Get Adobe Flash player

Accadde oggi: 7 aprile 1956, i Philadelphia Warriors conquistano il titolo

nbaitalianews warriors 56Il 7 aprile è una data da ricordare in casa Warriors. Nell’ormai lontano 1956 arriva il primo titolo targato NBA. La squadra è ancora a Philadelphia, dove è stata fondata 10 anni prima. E proprio a Philadelphia festeggia battendo per la quarta volta nelle Finals i Fort Wayne Pistons: 99-89.

A essere precisi, non è la prima volta che i Warriors conquistano la vetta. Era successo nel 1947, nel primo storico campionato USA, a quel tempo chiamato BAA. Nel 1956 è invece NBA a tutti gli effetti e Philadelphia lo fa finalmente suo dominando l’intera stagione. Con una squadra che non ha ancora conosciuto l’astro Wilt Chamberlain ma che può contare su futuri campioni da Hall of Fame come Paul Arizin, Tom Gola e Neil Johnson.

Gli Warriors comandano fin dalla regular season, chiusa con un bilancio di 45 vinte e 27 perse. E poi proseguendo con il 3-2 rifilato nella finale della Eastern Division ai campioni in carica dei Syracuse Nationals. Più travagliato il cammino dei Pistons. Finita la prima fase quasi in parità (37-35), la squadra allora di casa in Indiana fa sua la Western battendo i St. Louis Hawks dell’mvp, nonché miglior marcatore e rimbalzista, Bob Pettit.

Nonostante il 4-1 finale, le Finals sono all’insegna dell’equilibrio. Gli Warriors arrivano a giocarsi il match ball davanti ai propri tifosi, il 7 aprile 1956, dopo aver vinto le due gare casalinghe e aver espugnato Fort Wayne in Gara 4. Il +10 del 99-89 finale rappresenta anche il maggior distacco, tanto per rendere l’idea del filo su cui corre il duello. Philadelphia ha la meglio grazie ai 29 punti di Joe Graboski, ai 26 di Arizin, i 16 di Gola. Agli ospiti non bastano i 30 di George Yardley.

Gli Warriors possono festeggiare il loro primo e unico titolo NBA conquistato in Pennsylvania. Per vincere un altro, dovranno aspettare il 1975 quando la franchigia si è trasferita da tempo in California, a San Francisco. La città di Philadelphia dovrà aspettare molto meno, fino al 1967, quando sarà il figliol prodigo Chamberlain a regalare l’anello ai 76ers.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Trovaci su facebook!

Seguici su Twitter!

Rubriche