Get Adobe Flash player

Irving: «Le parole di Green ci hanno dato una carica in più»

green kerr warriorsDraymond Green era stato chiaro: «Vogliamo chiudere la serie qui a Cleveland, festeggiare in casa loro e stappare qualche bottiglia di champagne». Il mago del trash talking però questa volta con le sue parole non ha sortito l’effetto desiderato, visto il modo in cui sono entrati in campo i Cavaliers, che hanno costruito un vantaggio di 18 punti all’intervallo col record di punti segnato in un tempo in una finale NBA.

«Ho sentito cos’ha detto e ci ha dato una motivazione in più», ha detto Kyrie Irving, vero dominatore di Gara 4 con 40 punti messi a segno, «vederli festeggiare sul nostro campo non lo avrei sopportato».

Anche LeBron si è legato al dito quelle parole, ma non ha voluto fare polemica: «Sono frasi che vengono da Draymond, sappiamo tutti com’è fatto».

Anche durante la partita la battaglia verbale di Green con tutta la squadra dei Cavs non si è fermata. Nel terzo quarto ha rimediato un tecnico e il tavolo per errore ha pensato fosse il suo secondo nella partita, espellendolo per poi farlo rientrare. Dopo la fine della partita Green ha continuato, mandando un messaggio ai tifosi dei Cavs: «Non mi sembra siano persone intelligenti, quindi non meritano la mia attenzione».

Nella notte di lunedì andrà in scena il quinto atto, ma finalmente abbiamo visto una partita combattuta, anche a volte oltre il limite del consentito.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Trovaci su facebook!

Seguici su Twitter!

Rubriche