Get Adobe Flash player

Magic e il mercato dei Lakers: «L’unico incedibile è Ingram»

brandon ingramSiamo sinceri, quando un paio di mesi fa i Lakers diedero l’annuncio del ritorno di Magic Johnson come presidente operativo per il mercato tutti pensavamo fosse solo un’ottima trovata pubblicitaria. Di quelle, per intenderci, in grado di nascondere momentaneamente i problemi cronici con cui Los Angeles deve fare i conti.

Bene, stando a sentire le sue parole sembra proprio che ci siamo sbagliati. Earvin ha infatti fatto capire senza mezzi termini che il suo obiettivo principale resta quello di tornare e vincere passando necessariamente da una squadra giovane con un nucleo in grado di abbassare drasticamente l’età media della franchigia.

Un progetto ambizioso che porterà quindi a rivoluzionare completamente gli attuali equilibri interni della squadra fatta eccezione per il giovane Brandon Ingram, unico che a detta sua si è guadagnato sul campo il diritto di rimanere nel roster. Una soddisfazione immensa se si pensa che il cestista non ha nemmeno 20 anni e si trova alla sua seconda stagione da professionista nella lega.

Johnson non ha alcun dubbio al riguardo, e anzi si è speso con parole abbastanza chiare: «Se c’è un giocatore su cui sono certo è proprio lui. Non lo toccheremo. Brandon ci ha convinto con la sua agilità, la sua taglia, la sua atleticità e tutto il resto. Basta pensare alla stagione d’esordio dove seppur giovanissimo ha dimostrato di saperci fare».

Un attestato di fiducia importante e che fa leva sui numeri dello scorso anno, quando da rookie mise insieme 9,4 punti di media, 4 rimbalzi, 2,1 assist e 28,8 minuti in 79 gare. Le premesse quindi ci sono tutte, certo vedere se poi saranno ripagate è un altro discorso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Trovaci su facebook!

Seguici su Twitter!

Rubriche