Get Adobe Flash player

Durant è sempre più decisivo, Paul Pierce: «Al momento è il più forte al mondo»

durant curry playoff 2017Dopo i 38 punti con zero palle perse in Gara 1 Kevin Durant domina anche Gara 2, mettendo a referto 33 punti, con 13 rimbalzi e 6 assist. I Golden State Warriors si portano, vincendo 132 a 113, sul 2 a 0 nella serie che potrebbe portarli a vincere il secondo anello in 3 anni e con una semplicità e una fluidità di gioco forse mai viste fino ad ora.

I Cavaliers si trovano a rincorrere per tutta la partita, ad ogni azione e quando riescono a fermare Durant c’è troppo spazio per Stephen Curry, secondo miglior marcatore con 32 punti, impreziositi dalla prima tripla doppia ai playoff in carriera da 10 rimbalzi e 11 assist. Nella metà campo difensiva poi ci pensano Klay Thompson, che difende su chiunque nel perimetro, e Draymond Green, che difende il ferro come nessuno nella lega.

Insomma gli Warriors dominano le prime due partite come meglio non si poteva, lasciando agli avversari solo le briciole. L’allenatore di Golden State Steve Kerr, tornato in panchina dove resterà per il resto delle Finals però predica prudenza: «Finora tutto è andato alla grande, ma niente di questo ha senso se non vinciamo la serie. Anche lo scorso anno eravamo 2 a 0 e abbiamo perso».

Tornando a Durant, assolutamente il primo candidato al premio di MVP delle Finals fino a questo momento, sono arrivati i complimenti di Paul Pierce, uno che non ci era andato leggero riguardo il suo trasferimento a Oakland: «Un bimbo che si è unito ai bulletti». Subito dopo la fine di Gara 2 però ha dovuto ammettere lo strapotere di KD,  affermando: «Al momento può essere considerato il giocatore più forte al mondo».

Una cosa da fare è controllare le emozioni, visto che già l’anno scorso proprio sul piano emotivo i Cavaliers hanno ribaltato la serie. Green è uno di quelli sotto la lente di ingrandimento riguardo proprio a questo, vista la squalifica che lo costrinse fuori in Gara 5 (con gli Warriors sul 3 a 1) lo scorso anno, ma come proprio lui ha affermato in conferenza stampa, sembra aver imparato la lezione: «Pensate che io non sia in grado di controllare i nervi, ma non è così. Sono un ragazzo furbo e ho sbagliato una volta, non succederà di nuovo».

Una risposta a Durant è sempre più decisivo, Paul Pierce: «Al momento è il più forte al mondo»

  • Mautrok scrive:

    Pierce ha ragione in entrambi i casi, è un bimbo “forte” che si è unito ai bulletti, a me rode vedere durant con quei colori, prima si è fatto sbattere duramente l’anno passato e poi è andato a piangerci in braccio a quelli che l’hanno sbattuto, bella roba kd complimenti… è un uomo in relazione inversa a quanto è un campione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Trovaci su facebook!

Seguici su Twitter!

Rubriche