Get Adobe Flash player

Paul George ai Thunder, Teague ai Timberwolves, la NBA si trasferisce definitivamente a Ovest

george westbrookUna trade che ha sorpreso tutti a una sola ora dall’apertura della free agency e che mette la parola fine alle continue voci di mercato intorno a Paul George, il quale ha scelto gli Oklahoma City Thunder, che superano la concorrenza di Cleveland Cavaliers, Boston Celtics e Houston Rockets. Gli Indiana Pacers ricevono nello scambio Victor Oladipo e il lungo Domantas Sabonis.

George quindi lascia Indiana dopo 7 anni per raggiungere l’MVP in carica Russell Westbrook, con tutta probabilità per una sola stagione, vista la volontà di tornare nella sua California il prossimo anno, in maglia Lakers. L’ufficialità della trade ancora non c’è, ma la conferma arriva direttamente da George, che su Instagram ha già pubblicato un post di ringraziamento per i Pacers e un altro col suo nuovo compagno Westbrook.

The Brodie #OKC

Un post condiviso da Paul George (@ygtrece) in data:

PG non è l’unico ex Pacers a trasferirsi da Est ad Ovest. Nella notte arriva la notizia dell’accordo tra i Minnesota Timberwolves e Jeff Teague, play che ha giocato una sola stagione a Indiana dopo 7 anni con gli Hawks, per 3 anni di contratto a 57 milioni. Questo solo un’ora dopo la trade con la quale i T’wolves hanno ceduto Ricky Rubio ai Jazz per una prima scelta al Draft del 2018.

George e Teague lasciano quindi l’Eastern Conference, pochi giorni dopo Jimmy Butler (passato dai Bulls ai Timberwolves). La costa Est è ormai il regno di LeBron James, l’unico dei primi 14 nel ranking di ESPN dell’ultima stagione che non gioca ad Ovest.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Trovaci su facebook!

Seguici su Twitter!

Rubriche