Get Adobe Flash player

Pippen: «L’avventura di Jackson ai Knicks è stata un fallimento»

pippen-scottie-04292015-us-news-getty-ftr_12o1cbz8mofqx182uvrq5qw3zaNon c’è proprio pace per i Knicks, come se non bastasse il momento – che di sicuro non è tra i più rosei della storia della franchigia – si è aggiunto a far polemica nientemeno che Scottie Pippen.

In un’intervista rilasciata ad ESPN l’ex Bulls ha attaccato duramente Jackson imputandogli in parole povere la responsabilità del fallimento del loro progetto in questi anni: «Ho intenzione di parlare col mio vecchio coach. Penso che non abbia messo i pezzi giusti sul parquet. E sì penso non abbia lavorato come si deve, mentre riconosco che Melo Anthony si è comportato pure bene visto quello che ha dovuto sopportare questa stagione. Sembra che manchi qualcosa e dal suo arrivo non è cambiato nulla, anzi. Nessuna rivoluzione. Niente di niente. Do molto credito a Melo che ha dimostrato tutta la sua professionalità anche se ora lo tengono in panchina […]. Da quando Jackson è lì non c’è stato alcun tipo di rialzo».

Parole durissime che sicuramente non cadranno nel vuoto. Che Pippen non amasse molto Jackson è cosa nota dai tempi di Chicago e certo non bastano i sei titoli vinti insieme ad eliminare i dissapori. Ma è vero che a New York hanno ben più di un problema da cercare di risolvere.

Una risposta a Pippen: «L’avventura di Jackson ai Knicks è stata un fallimento»

  • Anonimo scrive:

    polemica… attacchi… dissapori… a me sembra che Scottie abbia detto semplicemente la verità nuda e cruda. esiste forse qualcuno che reputa sufficiente l’ operato di Phil ed è quindi contento dei risultati dei knicks? si ostina ad imporre il triangolo (allora perchè non si mette in panca, invece di bruciare allenatori?) pur avendo giocatori senza le giuste caratteristiche. l’ unica cosa buona è il draft di Porzingis: troppo poco in 3 anni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Trovaci su facebook!

Seguici su Twitter!

Rubriche