Get Adobe Flash player

I Bucks umiliano i Raptors, i Grizzlies riaprono la serie con gli Spurs

Antetokounmpo_bucksIl Bradley Center di Milwaukee è una vera e propria bolgia in stile Eurolega per Gara 3 della serie tra Bucks e Raptors e la squadra di casa mette in campo tutta l’energia trasmessa dai tifosi per schiantare gli ospiti, conquistando il 2-1 col punteggio di 104 a 77.

«È stato incredibile fin dal primo possesso», ha detto la stella dei Bucks Giannis Antetokounmpo, «è stato divertente giocare con una carica del genere dei nostri tifosi e spero che riusciranno a ripetersi anche per Gara 4». 19 punti, 8 rimbalzi e 2 stoppate per The Greek Freak.

I Raptors sono irriconoscibili e primo fra tutti DeMar DeRozan, che chiude senza segnare alcun canestro dal campo (8 punti dai liberi). È il primo giocatore nella storia NBA con 0 canestri segnati in una partita di playoff con una media in stagione regolare di almeno 25 punti.

Kyle Lowry, che in conferenza è visibilmente deluso, è malgrado tutto fiducioso: «Possiamo ancora ribaltare la serie, la nostra fiducia non è diminuita dopo questo KO».

Come il pubblico di Milwaukee è decisivo quello di Memphis, che carica i Grizzlies in Gara 3 contro gli Spurs. 105 a 94 il punteggio in favore della squadra di casa, che riapre la serie portandosi sul 2-1. Marc Gasol e Zach Randolph segnano 21 punti a testa e Mike Conley ne mette 24 per i Grizzlies.

«Gli Spurs ci stavano mettendo sotto», ha detto coach Fizdale, «nelle prime 2 partite non ci hanno fatto giocare e dovevamo fare qualcosa per evitare che succedesse di nuovo. Sono orgoglioso dei miei ragazzi, perché hanno raccolto la sfida e hanno messo in campo tutto quello che avevano».

Dopo 32 e 37 punti realizzati nelle prime 2 Kawhi Leonard è limitato a soli 18 punti e sabato in Gara 4 è chiamato a un’altra prestazione da leader per evitare di tornare a San Antonio sul 2-2.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Trovaci su facebook!

Seguici su Twitter!

Rubriche