Get Adobe Flash player

Cuban ridimensiona Westrbook: «Per l’MVP è un duello tra LeBron e Harden»

russell westbrook thunderStupire sempre e comunque, sono queste le parole d’ordine di Mark Cuban, l’esuberante numero uno dei Mavs che nel corso degli anni ci ha sempre abituati a polemiche ed osservazioni di ogni tipo. Questa volta nel mirino Russell Westbrook e la convinzione che, nonostante gli ottimi risultati e sua classe innata, non sia proprio in lizza tra i papabili ad MVP di fine stagione.

Un giudizio destinato a dividere e che ha motivato ieri sera proprio alla vigilia della vittoria contro i Thunder ad Oklahoma City (104 – 89). I super favoriti sarebbero James Harden e LeBron James, quindi in seconda battuta Kawhi Leonard senza nessuna speranza per Russ, liquidato con un laconico «non è ancora una superstar».

Certo conti alla mano il discorso sembra un po’ più complesso e seppur Cuban non ha mai messo assolutamente in discussione le sue indubbie qualità, Westbrook oggi è l’unico in grado di bissare il record di Oscar Robertson con una media di una tripla – doppia per tutta la stagione, definendolo a più riprese «un giocatore fantastico», «il più esplosivo» o «il motore migliore» resta da capire comunque il perché che si incardina in un discorso un po’ più complesso: Westbrook conduce sì in NBA per quanto riguarda i punti (31,7 a partita) ed anche a rimbalzi e ed assist va benissimo (rispettivamente 12esimo e terzo) ma il problema è un altro. E cioè che i Thunder purtroppo rischiano ora come ora di mancare la quota di 50 vittorie, cioè la linea di demarcazione naturale per poter non solo esser considerato una «superstar» ma arrivare ad ambire a qualcosa di più. Come l’MVP appunto.

«I criteri per me sono cambiati – ha voluto sottolineare con una frecciatina rivolta ai giornalisti – e se cambiassi il mio modo di ragionare allora rovinerei tutto il divertimento per voi ragazzi».

E allora sì che sarebbe un problema, perché vedere Cuban tranquillo senza creare alcuna bagarre non sarebbe solo una noia ma una novità vera e propria.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Trovaci su facebook!

Seguici su Twitter!

Rubriche