Get Adobe Flash player

Accadde oggi: 9 maggio 2012, LeBron James stende i Knicks e vola verso il suo primo anello

nbaitalianews lebron james carmelo anthony 2012Il 2012 è l’anno in cui si spezza il tabù di LeBron James. Il King riesce finalmente a infilarsi al dito l’anello di campione, trascinando i suoi Heat al titolo. Un titolo che passa anche dal 9 maggio di 5 anni fa, quando Miami chiude i giochi contro i Knicks nel primo turno di playoff. L’ultimo atto, in Gara 5, in Florida: 106-94.

I tifosi di Miami hanno quindi la possibilità di festeggiare in casa il passaggio del turno. Una tappa forzata che coach Erik Spoelstra avrebbe evitato volentieri, se solo una bomba di Wade nel finale di Gara 4 fosse andata a segno, chiudendo i giochi in anticipo. Invece Carmelo Anthony (41 punti per lui nell’ultima sfida) e compagni provano a tenere vive le speranze.

Ma è solo un’illusione. Gli Heat non sbagliano 2 volte e all’intervallo sembra quasi tutto deciso. Il +11 del rientro negli spogliatoi è molto simile al +12 di fine match. Per un successo su cui c’è la firma dei Big Three di Miami: James ne mette 29, Wade e Bosh 19 a testa. Dall’altra parte, Melo chiude a 35, Amar’e Stoudemire a 14, J.R. Smith a 12, ma per New York non ci sarà più un domani: la stagione finisce qui.

Al contrario degli Heat che marceranno spediti verso il titolo. Prima rifilando un 4-2 agli Indiana Pacers, poi un più sofferto 4-3 ai Celtics nella finale a Est. Le Finals saranno invece un monologo, un 4-1 agli Oklahoma City Thunder. Per LeBron, oltre alla gioia immensa del primo anello (con buona pace di chi lo aveva ribattezzato un eterno perdente), anche la doppia soddisfazione personale dei titoli di mvp della stagione e delle finali. Gioie che avrà modo di rivivere altre volte nel lustro successivo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Trovaci su facebook!

Seguici su Twitter!

Rubriche