Get Adobe Flash player

Silver impedisce a Cuban di far giocare Romo e lui non ci sta: «Avrei anche pagato volentieri la multa»

romo cubanOramai dovremmo essere abituati ai colpi di testa di Mark Cuban eppure, nonostante tutto, riesce sempre a stupirci. Questa volta l’eccentrico proprietario dei Mavs è finito in una bella polemica con l’NBA per avere ingaggiato nell’ultima gara di regular contro i Nuggets Tony Romo. È chiaro che abbia voluto dare un premio di consolazione ai tifosi per la stagione deludente, sono fuori dai playoff, facendo esordire in NBA uno che a Dallas ha un certo peso vista la sua lunga militanza coi Cowboys in NFL.

Insomma in un fitto botta e risposta Cuban ha fatto capire di infischiarsene, e di essere anche pronto a pagare qualsiasi tipo di multa, mentre Silver gli ha suggerito perentoriamente di «non onorare il contratto».

Una bella gatta da pelare se si aggiunge che anche coach Rick Carlisle ha detto la sua facendo capire di non essere stato proprio soddisfatto della trovata del proprietario: «Sono d’accordo nell’essere andati sino in fondo. In primis Romo è un giocatore di football, questo vuol dire che non è pronto per giocare in NBA. Sarebbe potuto essere pericoloso. Secondo prima di far firmare un ragazzo bisogna fare accertamenti su accertamenti sotto il punto di vista fisico e tutto il resto. Cosa che non è accaduta».

E diciamocelo, di fronte a tutto questo Cuban poteva rimanere in silenzio? Assolutamente no, ed infatti ha caricato a testa bassa dando la sua personale lettura della vicenda:

«Chiunque pensi che sia irrispettoso non ha mai guardato una gara NBA. Durante i break abbiamo persone comuni e ragazzini di ogni tipo… Siamo prima di tutto intrattenimento e se sono così presuntuosi da non riconoscerlo è colpa loro, non mia».

Romo da parte sua cercando di stemperare le polemiche ha ammesso sì di essersi sentito un minimo fuori posto, «come una tartaruga di fronte a loro», ma non ha certo voluto prendere parte alla diatriba evitando di rilasciare commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Trovaci su facebook!

Seguici su Twitter!

Rubriche