Get Adobe Flash player

Accadde oggi: 21 aprile 1951, i Rochester Royals vincono il derby coi Knicks che vale l’anello

nbaitalianews royals 1951Nella storia degli attuali Sacramento Kings, c’è un solo trionfo. Datato 1951, quando l’NBA era appena al suo secondo anno dopo gli inizi come BAA. E la franchigia era agli albori, di stanza a Rochester (New York) e si chiamava Royals. Il 21 aprile è la data entrata negli annali, quella della conquista dell’anello nel derby tutto newyorkese contro i Knicks, risolto a Gara 7: 79-75.

Un trionfo arrivato passo dopo passo, con un’escalation. Iniziata con la regular season, chiusa con il secondo posto a Ovest grazie a un bilancio di 41 vinte e 27 perse, secondo meglio di tutta l’NBA. Proseguita nei playoff con i successi sui Fort Wayne Pistons e sui campioni uscenti dei Minnesota Lakers. E coronata nelle Finals.

Le Finals più attese, il duello tutto made in New York contro i Knicks. Ma anche le Finals tra le più rocambolesche di sempre. I Royals partono a mille, vincono le prime due in casa e piazzano il 3-0 in trasferta. Con il match ball in mano, sembra tutto chiuso. Invece i Knicks non si arrendono. Partita dopo partita recuperano la china e portano la serie a Gara 7. Questa volta Rochester non spreca la chance, favorita anche dal fattore campo: vince di 4 punti e conquista l’anello.

Di quella squadra fanno parte ben 4 futuri Hall of Fame: Arnie Risen, Bob Davies, Bobby Wanzer e Red Holzman. Un trionfo rimasto storico, che la franchigia non sarà più in grado di ripetere nei successivi 66 anni, in nessuna delle città del suo lungo peregrinare: Cincinnati, Kansas City, Omaha e l’attuale Sacramento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Trovaci su facebook!

Seguici su Twitter!

Rubriche