Get Adobe Flash player

Denver Nuggets

Accadde oggi: 22 maggio 1985, Lakers e Celtics a braccetto verso le Finals

nbaitalianews lakers celtics1985Gli anni ‘80 sono l’apoteosi nello storico duello tra Celtics e Lakers. Una delle stagioni più spettacolari, in cui le due rivali “se le danno di santa ragione”, è la 1984/85. Già di per sé da ricordare per l’esordio di un certo Michael Jordan. Boston e Los Angeles arrivano alle Finals con il passo da schiacciasassi, conquistando l’accesso praticamente in contemporanea. Il 22 maggio si chiudono sia la corsa a Est (l’mvp Bird e soci rifilano un 4-1 ai 76ers) che a Ovest (Nuggets demoliti con lo stesso punteggio da Magic e compagni).

La solita finale è un atto quasi dovuto visto il ruolino di marcia delle due rivali, che si presentano al duello con il loro vestito migliore. Con poche macchie: 22 ko in tutto per i Lakers, uno in più per i Celtics.

Continua a leggere

Accadde oggi: 19 maggio 2005, gli Spurs espugnano Seattle e corrono verso il terzo anello

nbaitalianews spurs seattle 2005Nel 2005 la capitale del pianeta NBA torna a essere San Antonio. Gli Spurs dimostrano di saper vincere anche senza David Robinson e portano a casa il terzo anello della loro storia, il tutto in appena 6 anni. Un trionfo che passa anche dal 19 maggio, giorno in cui viene conquistato il posto nella finale della Western. SuperSonics battuti in 6 partite, l’ultima a Seattle: 98-96.

Dopo cinque trionfi (3 dei Lakers e 2 proprio degli Spurs) intervallati dalla vittoria di Detroit, le premesse per riportare il titolo a Ovest ci sono tutte. Il livello è alto, grazie a squadre quali i Suns – primi in regular season con 62 vittorie -, i SuperSonics e naturalmente San Antonio.

Continua a leggere

Accadde oggi: 25 aprile 1979, i SuperSonics eliminano i Lakers e volano verso il titolo

nbaitalianews seattle 1979Il 1979 è l’anno dei Seattle SuperSonics. Un’intera stagione e sognare la rivincita per il ko patito nelle ultime Finals contro i Washington Bullets. Un’intera stagione per arrivare, passo dopo passo, a mettere finalmente le mani sull’NBA. Il 25 aprile costituisce una tappa importante: i Lakers sono estromessi (Gara 5, in casa, vinta 106-100) e la finale della Western è nuovamente riconquistata.

La sfida con i californiani va via abbastanza in scioltezza. Seattle è favorita dopo il primo posto in regular season, anche se i Lakers hanno già ribaltato il pronostico nel primo turno eliminando i Nuggets che sono arrivati prima in griglia. Ma stavolta non c’è spazio per le sorprese. I SuperSonics sfruttano bene il fattore campo e vanno 2-0, Los Angeles rialza la testa in Gara 3 ma torna subito sotto. Gara 4, giocata il 22 aprile è di fatto quella che sposta definitivamente l’ago della bilancia.

Continua a leggere

Accadde oggi: 23 aprile 1985, i Lakers eliminano i Suns nella corsa alle Finals

nbaitalianews lakers 1985Due Finals perse di fila sono un boccone amaro da digerire per gente come Magic Johnson e Kareem Abdul-Jabbar. Sconfitti nel 1983 da Philadelphia e nel 1984 dagli storici rivali di Boston, nel 1985 i Lakers non vogliono lasciare nulla al caso. Dopo aver dominato a Ovest e chiuso la regular season con un 62-20 (10 vittorie in più dei Nuggets secondi), Los Angeles parte a mille anche nei playoff. Phoenix non può nulla e cede in tre partite. L’ultima proprio il 23 aprile, in casa, 119-103.

Nelle prime due gare della serie, i californiani sono sempre andati oltre i 140 punti. Per il match in Arizona ne bastano 119. Anche perché i titolari possono tirare un po’ il fiato. Magic chiude con 13 punti e 11 assist, Jabbar con 18. Il miglior marcatore è James Worthy con 23, ma la nota lieta arriva dalla panchina, con tre elementi in doppia cifra: Mike McGee 17, Bob McAdoo 15 e Michael Cooper 11. Curiosamente, anche per i Suns il primo realizzatore non parte in quintetto, si tratta di Maurice Lucas che termina la sua stagione con una doppia doppia da 23 punti e 13 rimbalzi.

Continua a leggere

Westbrook scrive la storia e mette fine alla stagione dei Nuggets. Robertson: «Merita l’MVP»

westbrook vs nuggetsCon 2 partite di anticipo Russell Westbrook completa il sorpasso dello storico record di Oscar Robertson, realizzando la 42esima tripla doppia stagionale nella partita vinta contro i Denver Nuggets 106 a 105. Dopo aver messo a referto il decimo assist a 4:17 dalla fine, il play dei Thunder si è concentrato sul punteggio e ha guidato la rimonta dei suoi dal -14 fino alla tripla che ha deciso la partita sulla sirena da 10 metri.

Finisce così la stagione dei Nuggets, che non possono più riprendere i Blazers ottavi a Ovest, dopo aver accarezzato una qualificazione ai playoff.

Continua a leggere

I Nuggets del Gallo eliminano i Pelicans e si avvicinano ancora ai playoff, Blazers battuti a Utah

gallinari jokic nuggetsQuella che sembrava una missione impossibile ora torna a essere un obiettivo raggiungibile. Dopo 3 sconfitte consecutive i Denver Nuggets si portano a 0,5 di svantaggio sui Blazers ottavi a Ovest, vincendo contro Heat e stanotte contro i Pelicans, per 134 a 131. Decisivo ancora una volta Danilo Gallinari, con 28 punti (dopo i 29 contro gli Heat), ma altrettanto fondamentale è Gary Harris, con 23 punti e la palla recuperata nel finale.

Annullati i 41 punti di Anthony Davis e i 30 con 14 rimbalzi di DeMarcus Cousins, autore della tripla del pareggio a 30 secondi dalla fine. Poi Jrue Holiday regala due palloni decisivi alla difesa dei Nuggets e fallisce il tiro che poteva portare il match al supplementare, decretando così la fine della stagione dei Pelicans.

Continua a leggere

Gallinari tiene in corsa i Nuggets, per i playoff a Est 7 squadre in lotta per 4 posti

danilo gallinari nuggetsSono ancora fuori dalle prime 8 posizioni a Ovest i Denver Nuggets, che perdendo lo scontro diretto con i Blazers sono costretti a vincere e sperare in un loro passo falso. È il nostro Danilo Gallinari a trascinare i Nuggets nel successo sui Miami Heat per 116 a 113 che permette loro di nutrire ancora qualche speranza di qualificazione a playoff, con 29 punti.

Gallinari decisivo anche nel finale con un paio di piazzati, ma altrettanto importanti anche i due liberi che hanno dato il +3 ai Nuggets di Jamal Murray, prima della tripla fallita per gli Heat sulla sirena da Josh Richardson. «Questa fase di campionato è esattamente come i playoff e noi non ci siamo fatti trovare pronti nelle ultime 2 partite», ha detto l’allenatore di Miami Erik Spoelstra.

Continua a leggere

Nuggets battuti dai Blazers e fuori dai playoff, l’ex Nurkic: «Auguro a loro una splendida estate»

nurkic blazersUn vero e proprio spareggio quello andato in scena stanotte tra Denver Nuggets e Portland Trail Blazers, con i secondi che conquistano la vittoria portando a termine il sorpasso in classifica per l’ottava posizione, ultima utile per andare ai playoff. 122 a 113 il punteggio finale e l’assoluto protagonista è Jusuf Nurkic, passato ai Blazers proprio dai Nuggets poco più di un mese fa, il quale vince il duello con Nikola Jokic, che gli aveva portato via il posto in quintetto base.

Per il lungo bosniaco record in carriera di 32 punti, ma altrettanto decisivo è C.J. McCollum con 39 punti e 15 su 24 dal campo. Nurkic si prende la scena a fine partita e lancia una frecciatina alla ex squadra: «Quando sono arrivato qui ho detto di voler andare ai playoff. Al momento ci siamo e auguro a loro una felice estate». Successivamente a “addolcito la pillola”: «Loro sanno che mi mancano, ma sono felici che abbia trovato la mia dimensione e io sono più felice di loro».

Continua a leggere

Nuggets fermati da Anthony Davis e raggiunti in classifica dai Blazers, Jazz ai playoff dopo 5 anni

anthony davisNonostante l’assenza per infortunio alla caviglia destra di DeMarcus Cousins i New Orleans Pelicans battono i Denver Nuggets 115 a 90 e tengono in vita le flebili speranze di arrivare ai playoff. Ora i Nuggets, ancora ottavi a Ovest, si sono fatti raggiungere dai Blazers e nella notte di domani ci sarà lo scontro diretto tra le due squadre, entrambe a 35 vittorie e 38 sconfitte.

Anthony Davis segna 31 punti con 15 rimbalzi in una delle peggiori serate della stagione al tiro per i Nuggets, i quali concludono col 40% dal campo e il 24% da tre. Nikola Jokic non riesce a trascinare i suoi e viene limitato a 8 punti in soli 18 minuti in campo.

Continua a leggere

Cavs battuti dai Nuggets, i Bulls vincono lo scontro diretto coi Pistons, Hawks malissimo, Pacers KO a Boston

Cleveland Cavaliers v Denver NuggetsUn’altra importante vittoria per i Denver Nuggets, ora a 1,5 vittorie di vantaggio sui Blazers, e un’altra prestazione da star per Nikola Jokic. I Cleveland Cavaliers vengono surclassati nel pitturato (70-30) e la difesa dei Nuggets annulla LeBron James, che al termine della partita è a -30 di plus/minus.

Jokic è fondamentale con alcuni canestri decisivi in post basso, sfidando e avendo la meglio di Kevin Love e LeBron. Coach Malone ha fine partita commenta così la prestazione del suo lungo: «Non va in difficoltà contro nessuno. Il duello con LeBron sembrava un incontro di pesi massimi, ma Nikola ha lottato e ha vinto. Il pubblico è impazzito perché questa è per lui la definitiva consacrazione. Credo che racconterà questa partita ai nipoti».

Continua a leggere

Nuggets beffati da Harden, torna Thomas e i Celtics si riavvicinano alla vetta, career-high di Hayward ma Jazz KO

harden-rockets«Mi sono sentito come Usain Bolt», queste le parole di James Harden per commentare il coast-to-coast che ha deciso la sfida tra Denver Nuggets e Houston Rockets. Il Barba ha raccolto una air-ball di Jameer Nelson con i suoi sotto di un punto (dopo il gioco da 3 punti di Will Barton) e si è fatto tutto il campo per andare ad appoggiare il layup del definitivo vantaggio. Subito dopo ha anche contestato la palla a Mason Plumlee, che poteva ricevere sotto canestro per un facile appoggio.

Brutta sconfitta per i Nuggets, che conservano ancora un minimo vantaggio sui Blazers per l’ottava posizione a Ovest. Gary Harris realizza il record in carriera di 28 punti e  Nikola Jokic ne segna 22, con 13 rimbalzi e 8 assist. Danilo Gallinari salta la terza partita consecutiva per problemi a un ginocchio.

Continua a leggere

I Nuggets battono anche i Clippers, Warriors troppo superiori ai Magic, 34esima tripla doppia per Westbrook

will barton nuggetsChi pensava che i Denver Nuggets potessero mollare deve ricredersi, perché nel momento decisivo della stagione realizzano la più lunga serie di vittorie. Quella di stanotte contro i Los Angeles Clippers (privi di Blake Griffin e DeAndre Jordan) è la quarta in fila e coincide col record in carriera di Will Barton, che come al solito parte dalla panchina, ma che mette a referto 35 punti, con 5 rimbalzi e 7 su 10 da tre.

Quinta tripla doppia stagionale per Nikola Jokic (17 punti, 14 rimbalzi, 11 assist) e Nuggets che vincono nonostante l’assenza di Wilson Chandler e Danilo Gallinari. Si rivede in campo dopo 9 partite fuori Kenneth Faried, una pedina fondamentale per rinforzare il reparto lunghi e dare respiro a Jokic, il centro dell’attacco dei Nuggets.

Continua a leggere

Trovaci su facebook!

Seguici su Twitter!

Rubriche