Get Adobe Flash player

Chicago Bulls

I Bulls affronteranno i Cavs, Belinelli spettacolare in Spurs-Clippers

beli-mephisAncora una volta la storia NBA non si smentisce: mai infatti una squadra è riuscita a ribaltare una serie sotto 3 a 0 e solo 7 volte si è arrivati a Gara 7. Ai Bucks non è riuscito il miracolo e escono quindi dai Playoff nel modo peggiore, visto l’andamento della partita di questa notte, praticamente non giocata.

Il risultato finale è di 120 a 66, differenza punti vicinissima al record dei playoff NBA che resta quello della sfida tra Minnesota e St. Louis, terminata 133 a 75. Dopo solo un quarto i Bulls conducono di 18 e da lì in poi c’è stato spazio solo per qualche colpo al limite tra i giocatori. Giannis Antetokounmpo è stato espulso per un fallo Flagrant 2 ai danni di Mike Dunleavy.

Continua a leggere

Scommettere sulla NBA: Match point per Bulls e Spurs

jimmy butler bullsDue partite nella notte NBA per certi versi simili; sono infatti alla cosiddetta “ultima spiaggia” Bucks e Clippers, che perdendo stasera saluterebbero la stagione in entrambi i casi con molti rimpianti, i primi per essersi “svegliati” quando la serie era sul 3 a 0 per Chicago e i secondi per una Gara 3 mai giocata e molti errori, specie nel finale delle partite.

Chicago è passata da essere a un centimetro dal passaggio del turno a doverselo sudare e questa partita sarà a Milwaukee, dove nei playoff ha vinto Gara 3 e perso Gara 4. Tutto dipenderà dalla testa dei giocatori e specialmente di quelli simbolo, primo dei quali Derrick Rose. Puntare su di lui è sempre un rischio vista la sua discontinuità, mentre potrebbe essere la partita di Michael Carter-Williams, che ha annullato Rose e viaggia a una media di 14 punti nei playoff.

Continua a leggere

Notte di Playoff rivoluzionaria, Bulls e Hawks tremano

damian-lillard-adidas-rose-773-game-winner-06Chi voleva dei Playoff più combattuti è stato accontentato, almeno stando ai risultati della notte. Forse Grizzlies e Bulls pensavano di aver già in tasca il passaggio del turno, ma se per Memphis è praticamente così, visto che avranno ancora 3 occasioni per vincere la serie, ora la sconfitta dei Bulls complica i piani.

È stata la notte dei play “sfavoriti” alla vigilia, visto che gran parte del merito della vittoria dei Bucks è da attribuire a Michael Carter-Williams, autore di 22 punti, con 9 rimbalzi e 8 assist e una prestazione difensiva magistrale che ha limitato l’attacco dei Bulls. A fine partita la squadra di Chicago ha chiuso con un misero 34% dal campo e 18% da tre.

Continua a leggere

Scommettere sulla NBA: Memphis e Bulls possono chiudere la serie

kyle korver hawksNella notte altre tre partite di Playoff NBA con due delle quali che possono già chiudere le serie. Chicago e Memphis infatti hanno il match point rispettivamente contro Milwaukee e Portland, mentre Atlanta e Brooklyn si incontreranno sul punteggio di 2 a 1 in favore dei primi, che sono usciti sconfitti in Gara 3.

Nell’anno dei “playoff 4 a 0″ tutto porterebbe a pensare che anche i Grizzlies possano chiudere già stanotte la serie, soprattutto perché sono in serie di 7 vittorie consecutive contro i Blazers. La nota negativa per i Grizzlies è l’assenza di Mike Conley, annunciato assente stanotte e pronto a tornare a breve.

Continua a leggere

Vendute all’asta le Air Ships di Jordan, ad una cifra incredibile

michael jordan kobe bryantPossono delle scarpe raggiungere la cifra da capogiro di migliaia e migliaia di dollari? Sì se sono Nike e, soprattutto, se sono state indossate da una leggenda del basket come Michael Jordan. Ad essere vendute per ben 71.533 dollari (circa 66 mila euro) dalla casa d’aste SCP Auctions sono state un paio di Air Ships che la stella dei Chicago Bulls regalò al raccattapalle dei Lakers Khalid Ali nella stagione ‘84/’85.

Non è la prima che accade una stravaganza del genere: già nel 2013 le Air Jordan indossate da MJ durante il “Flu Game” nelle finali Nba del 1997, raggiunsero la cifra da capogiro di 104 mila dollari (circa 96 mila euro).
Resta ignoto invece il facoltoso acquirente che per motivi di privacy, a quanto riportato dal portavoce della casa d’aste Terry Melia, desidera rimanere anonimo.

Continua a leggere

VIDEO: Jerryd Bayless salva i Bucks, vittoria storica per gli Warriors

stephen curry warriorsJerryd Bayless realizza l’appoggio sulla sirena che permette ai Milwaukee Bucks di restare in vita nella serie contro i Bulls. Ora lo “sweep” (4-0) è evitato ma le squadre si incontreranno in Gara 5 a Chicago, dove Rose e compagni hanno la chance di chiudere la serie.

Quello che ha fatto infuriare coach Thibodeau è il modo in cui i suoi hanno preso il canestro decisivo, quando è sembrata evidente la distrazione che ha permesso a Bayless un appoggio a meno di un metro dal canestro dopo aver ricevuto il passaggio direttamente dalla rimessa, effettuata sul 90 pari a 1,3 secondi dalla fine.

Continua a leggere

Splash Brothers ancora decisivi per gli Warriors, Bulls vincono un’altra battaglia

bulls bucks rissaEnnesimo show per gli Splash Brothers nella partita della notte, 48 punti in due che trascinano alla vittoria in Game 2 per gli Warriors. Stephen Curry, sempre più vicino al titolo di MVP, non è stato perfetto (ha realizzato un 9/21 dal campo), ma è stato in grado di creare spazio per Klay Thompson, che ha chiuso con 26 punti.

I Pelicans hanno giocato abbastanza bene e dopo tre quarti erano ancora in partita, ma gli Warriors hanno alzato le percentuali nel quarto periodo in un modo tale da non permettere agli avversari di tenere il passo. Thompson ha chiuso con 11/17 dal campo, mentre Anthony Davis anch’esso con 26 punti alla fine, non è bastato per battere i primi classificati ad Ovest.

Continua a leggere

Buona la prima per Bulls, Warriors, Wizards e Rockets

nene pierce raptorsSi accendono le luci dei Playoff NBA ed è subito spettacolo. La serie più incerta di quelle viste nella notte è quella tra Raptors e Wizards, che perdono dopo aver condotto la partita fino a un minuto dalla sirena del quarto quarto. Vasquez riesce poi ad impattare e John Wall non realizza il canestro della vittoria. Nell’overtime Toronto può così portare a casa l’importantissima Gara 1.

Le dichiarazioni di Paul Pierce avevano aggiunto pepe a questa serie. L’ex capitano dei Celtics aveva dichiarato che la squadra di Toronto non ha quello che potremmo definire “X factor” per riuscire a vincere nella postseason. Pierce non ha avuto alcun problema a giocare in un clima ostile, terminando la gara con 20 punti e 4 triple.

Continua a leggere

Derrick Rose incanta al camp USA

derrick rose bullsIl play dei Chicago Bulls sta ancora lavorando sodo per recuperare dall’ennesimo infortunio che lo ha costretto a sole 10 presenze nella passata stagione e 49 totali nelle ultime 3. Nonostante molti stop e dopo due delicatissime operazioni al ginocchio ha deciso di prendere parte al ritiro della nazionale USA in previsione del mondiale FIBA di fine agosto in Spagna.

Jim Boeheim, allenatore di Syracuse e assistente dell’head coach Mike Krzyzewski, si è detto molto sorpreso riguardo a Rose: «È stato la più grande sorpresa di questo ritiro. Ero preoccupato riguardo alla sua forma fisica, soprattutto pensando al lungo periodo di stop e invece si è presentato al camp esattamente come nel 2010, quando era al top della condizione, reduce dalla stagione da MVP. È sicuramente il ragazzo che mi ha impressionato di più qui».

Continua a leggere

Kevin Love sempre più vicino ai Cavs, ma i Bulls non mollano

kevin loveDalle parti di Cleveland si pensa alla trattativa praticamente come conclusa. Secondo la dirigenza dei Cavaliers infatti la contropartita offerta è sufficiente per convincere i Timberwolves a lasciar partire Kevin Love, ma i Chicago Bulls stanno tentando di inserirsi tra le due squadre puntando più sulla volontà del giocatore. Come già anticipato giorni fa i Cavs sono pronti a mettere sul piatto la prima scelta assoluta di quest’anno Andrew Wiggins, quella dello scorso anno Anthony Bennett e una prima scelta al Draft della prossima stagione.

La dirigenza dei T’wolves ha più volte lasciato intendere che la volontà è quella di non lasciare andar via Love per questa stagione, sapendo che la prossima estate sarà free agent, ma è anche vero che uno scambio immediato potrebbe convenire se l’alternativa è perdere il giocatore a zero.

Continua a leggere

I Bulls confermano Hinrich, Jefferson ai Mavs

kirk hinrich bullsIn un’estate di grandi cambiamenti la squadra di Chicago ha deciso di ripartire da una conferma. Dopo l’ufficialità degli acquisti di Pau Gasol e Nikola Mirotic, i Bulls hanno dato la notizia dell’accordo con Kirk Hinrich, con un biennale che assicura uno stipendio di 2,7 milioni per la prossima stagione e un’opzione per il giocatore che può liberarsi prima del secondo anno.

Hirnich ha passato 9 delle sue 11 stagioni in NBA con la maglia dei Bulls ed è l’ideale per le rotazioni di coach Thibodeau, per la sua capacità di difendere sui play avversari e le sue ottime capacità in fase di gestione della fase offensiva. In più ha dimostrato di essere un valido sostituto di Derrick Rose, che ancora non dà certezze riguardo il suo rendimento dopo il secondo grave infortunio.

Continua a leggere

Lakers fuori dalla corsa a Melo: preso Lin, confermati Young e Hill

jeremy linLa squadra di Los Angeles non è più tra le opzioni di scelta di Carmelo Anthony. Questa è l’indiscrezione che gira intorno al giocatore, che ora sta valutando solamente la conferma ai Knicks o il trasferimento ai Chicago Bulls. Il presidente dei Knicks Phil Jackson ha rivelato di essere piuttosto fiducioso e spera che Melo accetti il contratto offertogli in questi giorni, per una cifra vicina ai 129 milioni per 5 anni e a conferma di questo ci sono state anche le parole del neoallenatore Derek Fisher.

Per il numero 7 quindi è diventata una corsa a due, con i Knicks in leggero vantaggio, mentre la dirigenza dei Lakers è corsa subito ai ripari. Nella notte è stato chiuso l’accordo con Jeremy Lin con una trade dalla quale gli Houston Rockets si assicurano una prima scelta al Draft. Al momento Lin è il quarto play in rosa con i Lakers dopo Steve Nash, il rookie Jordan Clarkson e Kendall Marshall, che però non  ha il contratto confermato.

Continua a leggere