torna a prendersi l’Est eliminando i Bulls, vincendo Gara 6 a Chicago 103-94.

I Bulls di Michael Jordan non riescono a fermare la corsa dei Pistons, ma hanno il merito di fare una cosa non riuscita a nessun altro nei playoff: vincere almeno un match. Celtics e Bucks chiudono a quota zero e lo stesso trattamento sarà riservato nelle Finals ai Lakers.

Continua a leggere

Accadde oggi: 27 maggio 1991 e 1996, partono i due three-peat dei Bulls

nbaitalianews jordan pippen 1992La storia dei Bulls è contrassegnata dai due storici three-peat. Il primo dal 1991 al 1993, il secondo dal 1996 al 1998. Oltre ad essere contrassegnati dalla firma di Michael Jordan, entrambi hanno un fatto comune: sono partiti il 27 maggio. Sia nel 1991 che nel 1996, Chicago vince il titolo della Eastern Conference e si lancia alla caccia dell’anello.

Il primo è appunto datato 1991. Dopo vari tentativi, Jordan riesce finalmente a portare i suoi all’ultimo atto dell’NBA. L’anno è quello buono e i Bulls non danno mai l’impressione di sbandare. Vincono la regular season con con un bilancio di 61 successi e 21 sconfitte. E nei playoff non fanno sconti a nessuno. Prima il 3-0 ai Knicks, poi il 4-1 ai 76ers. L’ultimo ostacolo è rappresentato dai Pistons campioni in carica. In palio non c’è solo la vittoria della Conference e un posto in finale, ma i Bulls devono cancellare anche il ko dell’anno prima.

Continua a leggere

Accadde oggi: 22 maggio 1985, Lakers e Celtics a braccetto verso le Finals

nbaitalianews lakers celtics1985Gli anni ‘80 sono l’apoteosi nello storico duello tra Celtics e Lakers. Una delle stagioni più spettacolari, in cui le due rivali “se le danno di santa ragione”, è la 1984/85. Già di per sé da ricordare per l’esordio di un certo Michael Jordan. Boston e Los Angeles arrivano alle Finals con il passo da schiacciasassi, conquistando l’accesso praticamente in contemporanea. Il 22 maggio si chiudono sia la corsa a Est (l’mvp Bird e soci rifilano un 4-1 ai 76ers) che a Ovest (Nuggets demoliti con lo stesso punteggio da Magic e compagni).

La solita finale è un atto quasi dovuto visto il ruolino di marcia delle due rivali, che si presentano al duello con il loro vestito migliore. Con poche macchie: 22 ko in tutto per i Lakers, uno in più per i Celtics.

Continua a leggere

Accadde oggi: 21 maggio 1988, i Lakers eliminano Utah sulla strada verso il titolo

nbaitalianews lakers jazz 1988Il 1988 è un anno che lascia il segno in NBA. E’ quello del primo mvp di Michael Jordan e dell’ultimo titolo dei Lakers di Magic Johnson e Kareem Abdul-Jabbar. Arriva il 5° anello del decennio per Los Angeles, strappato con i denti dopo 3 battaglie finite a Gara 7. Una di queste, in semifinale, contro gli Utah Jazz. Il 21 maggio si gioca in California e i padroni di casa vincono 109-98.

Il cammino dei Lakers verso il loro 11° titolo è a 2 velocità. Impressionante in regular season (62 vittorie all’attivo) e nel primo turno di playoff (3-0 senza scampo agli Spurs). Sofferto e lottato nelle sfide decisive contro Utah, Dallas e Detroit, finite all’ultimo atto con il decisivo apporto del pubblico del Forum.

Continua a leggere

Accadde oggi: 19 maggio 2005, gli Spurs espugnano Seattle e corrono verso il terzo anello

nbaitalianews spurs seattle 2005Nel 2005 la capitale del pianeta NBA torna a essere San Antonio. Gli Spurs dimostrano di saper vincere anche senza David Robinson e portano a casa il terzo anello della loro storia, il tutto in appena 6 anni. Un trionfo che passa anche dal 19 maggio, giorno in cui viene conquistato il posto nella finale della Western. SuperSonics battuti in 6 partite, l’ultima a Seattle: 98-96.

Dopo cinque trionfi (3 dei Lakers e 2 proprio degli Spurs) intervallati dalla vittoria di Detroit, le premesse per riportare il titolo a Ovest ci sono tutte. Il livello è alto, grazie a squadre quali i Suns – primi in regular season con 62 vittorie -, i SuperSonics e naturalmente San Antonio.

Continua a leggere

Accadde oggi: 18 maggio 2008, i Celtics estromettono i Cavs sulla strada del titolo

nbaitalianews celtics cavs 2008Nove anni, come fosse oggi. Anche nel 2008, il ricco menù dei playoff NBA propone un succulento piatto: il duello tra Celtics e Cavaliers. In palio un posto per la finale della Eastern contro i Pistons. Il duello è di quelli che soddisfano i palati più esigenti. Si arriva fino a Gara 7 e Boston fa sua la serie sfruttando al meglio il fattore campo e il fattore Garden. L’ultimo atto, proprio il 18 maggio: successo 97-92.

Gli ingredienti per una grande semifinale ci sono tutti. Da una parte i Celtics, desiderosi di tornare a indossare l’anello dopo tanto tempo e dopo una stagione da protagonisti. Trascinati da nomi altisonanti come quelli di Pierce, Garnett, Rondo e Allen. Dall’altra, basta la parola: LeBron. James è più mai voglioso di portare alla sua Cleveland il primo titolo della sua storia. Ma il destino gli farà attendere ancora un po’ di tempo: il 2008 è l’anno di Boston.

Continua a leggere

Trovaci su facebook!

Seguici su Twitter!

Rubriche