Get Adobe Flash player

Westbrook scrive la storia e mette fine alla stagione dei Nuggets. Robertson: «Merita l’MVP»

westbrook vs nuggetsCon 2 partite di anticipo Russell Westbrook completa il sorpasso dello storico record di Oscar Robertson, realizzando la 42esima tripla doppia stagionale nella partita vinta contro i Denver Nuggets 106 a 105. Dopo aver messo a referto il decimo assist a 4:17 dalla fine, il play dei Thunder si è concentrato sul punteggio e ha guidato la rimonta dei suoi dal -14 fino alla tripla che ha deciso la partita sulla sirena da 10 metri.

Finisce così la stagione dei Nuggets, che non possono più riprendere i Blazers ottavi a Ovest, dopo aver accarezzato una qualificazione ai playoff.

Danilo Gallinari segna 22 dei suoi 34 punti (record in stagione) nel terzo quarto, periodo nel quale Denver sembrava aver messo le mani sulla partita, ma poi non mette neanche un punto nel quarto quarto.

Westbrook, che ha concluso con 50 punti, 16 rimbalzi e 10 assist, ha commentato così il tiro decisivo: «Mi sono allenato molto su questo tipo di tiri, ero fiducioso che andasse dentro».

La storia NBA ha un nuovo re delle triple doppie e proprio Oscar Robertson (detentore del record di 41 nella stagione ’61/62) si è subito complimentato: «Non posso che essere felice per lui e gli faccio le mie congratulazioni per una stagione magnifica. Ha totalizzato la tripla doppia di media e in più è il migliore della lega per media punti. Se resta in salute non vedo perché non possa andare oltre le mie 181 triple doppie in carriera».

Robertson poi motiva così il suo voto per Westbrook nella corsa all’MVP: «Ha preso in mano l’attacco dei Thunder dopo la partenza di Durant. Ha battuto ogni guardia avversaria quest’anno. Gli se deve rendere omaggio per i numeri che ha messo insieme in questa stagione».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Trovaci su facebook!

Seguici su Twitter!

Rubriche