Get Adobe Flash player

Denver Nuggets

Acquisti per i Nuggets e i Knicks

jameer nelsonMercato ancora vivo per la NBA a un paio di mesi dall’inizio della stagione regolare. Ancora alla ricerca del roster “definitivo” sono i Nuggets di Danilo Gallinari, che hanno ceduto Ty Lawson e quindi hanno ufficializzato la conferma di Jameer Nelson, che farà da rincalzo e aiuterà a crescere il play al primo anno Emmanuel Mudiay.

Oltre alla conferma del veterano ex Orlando i Nuggets hanno reso ufficiali le conferme di Darrell Arthur e Will Barton. Una squadra che potrebbe essere di prospettiva, ma sinceramente non sembra nemmeno auspicabile un piazzamento ai playoff, a meno di miracoli o di sorprese da parte di qualche giocatore.

Continua a leggere

Gallinari: «A Denver sono a casa»

danilo gallinariHa destato moltissime curiosità tanto nei tifosi che nello stesso Gallinari il ritocco salariale raggiunto con i Nuggets. Un accordo che prevede una retribuzione di 45 milioni di dollari per tre anni che ha stralciato completamente il contratto precedente.

Non bisogna andare troppo lontano per capirne il perché, i Nuggets consapevoli del fatto che nei prossimi anni né Danilo né Wilson Chandler saranno limitati dalla salary caps, hanno voluto giocare d’anticipo rinegoziando ora piuttosto che giocare in futuro al rilancio con tutti e due.

Continua a leggere

Gallinari rinnova con i Nuggets, ecco i dettagli

Danilo Gallinari - NuggetsL’italiano è a un passo dal prolungamento del contratto con i Denver Nuggets. L’annuncio ufficiale è atteso a minuti, ma i dettagli del nuovo ingaggio sono stati rivelati da una fonte vicina alla società: il contratto sarà di 3 anni e di 14 milioni la prossima stagione, 15,5 milioni nella stagione 2016/17 e un’opzione riservata al giocatore che può decidere se restare una terza a 16,1 milioni.

Questo cospicuo aumento dell’ingaggio è possibile grazie alla cessione di Ty Lawson, che è finito ai Rockets. Grazie allo spazio nel monte ingaggi ricavato da questa partenza i Nuggets hanno potuto accontentare le richieste di Wilson Chandler, che rinnova il contratto per 4 anni a 46 milioni complessivi.

Continua a leggere

Ty Lawson va ai Rockets, ecco i dettagli dello scambio

ty lawson nuggetsNonostante i suoi problemi con la legge, il play Ty Lawson ha trovato una squadra che crede in lui. I Rockets stanno per ufficializzare lo scambio che dovrebbe portare a Denver Pablo Prigioni, Joey Dorsey, Nick Johnson e una chiamata al prossimo Draft, oltre che l’opzione per il contratto di Kostas Papanikolaou.

Attualmente Lawson sta svolgendo un programma di riabilitazione dalla dipendenza da alcol dopo il secondo arresto in 6 mesi per guida sotto effetto di sostanze, avvenuto una settimana fa e dovrà presentarsi davanti alla corte il 20 di agosto. Già prima di questo episodio molte voci lo vedevano in partenza dai Nuggets, dove non si è mai del tutto ambientato.

Continua a leggere

Ty Lawson dei Nuggets arrestato nella notte

ty lawson nuggetsIl play titolare dei Denver Nuggets ne combina una delle sue: dopo esser stato arrestato in gennaio, nella notte ha voluto replicare. La notizia è stata pubblicata dal noto sito americano TMZ che racconta del fermo avvenuto verso le ore 2,30 del mattino a Los Angeles, sulla 101 Freeway, per eccesso di velocità.

Ad un controllo degli agenti Ty Lawson mostrava segnali di “intossicazione” e dopo il test è stato condotto al commissariato più vicino e sembra che si sia identificato come giocatore NBA per giustificare i 6000 dollari cash che aveva con sé.

Continua a leggere

Michael Malone è il nuovo head coach dei Denver Nuggets

Michael MaloneDopo un mesetto di colloqui e riflessioni la società di Denver ha scelto il suo nuovo capo allenatore, rendendo nota la decisione in un comunicato ufficiale. Michael Malone è quindi il 16esimo allenatore della storia dei Nuggets, anche se i dettagli del contratto non sono ancora stati resi noti.

Malone ha superato quindi la concorrenza si Mike D’antoni e inizierà un percorso di rinascita anche intorno al nostro Danilo Gallinari. Prima di allenare a Sacramento ha avuto esperienze come assistente ai Golden State Warriors per due anni fino al 2013, ma si è fatto conoscere soprattutto a Cleveland, dove in 5 anni come assistente è riuscito a contribuire alla qualificazione ai playoff in ogni stagione.

Continua a leggere

9 giugno 1985, la vendetta dei Lakers

brawl-celtics-lakers 1985Il 1985 è un anno di quelli speciali in NBA. Parte l’era di Michael Jordan, che entra nella Lega come un tornado diventando subito il miglior realizzatore, nonché il rookye dell’anno. Ma anche l’ennesimo anno del duello tra Boston e Los Angeles, con i Lakers che tornano a riprendersi l’anello direttamente dalle mani degli eterni rivali.

I californiani restitituiscono la delusione di 12 mesi prima, quando persero in 7 partite, e vincono in 6. L’ultimo atto al Garden, esattamente il 9 giugno di 30 anni fa. Finisce 111-100, a conferma di una serie spettacolare, in cui le 2 squadre non chiudono mai una sfida sotto i 100 punti.

Continua a leggere

5 giugno 1977, Portland è qui la festa!

portland 1977Il 5 giugno 1977 è la data entrata nel cuore di tutti i tifosi dei Portland Trail Blazers. Proprio oggi, 38 anni fa, la franchigia dell’Oregon conquistava il suo primo e finora unico titolo di Campione NBA, ottenuto grazie alla squadra allora allenata da coach Jack Ramsey.

Un titolo un po’ a sorpresa, visto l’andamento della stagione. I Trail Blazers chiudono la regular season con un bilancio di 49 vittorie e 33 sconfitte, al secondo posto della Pacific Division dietro ai Lakers dell’MVP Kareem Abdul-Jabaar. Ma nei playoff la squadra scala la vetta, partita dopo partita. Prima elimina Chicago (a quel tempo piazzata a Ovest) 2-1, poi un 4-2 a Denver, la squadra con il miglior record della Division. Ma il vero capolavoro arriva proprio nella finale della Western. Con i Lakers, Portland ribalta il pronostico e vince la serie con un perentorio 4-0.

Continua a leggere

Mike D’Antoni vicino ai Nuggets

Mike D'Antoni - LakersL’ex giocatore e allenatore dell’Olimpia Milano è vicino a un nuovo incarico da head coach con i Denver Nuggets di Danilo Gallinari. D’Antoni ha incontrato la dirigenza della franchigia del Colorado, compreso il General Manager Tim Connelly, in California nella giornata di martedì e pare che le due parti siano vicine a un accordo.

Il principale contendente alla panchina dei Nuggets rimane Melvin Hunt, che ha preso le redini del roster dopo il licenziamento di Brian Shaw. Michael Malone ex allenatore dei Sacramento Kings è il terzo nome associato al ruolo, ma in queste ore D’Antoni ha conquistato punti.

Continua a leggere

I Nuggets fermano la corsa dei Clippers. I Thunder espugnano Chicago. Sconfitta storica per i Sixers

kenneth fariedNella notte si ferma la striscia dei Clippers, che non perdevano da 11 partite, ma devono arrendersi ai NuggetsJ.J. Hickson and Kenneth Faried annullano la coppia Paul-Griffin per il 110 a 100 finale. Faried segna 18 punti e 16 rimnbalzi e Hickson ne fa 21 con 11 rimbalzi, mentre CP3 realizza 29 punti e Griffin 26, con 12 rimbalzi, 4 assist e 2 stoppate. Per Griffin è la 27esima partita consecutiva con almeno 20 punti, la striscia attiva più lunga dopo quella di Durant.

I Nuggets si confermano la bestia nera per i ragazzi di coach Rivers, dopo che la scorsa stagione avevano fermato la serie di 17 vittorie consecutive, record di franchigia. «Non posso giocare così male se voglio aiutare i miei compagni a vincere», ha detto Griffin che ha concluso con un misero 7/25 dal campo, «troppi errori e troppi tiri sbagliati».

Continua a leggere

Altra tegola sui Nuggets: finita la stagione di Robinson

robinson denverAncora un ginocchio che salta, ancora una brutta tegola per i Nuggets. Dopo Danilo Gallinari, costretto al secondo intervento chirurgico in pochi mesi, a Denver dovranno fare a meno per tutto il resto della stagione di Nate Robinson. La guardia ex Bulls è stato sottoposto ieri a un’operazione di ricostruzione del legamento crociato del ginocchio sinistro.

Un intervento resosi necessario dopo l’infortunio patito mercoledì sera nella partita persa in casa contro i Charlotte Bobcats. Sconfitta a cui ne è seguita un’altra interna – la notte scorsa – contro i Toronto Raports. Proprio mentre Robinson era sotto i ferri.

Continua a leggere

I Knicks pensano ad Andre Miller, Turkoglu vicino ai Clippers

andre millerÈ tempo di aggiustamenti in NBA e le squadre pensano al mercato in funzione della stagione in corso, ma anche con uno sguardo alla prossima estate, nella quale la lega sarà stravolta visto il grande numero di stelle con il contratto in scadenza. La mossa di Chicago di prendere e svincolare Bynum è proprio per creare spazio in rosa e costruire intorno a Derrick Rose un roster ai limiti del pensabile.

Tra le squadre che però non possono permettersi si buttare la stagione giunta quasi a metà ci sono i New York Knicks, che dopo un avvio a dir poco stentato pare abbiano ripreso a correre, giocare bene e vincere. Ora sono 4 le vittorie consecutive per Carmelo Anthony e compagni, ma non basta questo per dare fiducia alla società in vista dai playoff (che non sono per niente scontati visto il momento).

Continua a leggere