Get Adobe Flash player

Il Big3 trascina i Cavs sul 2-0 sui Pacers, George questa volta critica Stephenson

Charlotte Hornets v Cleveland Cavaliers117 a 111 il punteggio col quale i Cleveland Cavaliers si portano sul 2 a 0 nella serie con gli Indiana Pacers e ben 89 punti sono arrivati dalle mani di LeBron James (25), Kevin Love (27) e Kyrie Irving (37). Questa volta i campioni in carica non hanno concesso il tiro del potenziale sorpasso sulla sirena agli avversari, sebbene si siano fatti recuperare ben 10 punti nell’ultimo quarto, concentrandosi maggiormente in difesa e chiudendo la partita ai liberi negli ultimi secondi.

«Sappiamo esattamente cosa dobbiamo migliorare», ha detto LeBron, «e dobbiamo farlo. Certo è meglio avere un vantaggio di 18 punti e farsi recuperare rispetto a non andare in vantaggio, ma dobbiamo capire che dobbiamo ancora salire di livello».

Se nella prima partita Paul George ha criticato C.J. Miles per aver preso l’ultimo tiro, questa volta le critiche sono andate verso Lance Stephenson, che è sembrato in enorme difficoltà nel parziale dei Cavs nel terzo quarto. Kevin Love lo ha tranquillamente portato a spasso, segnando 10 punti consecutivi e poi ha anche provocato uno suo sfondamento.

«Deve imparare a controllarsi», ha detto George, «deve capire il momento della partita. Nello spogliatoio è un leader, ma deve migliorare il linguaggio del corpo e l’autocontrollo e lo deve fare per la squadra. Sappiamo tutti che è un giocatore che vive di emozioni, ma deve fare in modo che le emozioni non lo portino fuori dalla partita».

Ora le squadre si trasferiscono a Indiana per Gara 3; un’occasione da non perdere per i Pacers, che devono vincere la prossima se vogliono estendere la serie ed evitare il 4-0.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Trovaci su facebook!

Seguici su Twitter!

Rubriche