Get Adobe Flash player

Multe della NBA per la rissa Lakers vs Bucks e coach Walton protegge i suoi: «Si sono solo difesi»

lakers bucks fightLa lega ha più volte fatto sapere alle società che sono puniti i comportamenti antisportivi e che possono dare un cattivo esempio a chi guarda le partite. Proprio per questo motivo ha deciso di punire i giocatori coinvolti nel diverbio durante la partita tra Los Angeles Lakers e Milwaukee Bucks.

Il centro dei Bucks Greg Monroe è stato multato per 35.000 dollari per aver spintonato la guardia dei lakers Nick Young. A sua volta Young è stato multato per 25.000 dollari per aver acceso il diverbio spintonando Malcolm Brogdon, che aveva commesso il duro fallo. Multa di 15.000 dollari anche per D’Angelo Russell per aver preso parte alla rissa spintonando Monroe.

Non è prevista multa per l’allenatore dei Lakers Luke Walton, che si era infuriato nel vedere un membro dello staff dei Bucks che portava via un suo giocatore. Subito dopo la partita Walton aveva detto: «Non vi azzardate a toccare i miei giocatori, perché se questo comportamento è concesso allora sono sicuro che potrei trovare un paio di persone che vogliono fare questo di lavoro per i Lakers, ma non è giusto».

Critiche anche nei confronti degli arbitri per l’espulsione di Russell: «Mi hanno detto che è stato espulso per aver contribuito a far accendere gli animi, ma non sono d’accordo. D’Angelo ha solo risposto alla spinta di Monroe. Se non avesse reagito mi sarei arrabbiato con lui, ha fatto la cosa giusta».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Trovaci su facebook!

Seguici su Twitter!

Rubriche