Get Adobe Flash player

Brooklyn Nets

Prime trade concluse: Belinelli ad Atlanta per Howard, D’Angelo Russell a Brooklyn per Brook Lopez

belinelli_hornetsPrimi giorni di mercato NBA e primi affari conclusi. Nella serata di ieri è infatti arrivata l’ufficialità della trade tra Hawks e Hornets. Si trasferisce ad Atlanta il nostro Marco Belinelli, in compagnia di Miles Plumlee, in cambio di Dwight Howard; nell’affare gli Hawks ricevono la 41esima scelta al Draft e cedono la 31esima.

Un’operazione che ha sorpreso tutti, soprattutto uno dei diretti interessati. Howard si era appena messo a rispondere su Twitter alle domande dei tifosi proprio riguardo al mercato, ma mentre era impegnato coi primi tweet è arrivata la notizia dello scambio. Nonostante una stagione non esaltante Howard sembrava aver trovato il buon umore ad Atlanta, sua città natale, ma è prossimo al quinto trasferimento in 7 anni.

Continua a leggere

Accadde oggi: 13 maggio 1997 e 1998, i Bulls di Jordan lanciati verso gli ultimi trionfi

nbaitalianews jordan pippen rodman 1997Ci sono giornate che finiscono per entrare nel destino. Il 13 maggio è dolce per i Bulls, in particolare per gli ultimi targati Michael Jordan. E non solo perché è il compleanno di Dennis Rodman. I titoli del 1997 e del 1998 viaggiano quasi su binari paralleli e hanno tante cose in comune. Tra queste, il fatto che le semifinali della Eastern Conference sono superate a un anno esatto di distanza.

Nel 1997 sono gli Hawks a lasciare strada. I Bulls hanno chiuso la regular season con 69 vittorie all’attivo e al primo turno di playoff non hanno lasciato neppure le briciole ai Bullets (3-0). In semifinale, Atlanta si prende la soddisfazione di espugnare Chicago in Gara 2, non facendo altro che caricare di più i campioni. Che fanno il pieno di vittorie in Georgia e in Gara 5 mettono fine ai discorsi.

Continua a leggere

David Stern: «Il comportamento dei Nets è stato vergognoso»

david-sternSi torna a parlare di “resting” e oggi entra nella discussione l’ex Commissioner NBA David Stern, il predecessore di Adam Silver. Questa volta a prendere le critiche per aver lasciato fuori alcuni dei top player non è una squadra di vertice ma i Brooklyn Nets, la squadra col peggior record della lega in questa stagione.

L’ultima partita di stagione regolare non significava niente per i Nets, che non sono neanche interessati a una prima scelta al Draft, visto che hanno ceduto la stessa ai Celtics nella lontana trade che ha portato a Brooklyn Paul Pierce e Kevin Garnett; per di più la partita non era nemmeno trasmessa sulla TV nazionale. Si trovavano però ad affrontare i Chicago Bulls, che dovevano vincere per andare ai playoff e così hanno fatto (112 a 73 il punteggio), escludendo di fatto i Miami Heat.

Continua a leggere

I Celtics si riprendono la vetta, Cavs battuti a Miami

Isaiah Thomas celticsOra i Boston Celtics sono padroni del proprio destino e possono chiudere al primo posto della Eastern Conference, dopo la vittoria sui Brooklyn Nets per 114 a 105. Isaiah Thomas non ha intenzione di riposarsi e mette 27 punti, Al Horford 19 con 8 rimbalzi e Avery Bradley 18.

Serve un ultimo sforzo, battere i Milwaukee Bucks per conservare il vantaggio sui campioni in carica, anche perché i Cavaliers, che sono 3-1 sui Celtics in stagione, sarebbero primi in caso di arrivo a pari punti. «Per noi significa molto», ha detto Thomas, «abbiamo avuto alti e bassi, ma abbiamo continuato a lottare e questo fa capire quanto teniamo a questo obiettivo».

Continua a leggere

I Blazers si guadagnano i playoff contro i Rockets, Pistons ancora vivi, i Clippers battono i Suns

damian lillard blazersVittoria di carattere e muscoli quella dei Portland Trail Blazers, che battono gli Houston Rockets e consolidano il vantaggio sui Nuggets per l’ottavo posto a Ovest. Damian Lillard vince il duello con James Harden, mettendo a referto 31 punti con 11 assist e Jusuf Nurkic porta a casa una doppia doppia da 19 punti e 11 rimbalzi, con 3 stoppate.

«Saranno tosti da incontrare ai playoff», ha detto coach D’Antoni, che è alla seconda sconfitta consecutiva e affronterà nuovamente gli Warriors nella notte di sabato, «manca però la motivazione che serve per vincere. Dobbiamo trovare un modo per lottare e vincere anche quando non tiriamo bene da fuori».

Continua a leggere

Si accende la lotta per i playoff a Est: vincono Heat e Bucks, Pistons frenati dai Nets, Bulls KO a Toronto

lopez vs ibaka7 squadre in lotta per 4 posizioni. Questa è la situazione della Eastern Conference, con Hawks, Pacers, Bucks e Heat che ad oggi sarebbero qualificate ai playoff e Pistons, Bulls e Hornets all’inseguimento. Sarà una battaglia che si risolverà alle ultime giornate e in questa fase ogni vittoria diventa fondamentale.

Nella notte vincono i Miami Heat, che battono in casa 112 a 97 i Phoenix Suns (penultimi a Ovest) grazie soprattutto ai 23 punti con 14 rimbalzi di Hassan Whiteside, che chiude una particolare tripla doppia visti i 13 punti di sutura che è costretto a farsi applicare nel post partita per un taglio alla mano. Per lui anche il record di franchigia di rimbalzi in una stagione: ora sono 936 in 66 partite, 2 in più di quelli che ha raccolto Rony Seikaly nel ’92 in 79 partite.

Continua a leggere

Knicks umiliati dai Nets e Kyle O’Quinn ha il coraggio di insultare gli avversari

Kyle O'QuinnUn’altra figuraccia per i New York Knicks, che perdono contro i Brooklyn Nets per la seconda volta in 5 giorni, questa volta di fronte al proprio pubblico. Non è che le speranze di arrivare ai playoff fossero molte, ma con prestazioni di questo tipo Carmelo Anthony e compagni faticheranno a conquistare anche una singola vittoria da qui a fine stagione (per loro fortuna ormai molto vicina).

Analizzare i numeri della partita sarebbe fin troppo impietoso per i Knicks, che hanno vinto solo 3 partite delle ultime 10 e vengono dominati dall’ex Jeremy Lin e Brook Lopez, il migliore dei Nets con 24 punti.

Continua a leggere

I Nets rendono omaggio a Notorious B.I.G., contro i Knicks sarà la “Biggie Night”

BIGGIE - BKLYN MuralAppuntamento da non perdere per tutti gli amanti dell’hip-hop e della pallacanestro: in occasione del derby di New York di domenica i Nets hanno deciso di omaggiare il ventesimo anniversario dall’assassinio di Notorious B.I.G. dedicandogli tutta la gara. Saranno presenti sicuramente la madre Violetta Wallace e Sean “Diddy” mentre ci sono ancora dei dubbi riguardo ai suoi quattro figli comunque invitati.

E non serve certo essere un amante del genere per comprendere a fondo l’importanza del suo lascito per tutta la società e la cultura nord americana, basti pensare che ancora oggi Notorious è fonte di ispirazione per decine di esordienti e di cantanti affermati. Come del resto è importantissimo il legame proprio con Brooklyn, suo quartiere di origine, citato spesso e volentieri in moltissime sue canzoni.

Continua a leggere

Trade concluse: Ilyasova agli Hawks per Splitter, Bogdanovic agli Wizards

ilyasovaMentre ci si avvicina alla deadline e si attente qualche sorpresa vengono ufficializzate due trade. Gli Atlanta Hawks concludono la ricerca di un lungo “di movimento” acquistando Ersan Ilyasova dai Philadelphia 76ers in cambio di Tiago Splitter, una seconda scelta al Draft e i diritti su un’altra seconda scelta.

Ilyasova, che sarà free agent al termine della stagione, è alla quinta trade negli ultimi 3 anni. Il nativo di Eskişehir (Turchia) è alla sua miglior stagione in NBA, con una media di 14,8 punti e 5,9 rimbalzi in 56 presenze, mentre Splitter, tormentato dagli infortuni negli ultimi due anni, non ha alcuna presenza nella stagione in corso.

Continua a leggere

C.J. McCollum condanna i Mavs sulla sirena, bene i Rockets, 17 per Belinelli e gli Hornets tornano a vincere

cj_mccollum_633_633_90Vittoria fondamentale quella dei Portland Trail Blazers, che restano attaccati ai Nuggets ottavi a Ovest, sui Dallas Mavericks. 114 a 113 il punteggio maturato all’ultimo secondo grazie al primo tiro vincente in carriera per C.J. McCollum, che era 0 su 1 nei canestri “go-ahead” negli ultimi 5 secondi di partita. McCollum è anche il miglior marcatore con 32 punti, aiutato da Damian Lillard che conclude con 29 e 5 su 9 da tre punti.

Il tiro in corsa della guardia dei Blazers vanifica una tripla vintage di Dirk Nowitzki, che aveva portato i Mavs sopra di 1. «Ho sperato che fosse un tiro decisivo», ha detto il tedesco, «ma 3 secondi in NBA sono un’infinità e C.J. ha fatto veramente una gran giocata».

Continua a leggere

Westbrook stravince il duello con Lillard, i Raptors espugnano Brooklyn

westbrook-orange19 punti segnati nel solo quarto quarto, 42 nella partita, con 8 assist e una sola ma decisiva tripla a poco più di un minuto dalla fine che ha chiuso la gara. Questi i numeri di Russell Westbrook, che trascina gli Oklahoma City Thunder al successo coi Portland Trail Blazers e vince il duello con l’altro play numero 0 Damian Lillard.

OKC è a una sola vittoria dai Memphis Grizzlies e tiene a distanza i Nuggets e proprio i Blazers che restano in lotta per l’ultimo posto per i playoff a Ovest. È l’ottava partita da almeno 40 punti per Westbrook in stagione, aiutato da Victor Oladipo, autore di 24 punti e 13 rimbalzi.

Continua a leggere

Anthony Bennett va al Fenerbahce

anthony bennett cavaliersL’ex prima scelta assoluta al Draft del 2013 ha deciso di tentare la fortuna in Europa. Anthony Bennett giocherà infatti col Fenerbahce di Gigi Datome, seguendo le orme di un’altra prima scelta che è approdato nel vecchio continente quest’anno: Andrea Bargnani.

Dopo essere stato scartato in settimana dai Brooklyn Nets Bennett ha sondato il terreno, ma probabilmente per lui in NBA non c’è più spazio. Diversa la situazione in Europa, dove uno come lui potrebbe ancora fare la differenza, sempre se riuscirà ad adattarsi al basket di questa parte dell’oceano. Il Fenerbahce è tra le candidate alla vittoria dell’Eurolega.

Continua a leggere

Trovaci su facebook!

Seguici su Twitter!

Rubriche