Get Adobe Flash player

Accadde oggi: 6 aprile 1970, i Knicks verso il titolo nel giorno della morte di Maurice Stokes

nbaitalianews knicks 70Il 6 aprile 1970 è una giornata triste per tutti gli appassionati di basket. Ad appena 36 anni muore Maurice Stokes, campione di sfortuna, dopo che un incidente sul campo lo aveva costretto su una sedia a rotelle fin dal 1958. Ma anche in NBA “the show must go on” e ci pensano i Knicks a prendersi la scena. Vincono Gara 7 (121-114) e hanno finalmente la meglio dei Baltimore Bullets: l’obiettivo del primo storico titolo si avvicina.

La stagione 1969/70 sembra davvero quella buona per New York. La regular season è chiusa con un ottimo bilancio di 62 vittorie e 20 sconfitte e impreziosita dal titolo di mvp conquistato da Willis Reed. Il confronto al primo turno di playoff contro i Bullets non dovrebbe costituire un ostacolo insormontabile, se non altro per le 10 vittorie in meno dei rivali nella prima fase.

Anche l’avvio è in linea con le previsioni: 2-0 con Baltimora espugnata in Gara 2. Ma quando è il momento di mettere la parola fine, i Knicks si inceppano. I Bullets espugnano il Madison Square Garden e poi pareggiano. Dal 2-2 si passa poi al 3-3 che costringe alla decisiva Gara 7. Proprio mentre i rivali numero 1 a Est, i Bucks del Rookie dell’anno Kareem Abdul-Jabbar, hanno già liquidato i 76ers e possono tirare il fiato. Ma il 6 aprile arriva il lasciapassare anche per la squadra della Grande Mela.

L’ultima sfida corre sugli stessi binari della serie: Knicks avanti di 15 all’intervallo, gli ospiti recuperano terreno nel terzo quarto ma alla fine è +13. Reed si limita a 14 punti, ma ci pensano Dick Barnett e Dave De Busschere a metterne 28 a testa. I Bullets possono contare sui 32 di Earl Monroe, sui 23 di Gus Johnson e i 21 di Jack Marin.

New York avanti e, nonostante due partite in più nelle gambe, schianterà nettamente Milwaukee (4-1) nella finale della Eastern. Prima di chiudere i giochi contro i Los Angeles Lakers, dopo un’altra battaglia di 7 partite.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Trovaci su facebook!

Seguici su Twitter!

Rubriche