Get Adobe Flash player

Denver Nuggets

Draft senza sorprese con Simmons prima scelta, i contenti e i delusi

ben simmons 76ersForse mai come in questa occasione le prime scelte erano già da tempo annunciate e non sono state smentite dall’esito di un Draft che verrà ricordato come il più internazionale di sempre. I Philadelphia 76ers infatti scelgono Ben Simmons, un giocatore che sembra già completo e se coach Brett Brown saprà modellarlo nel modo giusto potrebbe far finalmente rinascere la franchigia.

I Sixers si assicurano anche il turco Furkan Korkmaz e il francese Timothe Luwawu-Cabarrot. Il primo un ala interessante, che ha tutto per fare bene NBA, a parte forse qualche chilo di muscoli.

Continua a leggere

I Pacers staccano l’ultimo biglietto per i playoff ad Est, ancora aperta la lotta ad Ovest

6940151_paul-george-crossed-up-nik-stauskas-into_1622e747_mL’ultima squadra a qualificarsi per i playoff della Eastern Conference sono gli Indiana Pacers, che battendo i Brooklyn Nets 129 a 105 raggiungono in classifica i Detroit Pistons, escludono dalla post-season i Chicago Bulls e ora si giocano il settimo posto, che vorrebbe dire evitare un primo turno contro i Cleveland Cavaliers.

Senza storie la partita di stanotte, iniziata subito con convinzione e un parziale che dopo 5 minuti li ha portati sul 17 a 5. Da lì in poi i Pacers hanno mantenuto il vantaggio in doppia cifra, portandolo addirittura a 40 punti. «Abbiamo messo in campo la passione e la grinta», ha detto Paul George, autore di 15 punti, 6 assist e 5 rimbalzi.

Continua a leggere

Westbrook nella storia delle triple doppie, vittorie fondamentali di Mavs e Blazers, Bulls quasi out dai playoff

russell westbrook thunderNella vittoria degli Oklahoma City Thunder 119 a 100 sui Toronto Raptors Russell Westbrook ha messo a referto la 16esima tripla doppia della stagione, la settima nel solo mese di marzo. Solo Michael Jordan nell’aprile 1989 era riuscito a collezionarne 7 in un solo mese e, con ancora 8 partite da giocare prima dei playoff, il play dei Thunder può ambire a pareggiare e superare il record di 17 in una stagione, che appartiene a Magic Johnson (stagione 1988/89).

Anche il suo compagno Kevin Durant è rimasto a bocca aperta quando Westbrook ha corretto il suo stesso tiro libero con un tap in al volo. «È irreale, forse solo un paio… anzi credo che non ci sia alcun giocatore che riesce a fare quello che fa lui».

Continua a leggere

Draymond Green permette a Curry un passaggio a vuoto, cosa non concessa LeBron

draymondgreenI Golden State Warriors erano chiamati a riscattare la sconfitta subita contro i San Antonio Spurs e coach Steve Kerr ha realizzato che il record di vittorie in stagione regolare non è una priorità se per raggiungerlo è costretto a spremere i più forti.

Per questo motivo da qui alla fine il minutaggio delle stelle deve essere per forza di cose ridotto, specialmente visto che Stephen Curry non è in grado di tenere delle medie disumane al tiro, ormai sistematicamente raddoppiato (o triplicato) dalle difese avversarie. Contro i Minnesota Timberwolves il protagonista dell’attacco degli Warriors è Draymond Green, che così può concedere all’MVP della passata stagione un’altra partita decisamente al di sotto degli standard (incredibili) a cui ci aveva abituato.

Continua a leggere

Spurs ancora perfetti in attesa degli Warriors, Atlanta si riprende il terzo posto, Charlotte rimonta Miami

tony-parker34 vittorie su 34 a San Antonio per gli Spurs in stagione, che archiviano anche la pratica Portland Trail Blazers con un convincente 118 a 110. Partita in equilibrio fino all’intervallo chiuso dagli Spurs in vantaggio di 2, poi nel secondo tempo non c’è stata storia e i titolari di coach Popovich hanno potuto riposare nel quarto periodo, in vista della sfida ai Golden State Warriors di sabato.

Kawhi Leonard e LaMarcus Aldridge segnano 22 punti a testa e Tony Parker ne aggiunge 18 col record stagionale di 16 assist, sfiorando il record in carriera se non fosse per un piazzato fallito da Aldridge a poco meno di 3 minuti dalla fine.

Continua a leggere

Danilo Gallinari out un mese dopo gli accertamenti alla caviglia

Denver Nuggets v Houston RocketsI Denver Nuggets dovranno rinunciare al loro miglior giocatore per almeno 4 settimane. Questo è il referto che Danilo Gallinari ha confidato ai media in seguito alla risonanza magnetica alla caviglia destra, dopo l’infortunio subito venerdì nella sfida contro i Dallas Mavericks.

«È peggio di quello che mi è successo un mese fa», ha detto Gallinari, che già in dicembre ha dovuto saltare 6 partite per un infortunio alla caviglia. Oramai l’ottavo posto, l’ultimo che consentirebbe di estendere la stagione ai playoff è fuori portata e il Gallo potrà tornare con la squadra per l’ultima parte di stagione regolare.

Continua a leggere

Il Gallo le suona ai Clippers, i Bulls ritrovano un’identità, Vince Carter supera Barkley

kenneth fariedServiva una partita come questa per risollevarsi dopo un periodo buio e 3 sconfitte consecutive. I Denver Nuggets si affidano a Kenneth Faried per l’attacco, chiudono la difesa per non concedere conclusioni nel pitturato e portano a casa una bella vittoria col punteggio di 87 a 81 contro i Los Angeles Clippers.

Danilo Gallinari realizza 16 punti, ma è ottimo il suo contributo a rimbalzo e a servizio della squadra. I Clippers si accontentano del tiro da fuori, stabilendo il record di franchigia per triple tentate: ben 46. Il problema è che solo 13 di queste vanno a segno e se non si prendono i rimbalzi d’attacco è quasi impossibile vincere nella NBA.

Continua a leggere

La coppia Lillard-McCollum fa paura, 39 di Cousins e derby italiano a Belinelli, Rockets ancora KO

lillard mccollumI Portland Trail Blazers non si fermano più e contro i Brooklyn Nets conquistano la sesta vittoria di fila col punteggio di 112 a 104. Il copione è lo stesso delle 5 precedenti, con Damian Lillard e C.J. McCollum entrambi autori di 34 punti.

Lillard è il primo giocatore NBA in stagione ad aver realizzato almeno 30 punti in 5 partite consecutive e il primo a farlo nella storia dei Blazers dai tempi di Geoff Petrie, che ci riuscì nel lontano 1971, anno in cui la franchigia faceva il suo esordio nella lega.

Continua a leggere

Randy Foye scopre la sua cessione grazie alla app della NBA

randy foyeNon dev’essere facile per nessuno riuscire a stare dietro all’immensa mole di notizie, tra retroscena curiosità o semplici risultati, che ogni giorno il mondo dell’NBA partorisce. A maggior ragione se sei uno degli addetti ai lavori come Randy Foye che, suo malgrado, ha scoperto di essere stato ceduto ai Thunder solo per una notifica ricevuta dall’App dell’Association sul suo cellulare.

Una sorpresa bella e buona che l’ha colto ovviamente di sorpresa, anche perché nessuno vorrebbe mai essere avvisato in questo modo di nulla… Eppure sembra che a questo giro non sia colpa di nessuno, o quantomeno non ci sia stata malizia.

Continua a leggere

Anthony Davis ne fa 59 contro i Pistons. Notte da record per Nowitzki. Pacers, Celtics e Raptors rincorrono i Cavs

anthony davisLa sfida tra New Orleans Pelicans e Detroit Pistons poteva ridursi a un duello tra i centri delle due squadre: Anthony Davis e Andre Drummond. Senza alcun dubbio è Davis a vincere, mettendo a segno 59 punti, record stagionale NBA, con 20 rimbalzi, trascinando i Pelicans al successo per 111 a 106. Qualcosa che prima di lui era riuscita solo a Shaquille O’Neal e Wilt Chamberlain.

«È stato divertente perché vedevo il ferro molto più largo e qualsiasi cosa tiravo entrava, ma non tenevo il contro dei miei punti», ha rivelato Davis, «ma quando ero in panchina nel finale i miei compagni mi hanno detto che volevano arrivassi a 60.

Continua a leggere

Non bastano i 27 del Gallo contro i Kings, derby di Ny ai Nets, Bulls a sorpresa sui Raptors, Duncan vince l’ultima contro Kobe

demarcus cousinsNon c’è stato il derby tricolore perché Marco Belinelli è out per problemi dentali e allora Danilo Gallinari può concentrarsi interamente sui suoi Nuggets. 27 punti, con 3 su 6 da tre e 12 su 13 ai liberi però non bastano a Denver per battere i Sacramento Kings di DeMarcus Cousins.

Il lungo, reduce dal suo secondo All-Star Game, è in una delle sue serate e a fine partita ha a referto ben 37 punti con 20 rimbalzi, numeri che non impressionano troppo solo perché ci ha abituati a questi standard. 24 punti, 10 rimbalzi e 9 assist per Rajon Rondo, che quindi sfiora la sesta tripla doppia stagionale.

Continua a leggere

Trade dell’ultima ora: Randy Foye ai Thunder, D.J. Augustin e Steve Novak ai Nuggets

randy foyeI Denver Nuggets di Danilo Gallinari hanno deciso di puntellare il roster per provare a rincorrere una qualificazione ai playoff ai limiti del possibile. Il loro intento si è incontrato con quello degli Oklahoma City Thunder, decisi a sfoltire il roster e nello specifico a cedere D.J. Augustin e Steve Novak.

I due si uniranno ai Nuggets nelle prossime ore, mentre a lasciare Denver è Randy Foye, guardia di 32 anni, chiuso quest’anno dall’esplosione del rookie Emmanuel Mudiay. 11 apparizioni nei playoff in carriera per Foye, che è servito più ad alleggerire il monte ingaggi che a migliorare il roster.

Continua a leggere

Trovaci su facebook!

Seguici su Twitter!

Rubriche