Get Adobe Flash player

Westbrook il giorno dopo l’eliminazione: «Voglio rimanere a OKC»

westbrook-orangeDi solito un detto vecchio come il mondo tipo excusatio non petita accusatio manifesta descrive molto bene la situazione di chi spesso, senza nemmeno averlo richiesto, mette le mani in avanti per giustificare sé stesso o i suoi atteggiamenti.

Un po’ come sembra avere fatto in queste ore Russell Westbrook che ha voluto dare un premio di consolazione ai suoi tifosi per l’uscita dai playoff ammettendo candidamente, e senza che nessuno glie lo avesse espressamente richiesto, che per il momento il suo futuro è ad Oklahoma City, descritto «come l’unico posto in cui voglio stare in questo momento».

E ci mancherebbe visto che lo scorso anno Russ ha firmato un rinnovo pesante, valido sino alla prossima stagione. della durata di tre anni e per un valore complessivo di 85 milioni di dollari. Se poi decidesse nell’arco della stagione 2018 – 2019 di rinnovare coi Thunder ecco allora un’opzione da 30 milioni e passa di dollari come incentivo.

Ma non è certo finita qui visto che già da quest’estate, per via delle nuove regole del contratto collettivo dei giocatori, potrebbe firmare secondo Wojnarowski un maxi contratto di cinque anni da circa 220 milioni di dollari. Cosa che lo renderebbe immediatamente il giocatore più pagato di tutta la lega. Unico inconveniente? Trovare chi abbia un portafoglio del genere, ma chissà le vie del Signore, e soprattutto quelle del mercato, sono infinite. Di sicuro Russ una mezza idea se l’è fatta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Trovaci su facebook!

Seguici su Twitter!

Rubriche