Get Adobe Flash player

Accadde oggi: 17 maggio 1992 e 1993, i Bulls verso il doppio trionfo nella Eastern

nbaitalianews jordan pippen 1992Sfatato finalmente il tabù dell’anello nel 1991, a Chicago non è passata la voglia di vincere. Soprattutto non è passata a Michael Jordan che trascina i Bulls ad altri 2 titoli. Sia nel 1992 che nel 1993, il 17 maggio è un giorno di sentenze: arriva la qualificazione alla finale della Eastern Conference. La prima conquistata a spese dei Knicks, la seconda contro i Cavaliers.

Il 1992 è l’anno delle Olimpiadi di Barcellona, quelle segnate dall’esordio del Dream Team. Prima di andarsi a prendere l’oro in Spagna, Jordan e Pippen devono finire il lavoro in patria. I Bulls hanno viaggiato a ritmi elevati in regular season (67 vinte e 15 perse) e nel primo turno di playoff hanno schiantato i Miami Heat. Ma quando sulla strada si trovano i Knicks, iniziano i problemi. Pat Ewing e compagni sono maledettamente solidi e costringono i campioni a Gara 7.

Tutta la tensione accumulata nella serie, Chicago la sfoga negli ultimi 24 minuti di gioco. Dopo un primo tempo equilibrato, i Bulls tornano i Bulls. New York segna la miseria di 30 punti dopo l’intervallo, contro i 31 dei padroni di casa raccolti nel solo ultimo quarto. Alla fine, il 110-81 finale (+29) è una punizione fin troppo pesante. Una punizione su cui c’è ovviamente la firma dei soliti 2: Jordan ne mette 42 (più della metà di quelli dei rivali!), Pippen piazza la tripla doppia: 17 punti, 11 rimbalzi e 11 assist. Ewing chiude con un 22 la sua stagione NBA, rimandando i sogni di gloria ai Giochi Olimpici.

I Bull proseguiranno invece la marcia, superando prima i Cavs nella finale della Eastern e poi i Trail Blazers nelle Finals. Sempre col punteggio di 4-2.

Un anno dopo, cambieranno i fattori ma non il risultato. Air Mike sente già il richiamo del baseball ma riesce comunque a trascinare Chicago al terzo titolo di fila. Questa volta la regular season è meno ricca di gioie (57 vittorie e secondo posto alle spalle dei Knicks), ma i playoff sono una cavalcata. Hawks e Cavaliers non portano a casa neppure un punto.

I giochi contro i Cavs sono chiusi proprio il 17 maggio 1993, giorno in cui arriva il punto del 4-0. Preso direttamente a Cleveland al termine di una sfida punto a punto, chiusa 103-101 a favore dei Bulls. I punti di Jordan sono 31, quelli di Pippen di nuovo 17, ma questa volta arriva anche il contributo di Horace Grant che piazza una doppia doppia da 17 punti e 10 rimbalzi.

Dopo aver festeggiato in Ohio il passaggio del turno, i Bulls faranno altrettanto al Madison Square Garden (4-2 ai Knicks per il titolo a Ovest) e poi a Phoenix, nel 4-2 contro i Suns dell’mvp Charles Barkley che varrà il terzo titolo di fila.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Trovaci su facebook!

Seguici su Twitter!

Rubriche