Get Adobe Flash player

CP3 trascina i Clippers, Steven Adams salva OKC

chris-paul-clippersLa sconfitta in Gara 1 aveva messo subito in crisi i Los Angeles Clippers, che si vedevano costretti a vincere Gara 2 e almeno una delle 2 a Utah per evitare di compromettere da subito la qualificazione. Nella notte Chris Paul si è preso sulle spalle la squadra e l’ha trascinata alla vittoria 111 a 106, portando i Clippers sul 2 a 1.

34 punti realizzati da CP3, record in stagione, decisivo nel parziale di 15 a 0 che a metà del quarto quarto ha ribaltato la partita, a lungo nelle mani dei Jazz.

«È un guerriero e ha lottato trascinando la squadra in modo molto positivo. Ha trasmesso la sua energia al resto della squadra, che ha dato l’anima in campo», il commento di Doc Rivers sulla partita del suo play.

A nulla è servito il career-high Gordon Hayward, che ha concluso con 40 punti. L’assenza di Rudy Gobert è ancora una volta decisiva, i Clippers dominano sotto i tabelloni, con 41 rimbalzi a 27.

Si ferma per infortunio Blake Griffin, che non gioca un minuto del secondo tempo a causa di un dolore al pollice della mano destra

Sul 2 a 1 anche gli Oklahoma City Thunder, che battono in casa gli Houston Rockets 115 a 113. Russell Westbrook realizza una tripla doppia da 32 punti, 13 rimbalzi e 11 assist, questa volta segna meno punti di James Harden (44), ma può festeggiare la prima vittoria ai Playoff 2017 grazie al tap in di Steven Adams, che regala il +2 ai Thunder dopo la tripla sbagliata proprio da Westbrook.

Il numero 0 dei Thunder sbaglia il libero che poteva dare il +3 a 10 secondi dalla fine e concede a Harden la possibilità di vincere con una tripla sulla sirena. Per fortuna di OKC il Barba va corto e la serie è riaperta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Trovaci su facebook!

Seguici su Twitter!

Rubriche