Get Adobe Flash player

Silver accoglie le proposte di Chris Paul: «L’All-Star Game va completamente riformulato»

NBA: All-Star Saturday NightSi tratta di uno spettacolo, lo è sempre stato. In passato però l’atmosfera era quella di una partita oggi non è più così, come dichiarato da molti addetti ai lavori, primo fra tutti Dwyane Wade, che ha definito Est contro Ovest come una semplice esibizione di schiacciate.

Anche Chris Paul, presidente dell’associazione dei giocatori NBA, ha voluto mandare un segnale alla lega, proponendo al Commissioner Adam Silver delle modifiche per rendere più competitiva l’esibizione. Silver ha dichiarato: «Mi ha detto Paul che è il momento di sistemare delle cose, per evitare che giocatori, allenatori e manager affrontino l’All-Star Game semplicemente come una divertente perdita di tempo».

«Credo che sia giusto resettare tutto», ha continuato Silver, «ho sentito dire che qualcuno vorrebbe il tiro da 4. In NBA non succederà mai, ma perché non provare all’All-Star Game? Potrebbe esserci un tiro da 10 se segnato da centrocampo nell’ultimo minuto o qualcosa del genere. Forse sono idee folli, ma vale la pena discuterne».

«Ho chiesto a tutti di inviarmi delle proposte per mail. Cambieranno molte cose già dalla prossima stagione. Certo non sarà come una gara di playoff, ma si giocherà a basket».

Si è parlato di aumentare il premio in denaro per la squadra vincitrice della sfida e molto altro, ma in una stagione definita “massacrante” da chi ne prende parte è difficile pretendere che quel weekend non venga considerato un momento di pausa e svago disinteressato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Trovaci su facebook!

Seguici su Twitter!

Rubriche