Get Adobe Flash player

Accadde oggi: 16 maggio 1980, parte l’epopea dei Lakers anni ‘80

magic 1980Il 16 maggio è una data importante nella storia dei Lakers. Di fatto, inizia l’epopea degli indimenticabili anni ‘80. Nel 1980, nel primo anno del nuovo decennio, Los Angeles comincia a mettere la propria firma. Conquistando il primo dei suoi 5 anelli, quelli con impresso il marchio di Magic Johnson e Kareem Abdul-Jabbar. Il primo squillo ha nei 76ers la vittima designata. Battuti in 6 partite, quella del sigillo a Philadelphia: 123-107.

A essere precisi, su quel primo storico anello, di firma illustre ce n’è una sola. Alla vigilia di Gara 6, il destino priva i Lakers di Kareem, mvp della stagione e protagonista del 3-2 con 40 punti in Gara 5. Ma c’è Magic e si vede! A lui il titolo personale non è arrivato, ma solo perché in lizza per il “Rookie dell’anno” c’era un certo Larry Bird. Ma la consolazione arriva proprio in quel 16 maggio, perché oltre all’anello arriva il riconoscimento di uomo delle Finals.

In Gara 6, il numero 32 non pare proprio un ragazzo di 20 al suo primo anno in NBA. Prende la squadra per mano e piazza una prova da 42 punti, 15 rimbalzi e 7 assist. L’Oscar di attore non protagonista lo conquista il compagno Jamaal Wilkes con 37 punti e 10 rimbalzi. Ma anche Jim Chones (11 punti e 10 rimbalzi) e Michael Cooper (16 punti) danno il loro contributo. Per Los Angeles è il coronamento di un’annata quasi perfetta. Iniziata con le 60 vittorie in regular season e passata per i playoff con il doppio 4-1 ai Suns e ai SuperSonics campioni in carica.

Decisamente più complicata, ma non per questo meno ricca di soddisfazioni, la stagione di Philadelphia. Arrivati alle spalle dei Celtics a Est (ma con appena una vittoria in meno dei Lakers), i 76ers devono sudarsi ogni partita prima di arrivare alle Finals. Prima un 2-0 ai Bullets, poi un 4-1 agli Hawks, fino al capolavoro nelle finali di Conference, con un 4-1 rifilato a Boston. Una squadra ricca di talenti, con Julius Erving, Darryl Dawkins, Maurice Cheeks e Steve Mix. Una squadra che per arrivare al titolo e interrompere il duopolio Celtics-Lakers, dovrà attendere il 1983 e l’arrivo di Moses Malone. Un’attesa ben ripagata!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Trovaci su facebook!

Seguici su Twitter!

Rubriche