Get Adobe Flash player

Wall dopo la sconfitta coi Jazz: «Questa ce l’hanno fatta perdere gli arbitri»

john wall wizardsMulta in arrivo per il play degli Washington Wizards John Wall, che a seguito della sconfitta rimediata contro gli Utah Jazz per 95 a 88 ha voluto prendere una posizione netta nei confronti degli ufficiali di gara. Le ragioni che hanno fatto infuriare Wall sono due: il flagrant foul che gli hanno fischiato per un contatto su Rudy Gobert (valso il 15esimo tecnico stagionale) e il numero dei tiri liberi concessi ai Jazz (31) paragonati a quelli per gli Wizards (16).

«Non ho mai criticato apertamente gli arbitri perché conosco bene la situazione in cui mi trovo, ma il modo in cui hanno arbitrato oggi non ha davvero senso. 31 liberi contro 16 e noi siamo una di quelle squadre aggressive che attaccano sempre il canestro. Non ha senso. Ho dovuto fasciarmi una braccio perché sanguinavo e gli arbitri continuavano a ripetermi che non avevo subito fallo».

«Non abbiamo perso noi, sono gli arbitri che ci hanno fatto perdere. Abbiamo lottato per avere la possibilità di vincere, ma 31 liberi contro 16 sono un vantaggio troppo grande. Questo è quello che penso».

«Succede spesso che ci siano contatti, ma la maggior parte sono involontari, è basket. Così è andata anche nel contatto con Gobert, stavo lottando per evitare un blocco e gli arbitri mi hanno detto che era un’azione “ostile”. Io stavo solo giocando a basket, non volevo colpire nessuno».

Parole così dirette potrebbero portare a una squalifica, un peccato visto che la squadra di Washington è impegnata contro Golden State lunedì.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Trovaci su facebook!

Seguici su Twitter!

Rubriche