Get Adobe Flash player

David West

Accadde oggi: 24 maggio 2012, gli Heat eliminano anche i Pacers

nbaitalianews heat 2012Cinque anni fa oggi, nel 2012, gli Heat mettono un altro mattone verso il primo dei 2 titoli targati LeBron James. Dopo aver eliminato i Knicks di Carmelo Anthony, Miami estromette dai giochi anche gli Indiana Pacers. Vittoria in 6 partite, l’ultima in trasferta il 24 maggio: 105-93.

Gli Heat costruiscono il loro successo con pazienza, dopo aver rischiato il tracollo. I Pacers sono stati capaci di portarsi avanti 2-1 e in Gara 3 hanno lasciato gli avversari ad appena 75 punti. Ma dalla successiva sfida, sempre sullo stesso parquet di Indianapolis, Miami torna a fare la voce grossa. Riprende il vantaggio sul 3-2 e ha la prima chance di chiudere i conti.

Continua a leggere

Gli Spurs cedono Diaw, Nuggets in pressione su Wade, David West ai GSW

Boris-Diaw-950I nuovi Spurs puntano su Pau Gasol e per far spazio allo spagnolo sono costretti a rinunciare a un prezzo pregiato come Boris Diaw. Il lungo francese, ora impegnato nel torneo di qualificazione alle Olimpiadi di Rio con la sua nazionale, è stato scambiato con gli Utah Jazz per la guardia Olivier Hanlan, scelto al secondo round del Draft del 2015.

Risparmiando 7 milioni dell’ultimo anno di contratto di Diaw gli Spurs hanno disponibilità per ufficializzare il contratto di 30 milioni per due anni di Gasol.

Continua a leggere

La NBA torna in campo: i Clippers dominano gli Spurs, vittoria dura dei Cavs sui Bulls

Memphis Grizzlies v Los Angeles Clippers - Game FourLe vacanze sono finite e il ritorno è amaro per i San Antonio Spurs, che vengono strapazzati dai Los Angeles Clippers. Chris Paul domina la partita e mette a referto 28 punti e 12 assist, un paio dei quali spettacolari per una tripla di Crawford e una schiacciata di DeAndre Jordan, e gli Spurs sono costretti a rincorrere fin dal primo possesso.

Una reazione dei ragazzi di Gregg Popovich è guidata da David West, che realizza 7 punti nel parziale che porta gli Spurs dal -20 al -9 tra la fine del terzo e l’inizio del quarto quarto, ma non basta. «Non abbiamo giocato per vincere una partita in trasferta, non siamo stati solidi abbastanza», ha detto dopo la partita.

Continua a leggere

Spurs scatenati: ufficiale Ginobili, preso anche David West

david west indiana Gli Spurs sono davvero determinati a dare a Tim Duncan una squadra di livello per i suoi ultimi momenti a San Antonio. Ieri è arrivata l’ufficialità per Manu Ginobili, che viste le lusinghe della società ha deciso di sciogliere i suoi dubbi e firmare un contratto di una stagione.

L’annuncio è arrivato sul profilo Twitter ufficiale dell’argentino, che quindi formerà nuovamente il trio magico con Duncan e Parker protagonista del ciclo vincente dei ragazzi di coach Popovich. Quella che inizierà tra un paio di mesi sarà la 14esima stagione di Ginobli in maglia Spurs.

Continua a leggere

Suicidio Clippers, speranza Wizards

marcin gortatLa serie più entusiasmante di questa postseason vede gli Oklahoma City Thunder andare sul 3 a 2 contro i Los Angeles Clippers, che già pregustavano l’idea di tornare a L.A. con la possibilità di conquistare il passaggio del turno tra le mura amiche. E invece il finale di Gara 5 li vede recuperati e sconfitti di un punto grazie ai tre tiri liberi di Russell Westbrook.

Sopra di 7 punti a meno di 50 secondi dalla fine infatti i ragazzi di Doc Rivers si sono mangiati la partita con una serie di ingenuità e anche dopo i liberi di Westbrook Chris Paul non è riuscito neanche ad arrivare a prendersi l’ultimo tiro, perdendo in palleggio la palla che è stata raccolta da Serge Ibaka.

Continua a leggere

Si sbloccano i Celtics, Indiana non si ferma più

david west indiana I Pacers si candidano da subito come prima pretendente alle finali. La stagione è ancora lunga, ma quello che hanno fatto vedere i ragazzi di Frank Vogel, fa capire che per battere la squadra di Indiana c’è da sudare e molto. Le basi della squadra sono le stesse della scorsa annata: difesa forte, strapotere ai rimbalzi e moltissime soluzioni in attacco, divise equamente per una rosa, che in estate è stata rinforzata in modo oculato.

La vittoria contro i Bulls, la quinta in 5 partite, conferma proprio quanto di buono la società ha fatto in estate. Il miglior marcatore è sempre Paul George, ma il giocatore che più di tutti sembra un fattore è David West, il quale proprio un paio di mesi fa ha prolungato il suo contratto. 11 dei suoi 17 punti e 10 dei suoi 13 rimbalzi sono arrivati nel secondo tempo, dominato dai Pacers.

Continua a leggere

Indiana vuole confermarsi. Rinnovato il contratto di David West

david west indiana Fare meglio dell’anno scorso, costringendo Miami a Gara 7 nella finale della Eastern Conference, non sarà facile. Ma in casa Indiana c’è grande voglia di confermarsi. Una voglia ribadita non solo dal gradito ritorno nella stanza dei bottoni della leggenda Larry Bird.

L’ex stella dei Boston Celtics è stato un po’ il padre della squadra che ha stupito tutti nell’annata appena conclusa. E l’obiettivo primario, fin dal suo ritorno, è stato quello di blindare innanzitutto le stelle del roster. Missione compiuta, dopo il rinnovo di David West, che ha firmato un triennale da 36 milioni di dollari. A lui, Roy Hibbert, Paul George e Lance Stephenson – tutti in evidenza negli ultimi playoff -, il compito di guidare ancora una volta i Pacers.

Continua a leggere

A Chris Bosh il primo “anti-flopping” di una finale NBA

bosh duncan Un altro piccolo primato della NBA è caduto. Chris Bosh è il primo giocatore ad aver subito un sanzione per “anti-flopping” in una finale. La Lega ha inflitto al giocatore dei Miami Heat una multa di 5mila dollari per aver esagerato un contatto di gioco contro Tim Duncan. Il fatto è accaduto nel 3° quarto di Gara 4 giocata giovedì notte a San Antonio.

A Bosh questo singolare record, ma non si tratta del 1° giocatore a cadere nella rete dell’NBA che a inizio stagione ha voluto introdurre questa norma per punire le simulazioni. Il numero 1 degli Heat è in buona compagnia e prima di lui sono stati puniti altri 7: Derek Fisher, Jeff Pendengraph, JR Smith, Tony Allen, David West, Lance Stephenson e il suo compagno di squadra LeBron James. Nessuno è invece ancora caduto nella recidiva, cioè è stato sanzionato per 2 volte.

Continua a leggere

David West: «Vorrei restare ai Pacers»

david west indianaPer parlare di futuro ci sarà ancora tempo. Ora in casa Pacers c’è qualcosa di più importante su cui stare concentrati, cioè la finale della Eastern Conference. Sotto 3-2 contro i Miami Heat, Indiana ha ancora tutte le carte in regola per tentare l’impresa e andarsi a giocare il titolo contro i San Antonio Spurs.

Ma con la fine della stagione che si avvicina e soprattutto con il mercato alle porte, inevitabile che si inizi a parlare del futuro. Soprattutto di quei giocatori dal destino incerto, in particolare i free agent. Condizione che riguarderà uno dei protagonisti della post season della squadra di coach Frank Vogel: David West.

Continua a leggere

La paura fa 90 (punti). Miami torna avanti contro Indiana: 3-2

lebron james indiana 5La bilancia torna a pendere dalla parte di Miami. I Campioni in carica recuperano in fretta dalla delusione di Gara 4 e ripassano avanti nella serie: 3-2. Gara 5 della finale della Eastern Conference  parla nuovamente la lingua degli Heat che battono Indiana 90 a 79 all’AmericanAirlines Arena.

Quando il gioco si fa duro, i duri iniziano a giocare. Ma quando i palloni iniziano a scottare, finiscono dritti nelle mani di LeBron James. Il King trascina ancora una volta i suoi a un successo che potrebbe valere tanto. Intanto fa guadagnare un primo matchball, da provare a sfruttare sabato prossimo in Gara 6 a Indianapolis.

Continua a leggere

Indiana è più viva che mai, Miami battuta ancora. La finale a Est è 2-2

roy hibbert playoff 2013Se a Ovest sono bastate 4 partite a San Antonio per conquistare la finale NBA, a Est non sono state sufficienti nemmeno per farsi un’idea. Indiana ha trovato la forza per rialzarsi e ha pareggiato ancora la serie. Miami battuta 99-92 alla Bankers Life Fieldhouse ed è 2-2.

Il fattore campo è tornato a colpire, con i Pacers che hanno vinto la 7ª gara su 8 davanti al proprio pubblico in questa post season. Ma soprattutto hanno inferto in primo ko agli Heat lontano dalla Florida. Con l’equilibrio che regna sovrano (2-2 nella serie e 4-4 in stagione) azzardare ora un nome per la possibile rivale degli Spurs diventa un gioco d’azzardo.

Continua a leggere

Miami si riprende la serie. Gli Heat schiacciano i Pacers in Gara 3

le bron james playoff 2013Ormai dovrebbero averlo capito tutti. Miami difficilmente perde 2 partite di fila. E a fatica sopporta di subire più di una sconfitta dalla stessa squadra. Contro Indiana, la rivale che più di ogni altra ha messo loro in difficoltà, gli Heat si sono ripresi in mano la serie dominando Gara 3 in trasferta: 114-96.

Alla Bankers Life Fieldhouse, dove i Pacers potevano vantare un 6 su 6 in questi playoff (3 successi contro Atlanta e altrettanti contro New York), la squadra di Coach Erik Spoelstra ha ottenuto un successo autoritario, senza fronzoli, proprio per dare un segnale a tutti – forse anche a se stessi! – che i migliori sono ancora loro.

Continua a leggere

Trovaci su facebook!

Seguici su Twitter!

Rubriche