Get Adobe Flash player

Primo quarto storico degli Warriors e “sweep” completato, Raptors sul 3 a 2 coi Bucks, Atlanta pareggia la serie con Washington

curry green warriorsDopo i Cavaliers staccano il biglietto per il secondo turno di playoff anche i Golden State Warriors, che mandano a casa i Portland Trail Blazers con un secco 4 a 0 vincendo Gara 4 128 a 103. Se le prime 3 partite della serie erano state tutto sommato in equilibrio, quella di stanotte, che ha visto il ritorno in campo di Kevin Durant, si è decisa già nel primo quarto, concluso dagli Warriors con 45 punti, record NBA nei playoff.

Stephen Curry segna 37 punti in meno di 30 minuti in campo, Durant 10 in 21 minuti e tutti i titolari di Golden State chiudono in doppia cifra.

«È stato incredibile», ha detto Mike Brown, head coach degli Warriors vista l’assenza di Steve Kerr, «i ragazzi erano concentrati in entrambi i lati del campo. Ogni cosa che abbiamo provato a fare l’abbiamo fatta con convinzione e a un livello altissimo. É stato divertente da vedere e bellissimo farne parte».

Si conclude la stagione dei Blazers, che possono recriminare per l’infortunio di Jusuf Nurkic, uno degli artefici della rimonta che li ha portati ai playoff, ma che comunque sono a un livello nettamente inferiore per pensare di impensierire una corazzata come quella di Curry e compagni.

I Toronto Raptors ribaltano la serie e si portano a una sola W dalla qualificazione vincendo Gara 3 coi Milwaukee Bucks 118 a 93. Decisivo è Norman Powell, fino a ieri “anonimo” in questi playoff, che sfodera il suo career-high di 25 punti, con 4 su 4 da tre e un paio di schiacciate che hanno messo in ginocchio la difesa dei Bucks.

«Powell ha trasmesso un’energia incredibile a tutta la squadra», ha detto il coach dei Bucks Jason Kidd, mentre il rookie Malcolm Brogdon sintetizza la situazione così: «Se vogliamo continuare a giocare e portare la serie a Gara 7 dobbiamo vincere la prossima a casa. Se però non entriamo in campo con l’energia e la cattiverie giusta perderemo e andremo a casa».

Sul 2 a 2 la serie tra Washington Wizards e Atlanta Hawks, dopo la vittoria di stanotte degli Hawks per 111 a 101. Paul Millsap, provocato da Markieff Morris alla vigilia e definito un “piagnone”, guida gli Hawks con 19 punti, aiutato dal Dennis Schroder, che dopo aver concluso il primo tempo a secco, ne mette 18 nel secondo.

Bradley Beal segna 32 punti per Washington e John Wall un’altra doppia doppia da 22 punti e 10 assist.

Giovedì notte andrà in scena Gara 5 a Washington.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Trovaci su facebook!

Seguici su Twitter!

Rubriche