Get Adobe Flash player

Jimmy Butler fa sapere ai Cavs di voler restare ai Bulls, i Clippers provano a scambiare DeAndre Jordan

Jimmy-ButlerI nomi protagonisti del mercato continuano ad essere quelli di Jimmy Butler e Paul George. Per George sembra già scritto un futuro in gialloviola dalle parti di Los Angeles e quindi gli interessi delle squadre top della lega sono virati tutti su Butler. Il numero 21 dei Bulls è il primo obiettivo dei Cavaliers, che stanno provando a fare spazio nel roster per prenderlo subito.

La novità delle ultime ore è però la volontà di Butler di non muoversi da Chicago. Nonostante le voci confermino che il suo tempo a Chicago sia scaduto (dando per quasi certo un suo trasferimento ai Celtics o ai Cavaliers), sembra che sia arrivata ai Cavs la comunicazione direttamente dall’entourage del giocatore: Butler vuole restare ai Bulls, almeno per un altro anno.

Gli anni che restano di contratto sono due e per il momento Butler non vuole prendere in considerazione un trasferimento, proprio nello stesso giorno in cui Dwyane Wade ha informato la società di Chicago di voler restare.

Chi invece rischia di dover fare le valigie è DeAndre Jordan, il primo nome sulla lista dei “sacrificabili” dei Clippers. Il primo tentativo della società di Los Angeles è stato una proposta di trade inviata a Phoenix, che avrebbe previsto uno scambio di lunghi, con Jordan ai Suns e Tyson Chandler e la quarta scelta al Draft ai Clippers. Proposta rifiutata immediatamente.

I Clippers sono in fase di ricostruzione, ma prima di tutto devono convincere il free agent Chris Paul a restare (sono free agent anche Blake Griffin e J.J. Redick). Per lui l’offerta degli Spurs si fa sempre più allettante e anche la decisione di Gasol di ridursi lo stipendio sembra un indizio sulle future strategie della squadra allenata da Gregg Popovich.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Trovaci su facebook!

Seguici su Twitter!

Rubriche