Get Adobe Flash player

Jefferson risponde ai commenti di Green: «Hanno incontrato squadre indebolite dalle assenze»

jefferson draymond greenSono già iniziate le schermaglie a distanza tra Warriors e Cavaliers, nell’avvicinamento di quella che sembra essere la finale NBA annunciata, Spurs e Celtics o Wizards permettendo. Draymond Green aveva commentato l’8-0 col quale i Cavs hanno passato i primi due turni dicendo che vedendo le partite si era annoiato, soprattutto perché si aspettava un livello di basket più alto dalle avversarie.

Nonostante ieri abbia corretto il tiro, criticando la stampa USA, quelle frasi sono arrivate allo spogliatoio dei campioni in carica e una replica non si è fatta attendere. A rispondere è Richard Jefferson, uno dei veterani del gruppo capitanato da LeBron.

«Ho sentito che qualcuno ha criticato le avversarie che abbiamo eliminato e non è una cosa carina, soprattutto perché Portland e Utah avevano assenze importanti. Forse con Nurkic Portland avrebbe fatto meglio e Utah con George Hill lo stesso. L’assenza di Mike Conley è costata una serie ai Grizzlies e lo stesso le assenze di Love e Irving per i Cavs due anni fa».

«Criticare altre squadre alla fine non è una cosa corretta in generale, ma credo che prima di parlare bisognerebbe chiedersi: “Le avversarie che abbiamo incontrato noi erano al meglio?”».

Vediamo se Green questa volta eviterà di replicare nuovamente o approfitterà della situazione per mettere ancora nuovo pepe nei rapporti tra le due franchigie.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Trovaci su facebook!

Seguici su Twitter!

Rubriche