Get Adobe Flash player

Ridi che ti passa

RIDI CHE TI PASSA: La giornata tipo dei LA Lakers

ore 8:00 Mike Brown si sveglia e fa colazione con 4 hot dog e 2 cheesburger

ore 8:30 Dopo essersi lucidato le gote paffute sale in auto e corre per andare dai suoi ragazzi

Continua a leggere

RIDI CHE TI PASSA: La giornata tipo degli Oklahoma City Thunder

6:00 Harden in condizioni imbarazzanti dopo una nottata a base di alcool, fumo e soprattutto tanta figa in un club di Miami, rientra in albergo.

08:00 Suona la sveglia per i Thunder che si svegliano emozionati. È natale e Harden, ancora ubriaco, tintosi la barba di bianco e vestitosi da Babbo Natale, passa per le stanze a distribuire i regali.

Continua a leggere

RIDI CHE TI PASSA: Il nuovo Nba 2k13 è talmente realistico che…

1) Se prendi Oklahoma e giochi contro i Lakers, Harden si dà malato

2) Se giochi con i Lakers e la palla finisce a Kobe, il pulsante del passaggio viene disattivato

Continua a leggere

RIDI CHE TI PASSA: La giornata tipo della nazionale italiana di basket

ore 8.30 Pianigiani si sveglia con tantissima dignità

ore 9.00 Poeta si pettina

Continua a leggere

RIDI CHE TI PASSA: La giornata tipo di Guido Bagatta

ore 6.00 il gallino canta e Guido si sveglia

ore 6.35 colazione Bagatta: toast imburrato, 2 uova al tegamino con del bacon fritto e un pancakes con sciroppo d’acero

Continua a leggere

RIDI CHE TI PASSA: Micheal Jordan affronta David Stern per aver “truccato” la Draft Lottery

Come alcuni di voi ricorderanno, in molti tra gli addetti ai lavori, ma soprattutto in casa Bobcats, hanno sollevato dei pesanti dubbi sulla regolarità del Draft Lottery e sulla coincidenza – non coincidenza – che la prima scelta sia andata proprio alla franchigia di New Orleans che è in procinto di essere ceduta dalla lega al proprietario dei New Orleans Saints, Tom Benson.

Chiaramente, questo ha scatenato l’indignazione generale (vi siete mai chiesti perché la Draft Lottery si tenga nel pieno dei playoff?, non certo per favorire la copertura mediatica.., ndr) e la facile e prevedibile satira di alcuni artisti d’oltreoceano.

Continua a leggere

RIDI CHE TI PASSA: La Finale Tipo tra Oklahoma e Miami

GARA 1:

Miami parte forte con Lebron che mostra subito i muscoli ai ragazzini di Oklahoma, 24-18 per Miami a fine primo quarto. Ibaka ci rimane un po’ male per i muscoli mostrati da Lebron e allora decide di mostrare anche lui il suo muscolo più eclatante: 37 cm di intenso piacere. Bosh sviene dall’emozione assieme a tutte le cheerleaders. All’intervallo è perfetta parità 48-48. La ripresa è sotto il segno di Westbrook che infila 15 punti nel solo terzo quarto e risulta talmente straripante che su un’azione di contropiede Chalmers viene investito sulle strisce di metà campo (aveva la precedenza) e viene subito ricoverato d’urgenza in ospedale, prognosi riservata per lui. Nell’ultimo quarto la musica non cambia con Ibaka dominante in area e autore di 8 stoppate di cui 4 a Bosh che si mette a piangere così tanto da dover cambiare 3 assorbenti. Finisce 94-86. Wade sui suoi standard: 3 punti il primo tempo, 12 il secondo, 7 palle perse e 4 vaffanculo a Spoelstra. Per Lebron e Durant partita da luci e ombre. Male Harden. Malissimo Perkins, soprattutto esteticamente. Continua a leggere

RIDI CHE TI PASSA: Speciale “Commento alla partita”

I ragazzini terribili di Oklahoma stanno prendendo per il culo il professor Popovich. C’è la peste Russell che da pazzo spiritato è diventato un ometto, limitando le sue famose marachelle. C’è quello che ha avuto lo sviluppo precoce avendo già una foltissima barba, che sarebbe meglio andasse dal dentista vista la dentatura da film di Dario Argento, ma che per il momento si accontenta di mandare dallo psicologo i difensori avversari. Poi c’è quello spilungone e magrolino che fa tutti i compiti, studia ore e ore e alle interrogazioni fa sempre bella figura: tutti 10 per lui soprattutto a fine anno quando i voti contano per il diploma finale. Ebbene si, i laureati di San Antonio stanno per essere spazzati via dall’entusiasmo dei ragazzini delle medie. E ora sono pronti ad aspettare il duo “manocaldaquandoconta” di Miami o i pensionati del “circolo quadrifoglio”.
Sta a vedere che quest’anno il party post-anello lo fanno nella saletta della parrocchia con palloncini colorati, stelle filanti, coca cola e fanta da bere, tantissimi pop corn e chili di salame al cioccolanto. Dimenticavo, le mignotte. Ai ragazzini piacciono anche quelle.
Continua a leggere

RIDI CHE TI PASSA: La giornata tipo di Gallinari, Bargnani e Belinelli

ore 9.00 Bargnani si sveglia e si gratta i maroni.

ore 9.05 Non trova i maroni

Continua a leggere

RIDI CHE TI PASSA: La giornata tipo dei Los Angeles Clippers

ore 5.40 Reggie Evans si alza e va a lavorare

ore 6.30 Del Negro è sul letto a pensare come poter vincere l’anello

Continua a leggere

RIDI CHE TI PASSA: La giornata tipo di Michael Jordan

ore 9.00 Michael si alza e scoreggia. La famosa AIR di JORDAN

ore 9.30 Sul tavolo della cucina ci sono due baci Perugina. Un piccolo pensiero di Bismack Biyombo

Continua a leggere

RIDI CHE TI PASSA: La Giornata Tipo di Metta World Peace o Ron Artest. Fate voi.

ore 10.00 suona il gong e si sveglia

ore 10.25 va al bar a fare colazione “Fammi un caffè” – “Subito” – “Lo zuccherò è gratis?” – “Si” – “Allora dammene 5 chili” – “Ma 5 chili non sono gratis, pensavo intendessi lo zucchero per il caffè” – “Vuoi un calcio volante in faccia?” – “Ti porto subito 10 chili di zucchero, 5 li offro io”

Continua a leggere

Trovaci su facebook!

Seguici su Twitter!

Rubriche