Get Adobe Flash player

DeAndre Jordan

Jimmy Butler fa sapere ai Cavs di voler restare ai Bulls, i Clippers provano a scambiare DeAndre Jordan

Jimmy-ButlerI nomi protagonisti del mercato continuano ad essere quelli di Jimmy Butler e Paul George. Per George sembra già scritto un futuro in gialloviola dalle parti di Los Angeles e quindi gli interessi delle squadre top della lega sono virati tutti su Butler. Il numero 21 dei Bulls è il primo obiettivo dei Cavaliers, che stanno provando a fare spazio nel roster per prenderlo subito.

La novità delle ultime ore è però la volontà di Butler di non muoversi da Chicago. Nonostante le voci confermino che il suo tempo a Chicago sia scaduto (dando per quasi certo un suo trasferimento ai Celtics o ai Cavaliers), sembra che sia arrivata ai Cavs la comunicazione direttamente dall’entourage del giocatore: Butler vuole restare ai Bulls, almeno per un altro anno.

Continua a leggere

DeAnde Jordan invitato allo Slam Dunk Contest

deandre jordan dunk gasolSi susseguono le indiscrezioni sui partecipanti alla gara delle schiacciate dell’All-Star Game 2017. Dopo il rifiuto del campione in carica Zach LaVine e la conferma di Aaron Gordon, nelle ultime è trapelata la voce dell’invito di un esordiente in questa competizione: DeAndre Jordan.

Il centro dei Los Angeles Clippers, alla prima presenza all’All-Star Game tra le riserve è stato invitato allo Slam Dunk Contest e ha dichiarato che sta seriamente prendendo in considerazione di accettare, ma a solo a una bizzarra condizione: gli sarà concesso di partecipare alla gara del tiro da tre o alla Skills Challenge.

Continua a leggere

Annunciate le riserve all’All-Star Game, altre esclusioni illustri e altre polemiche

all star reservesI coach NBA hanno scelto le panchine della partita delle stelle di New Orleans del 19 di febbraio. Ovviamente non potevano mancare i due che con tanto “rumore” sono stati esclusi dai titolari: Russell Westrbook e Isaiah Thomas. Per i due play era scontata la chiamata, mentre altri nomi importanti sono stati lasciati fuori.

Iniziando da chi si è meritato la convocazione tra le riserve, troviamo per l’Est Isaiah Thomas, John Wall, Kevin Love, Kyle Lowry, Paul George, Kemba Walker e Paul Millsap. L’Ovest invece avrà in panchina Klay Thompson, Draymond Green, Russell Westbrook , DeMarcus Cousins, DeAndre Jordan, Marc Gasol e Gordon Hayward.

Continua a leggere

DeAndre Jordan e il basket che cambia: «I centri non si estingueranno mai»

deandre jordan clippersNon c’è alcun dubbio, il ritiro preolimpico di Las Vegas sta diventando un ottimo palcoscenico per togliersi qualche sassolino, o a seconda dei casi qualche macigno, dalle scarpe.

Dopo la presa di posizione di Draymond Green è arrivato il turno di DeAndre Jordan che ha dato un suo personale commento sul fatto che, pur essendo oramai a tutti gli effetti un atleta olimpico, ancora non è mai stato “invitato” a partecipare agli All Star Game. Uno scempio per lui e per quanti lo vedrebbero sicuro protagonista nella gara di schiacciate.

Continua a leggere

Rio2016: anche LeBron resta a casa, ecco i probabili partecipanti

Olympics Day 16 - BasketballNe abbiamo parlato parecchio di come quest’anno la rappresentativa degli Stati Uniti alle olimpiadi di Rio si presenti come “un’anatra zoppa”, per usare una espressione tanto cara al gergo giornalistico d’oltre oceano, non tanto per la sua competitività quanto più che altro per le tante stelle che hanno deciso di non fare parte della squadra olimpica quest’anno.

Le motivazioni sono molte, le franchigie sicuramente ci mettono del loro per non ritrovarsi giocatori infortunati ad ottobre oltre ovviamente al timore per il virus Zika, almeno quanto le stelle che quest’anno hanno deciso di rimanere a casa. Un elenco molto lungo al quale si è aggiunto nelle ultime anche LeBron James.

Continua a leggere

Eletti i quintetti della stagione NBA, per Anthony Davis 24 milioni persi…

anthony davisCon la regular finita da un pezzo ed i playoff che volgono al termine è tempo di bilanci per molti giocatori, e quale modo migliore se non confrontare obiettivi – probabili o meno – con la nomina dei quintetti All-Nba Team fresca di giornata?

I primi a potersi dire soddisfatti sono i due dei giocatori più mediatici di tutta la lega, unici ancora presenti rispetto al roster dell’anno scorso e finiti per le loro indubbie qualità nel First Team. Parliamo ovviamente di Stephen Curry, nominato all’unanimità come già accaduto per MVP, e LeBron James al suo nono anno consecutivo. Completano la prima squadra Kawhi Leonard, Russell Westbrook e DeAndre Jordan.

Continua a leggere

Space Jam 2 è ufficiale con LeBron protagonista, ma chi altro sarà nel cast?

lebron james cavsSale sempre di più la febbre per Space Jam 2. Pochi giorni fa la notizia ufficiale per cui il film si farà e che a prendere il posto di Michael Jordan sarà LeBron James.

Il cestita dei Cavs potrà quindi sfoggiare per un’altra volta dopo il film Trainwerck il suo talento di attore in un ruolo che secondo le prime indiscrezioni ricalcherà grosso modo quello di Michael venti anni fa. Molte sono le aspettative per una pellicola come questa che rischia del resto di avere una portata storica come fu per il primo capitolo, visto che contribuì ad esportare all’estero tutto il variegato mondo dell’NBA riservato all’epoca per i pochi appassionati.

Continua a leggere

Doc Rivers e il futuro dei Clippers: «Confermo la squadra e convinco Pierce. Per noi grandi prospettive»

doc rivers clippersBasterebbe una sola parola per descrivere la stagione dei Clippers: sfortunata. Ed il perché è abbastanza scontato vista la lunga mole di assenze che è finita inevitabilmente col condizionare tutto il cammino dei californiani sino alla loro eliminazione nei playoff.

Eppure nonostante tutto a pochi giorni di distanza dalla sconfitta coi Blazers coach Doc Rivers appare abbastanza disteso e soddisfatto nel fare un bilancio dell’anno appena passato. Segno evidente che di rimpianti non ne ha per niente.

Continua a leggere

I Pacers staccano l’ultimo biglietto per i playoff ad Est, ancora aperta la lotta ad Ovest

6940151_paul-george-crossed-up-nik-stauskas-into_1622e747_mL’ultima squadra a qualificarsi per i playoff della Eastern Conference sono gli Indiana Pacers, che battendo i Brooklyn Nets 129 a 105 raggiungono in classifica i Detroit Pistons, escludono dalla post-season i Chicago Bulls e ora si giocano il settimo posto, che vorrebbe dire evitare un primo turno contro i Cleveland Cavaliers.

Senza storie la partita di stanotte, iniziata subito con convinzione e un parziale che dopo 5 minuti li ha portati sul 17 a 5. Da lì in poi i Pacers hanno mantenuto il vantaggio in doppia cifra, portandolo addirittura a 40 punti. «Abbiamo messo in campo la passione e la grinta», ha detto Paul George, autore di 15 punti, 6 assist e 5 rimbalzi.

Continua a leggere

65 di Curry e Thompson e 64esmia vittoria Warriors, San Antonio annienta Miami, Portland stacca Dallas

curry thompson warriorsUn paio di partite sottotono e poi il ritorno alla normalità. Dopo la sconfitta con gli Spurs e la vittoria a fatica sui Timberwolves, i Golden State Warriors riprendono la marcia spedita verso il record di 73 vittorie in stagione regolare, superando i Los Angeles Clippers col punteggio di 114 a 98.

La 51esima vittoria casalinga consecutiva arriva grazie soprattutto ai 65 punti degli Splash Brothers, 33 per Curry e 32 per Thompson. Primo tempo in equilibrio e solito terzo quarto devastante per i campioni in carica, nonostante la difesa di DeAndre Jordan, il migliore in maglia Clippers con 19 punti e 20 rimbalzi.

Continua a leggere

41 di Curry che supera le 300 triple. Cavs battuti dai rimaneggiati Grizzlies. Bene Clippers, Bulls e Pacers

stephen curry tripleMentre continua la rincorsa al record di 73 vittorie in stagione regolare, i Golden State Warriors stabiliscono il primato di vittorie consecutive casalinghe, anche questo dei Bulls di Jordan, conquistando quella numero 45 battendo gli Orlando Magic 119 a 113.

Serata da incorniciare per Stephen Curry, che si riprende dalla serataccia di Los Angeles, diventando il primo della storia NBA a superare le 300 triple in stagione (ora è a quota 301) e mettendo a referto 41 punti, con 13 rimbalzi. 24 palle perse per gli Warriors, ma in questo caso i Magic non riescono a capitalizzare le occasioni concesse.

Continua a leggere

Rimonta clamorosa dei Clippers su OKC, Harden salva i Rockets, Washington 4 vittorie per i playoff, Spurs già qualificati

jordan paul clippersIl parziale incredibile di 26 a 5 con il quale i Los Angeles Clippers chiudono la partita, permette loro di ribaltare il punteggio dal -22 e di portare a casa una bella vittoria per 103 a 98 contro gli Oklahoma City Thunder. Negli ultimi 7 minuti i Thunder segnano un solo canestro dal campo (una tripla di Kevin Durant) e buttano via una sfida fino a quel momento in pieno controllo.

I Thunder, scossi dalla morte dell’azionista Aubrey McClendon, deceduto in un incidente stradale, perdono terreno in classifica proprio nei confronti dei Clippers, ora sole 2 vittorie in meno per la lotta al terzo posto ad Ovest.

Continua a leggere

Trovaci su facebook!

Seguici su Twitter!

Rubriche