Get Adobe Flash player

Accadde oggi: 26 maggio 2011, LeBron James inizia la striscia delle 7 Finals

nbaitalianews heat 2011La notte scorsa, LeBron James ha aggiunto un paio di perle alla sua carriera. La più importante è sicuramente il sorpasso a Michael Jordan per il numero di punti segnati nei playoff. Ma vincendo a Boston e portando Cleveland all’ultimo atto, il King ha ottenuto il pass per le Finals per la settima volta consecutiva. Una striscia favolosa iniziata esattamente 6 anni fa: il 26 maggio del 2011, quando i suoi Miami Heat chiudono i giochi contro i Bulls piazzando il punto del 4-1. A Chicago, Miami vince 83-80.

L’Est regala la finale di Conference più attesa. I Bulls sono stati trascinati dall’mvp Derrick Rose. Le 62 vittorie hanno garantito il primo posto in griglia e le 2 successive vittorie su Indiana e Atlanta hanno confermato le potenzialità del gruppo. Miami di partite ne ha vinte 58, ma nella post season ha lasciato le briciole a Philadelphia e a Boston.

Gara 1 segue subito il pronostico con il successo casalingo di Chicago. Ma quello che in molti credono sia solo il primo punto resterà invece l’unico raccolto nella serie. Gli Heat iniziano a vincere a partire dal secondo match e non si fermano più. Quando il 26 maggio tornano in Illinois sono già avanti 3-1 e non sciupano l’occasione di chiudere il discorso. Vincono in rimonta, anche grazie a quarto quarto con un +8 di parziale. Alla fine è un 83-80 con i Big Three di Miami che a referto ne mettono ben 69. Wade fa 21, Bosh 20 e 10 rimbalzi, LeBron sfiora la tripla doppia con 28 punti, 11 rimbalzi e 6 assist. Rose si ferma a 25 e vede svanire il sogno di diventare il primo a portare il titolo ai Bulls dopo la fine dell’era Jordan.

Stessa sorte sarà per LeBron pochi giorni dopo. I Dallas Mavericks vinceranno le Finals, ma la festa sarà solo rinviata di un anno quando Miami aprirà un ciclo vincente di 2 anni. Quello del King sarà invece molto più lungo e ieri ha toccato quota 7. Contro Golden State proverà a portare a casa il quarto anello della sua carriera.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Trovaci su facebook!

Seguici su Twitter!

Rubriche