Get Adobe Flash player

Accadde oggi: 14 maggio 1981, il primo titolo dei Celtics targato Larry Bird

nbaitalianews celtics 1981Il 14 maggio 1981 in NBA si entra in una nuova epoca: quella dei Celtics di Larry Bird. Al suo secondo anno tra i professionisti, il fuoriclasse nato in Indiana si infila subito l’anello, trascinando Boston al suo 14° titolo. Ultimo atto lontano da casa, a Houston: Rockets battuti in Gara 6 delle Finals 102-91.

Per Boston è il coronamento di un cammino lungo e pieno di insidie. Con la vera rivale inserita nello stessa Atlantic Division, quei 76ers capaci di finire la regular season con lo stesso bilancio di 62 vittorie e 20 sconfitte. I Celtics hanno la meglio per la differenza canestri e sarà decisiva. Dopo essersi sbarazzati dei Bulls (4-0), Bird e compagni hanno proprio il regolamento dei conti con Philadelphia. Una serie all’ultimo pallone, vinto di un punto in Gara 7 dopo aver rimontato uno svantaggio di 3-1.

Ancora più incredibile il cammino dei Rockets. Finiti al 6° posto con un bilancio negativo (42 ko contro i 40 successi), Houston compie un’impresa dietro l’altra. Prima fa fuori i Lakers, terzi in regular season. Poi gli Spurs secondi e infine l’altra sorpresa, i Kansas City Kings giunti quinti.

Presa coscienza dei propri mezzi, i texani riescono a tenere testa anche a Boston. Tanto da arrivare a Gara 6 con tutte le chance di titolo intatte. Ma i Celtics sono disposti a rinunciare anche alla festa davanti ai propri tifosi e chiudono subito i giochi. La sfida è decisa subito dopo l’intervallo, con un 29-20 che fa la differenza. Alla fine è +11 per Boston che torna a prendersi il titolo. Bird corona al meglio il suo primo anello con una prova da 27 punti e 13 rimbalzi. Cedric Maxwell ne mette 19, Robert Parish 18, Tiny Archibald 13 con 12 assist. Ai Rockets non sono sufficienti 27 di Robert Reid e 23 (con 16 rimbalzi) di Moses Malone.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Trovaci su facebook!

Seguici su Twitter!

Rubriche