Get Adobe Flash player

I Cavaliers erano in cerca di un lungo e poteva essere Kevin Garnett!

kevin garnett timberwolvesQuando mancavano pochi giorni alla conclusione della regular season i Cleveland Cavaliers hanno perso per infortunio Andrew Bogut, messo sotto contratto qualche ora prima, e hanno deciso di liberarsene subito per sostituirlo. Tanti nomi sono stati fatti, soprattutto tra i veterani NBA, ma uno non è uscito, quello più suggestivo.

Ieri infatti coach Tyronn Lue ha ammesso di aver provato a convincere Kevin Garnett a tornare a vestire una maglia NBA, dopo l’ultima sua stagione da professionista coi Timberwolves conclusa nel maggio del 2016. Lue ha riportato la conversazione tra i due:

«Io gli ho detto: “Amici, dovresti tornare e giocare con me”, e lui ha risposto: “Beh, se te e James Posey foste ancora tra i giocatori allora potrei pensarci, ma voi state allenando e avete molto lavoro da fare”. Allora ho pensato di non insistere, ma gli ho detto: “Ok, ci sentiamo per il prossimo anno”».

Garnett, che da gennaio ha lavorato come consulente per i Clippers e i Bucks e ha iniziato ad apparire come opinionista nelle TV nazionali, sarebbe stato un colpo mediatico, forse però esagerato anche per questa NBA.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Trovaci su facebook!

Seguici su Twitter!

Rubriche