Get Adobe Flash player

I Celtics dominano i Bulls e chiudono la serie, Bradley: «Ho vinto la battaglia con Butler»

thomas celtics bullsUna serie iniziata malissimo dai Boston Celtics, ma chiusa come meglio non si poteva. 105 a 83 il punteggio col quale Isaiah Thomas e compagni piegano i Bulls a Chicago e conquistano la semifinale di Conference (rimontando dallo 0-2), dove troveranno gli Washington Wizards. Tutti i 5 titolari messi in campo da coach Stevens raggiungono la doppia cifra, ma il migliore è Avery Bradley con 23 punti.

Subito dopo la partita proprio Bradley ha voluto togliersi un “sassolino dalla scarpa”: «Volete sapere una cosa? Non mi sono piaciute delle parole che ho sentito da Jimmy Butler dopo Gara 5: “Non possiamo permettere a giocatori come Bradley di fare 20 punti”. Me la sono presa e normalmente non dico niente, ma credo che ogni giocatore dovrebbe aver rispetto dei suoi avversari».

«Oggi mi sento di aver vinto la battaglia con lui. Ho giocato duro ogni singola partita e credo adesso di meritarmi il rispetto che non mi ha dimostrato. Non voglio portare avanti una polemica, ma oggi so di aver vinto una dura battaglia».

Bradley si prende gli elogi dei compagni, ma soprattutto di coach Stevens: «Sono felice per lui. Ha passato 2 mesi difficili per l’infortunio (al tendine d’Achille). Ora se vedo come ha giocato posso dire che quei momenti sono passati».

Isaiah Thomas, autore di 12 punti, in soli 26 minuti in campo, può raggiungere la famiglia per i funerali della sorella, prima di pensare al turno successivo, che sarà tosto almeno quanto questo. Sempre Stevens descrive lo stato d’animo del play dei Celtics: «Sono successe cose più grandi del basket durante questa serie, ma sono orgoglioso dei miei ragazzi. Hanno lottato tutti insieme, come una famiglia».

Non c’è tempo per i festeggiamenti: Gara 1 con gli Wizards è in programma già nella notte di domenica.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Trovaci su facebook!

Seguici su Twitter!

Rubriche