Get Adobe Flash player

Accadde oggi: 1 maggio 1983, i 76ers fanno festa a New York

nbaitalianews malone irving 1983Nel 1983, i 76ers hanno un doppio motivo per festeggiare il 1° maggio. Moses Malone, Julius Erving e compagni fanno un “buon lavoro” vincendo la quarta gara di fila contro i Knicks, superando la semifinale della Eastern e proseguendo la marcia verso il titolo. Il Madison Square Garden è espugnato di misura: 105-102.

Quando il 1° maggio 76ers e Knicks si ritrovano di fronte, non sono passate nemmeno 24 ore da Gara 3. Una sfida molto equilibrata, che Philadelphia ha vinto di misura, portando sul 3-0 una serie più bilanciata di quanto ci si potesse aspettare. New York ha fatto suo il derby con i Nets al primo turno, ma in regular season ha ottenuto 21 vittorie in meno dei rivali.

Eppure questo gap in campo non si vede, almeno così nettamente. E anche Gara 4 non sfugge a questo copione, con i 76ers che devono patire fino all’ultimo nonostante il +8 all’intervallo. Ma alla fine arriva quello che serve, cioè il lasciapassare per la finale con i Bucks. I protagonisti del successo non possono che essere loro: Doctor J piazza una prova da 18 punti e 7 rimbalzi, Moses Malone fa ancora meglio con 24 punti e 14 rimbalzi, ancora galvanizzato da essere diventato mvp della stagione e presto lo sarà anche dei playoff. Per i Knicks, emerge il solito Bernard King con 35 punti, oltre ai 17 punti e 15 rimbalzi di Truck Robinson.

Philadelphia inizia a prenderci gusto e anche le successive due serie saranno dominate. Milwaukee riuscirà a strappare un punto, i Lakers in finale neppure quello. I 76ers torneranno finalmente a indossare l’anello. Come non succedeva dai tempi di Wilt Chamberlain!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Trovaci su facebook!

Seguici su Twitter!

Rubriche