Get Adobe Flash player

Cousins rilancia le speranze di playoff dei Pelicans, i Clippers passeggiano sui Lakers, gli Warriors blindano il primato

cousins pelicansLa miglior partita di DeMarcus Cousins con la maglia dei New Orleans Pelicans permette alla squadra di coach Alvin Gentry di avvicinarsi ai Denver Nuggets, ottavi a Ovest. 41 punti e 17 rimbalzi per l’ex Kings, che domina in campo e trascina i Pelicans alla vittoria sui Memphis Grizzlies per 95 a 82.

«Finalmente mi sono scrollato di dosso la ruggine iniziale per il trasferimento. Da quando sono arrivato mi è stato detto di essere aggressive ed essere me stesso e credo che questa sera ci sono riuscito», questo il commento di Cousins. 45 i tiri tentati da lui e Anthony Davis sugli 88 di squadra, statistica piuttosto emblematica per spiegare come sia strutturato il gioco dei Pelicans.

Tutto facile per i Los Angeles Clippers, che vincono il secondo derby su tre stagionali (e 17esimo degli ultimi 19) contro i Lakers, già praticamente in vacanza. 133 a 109 il punteggio, con 27 punti di Chris Paul, che può tranquillamente sedersi in panchina col figlio per il finale di partita.

Secondo quarto inguardabile dei Lakers e coach Walton che cambia completamente il quintetto in apertura del secondo tempo. «La cosa più importante è che i giocatori capiscano che è inaccettabile giocare senza un minimo di impegno».

Facile anche la vittoria, la quinta consecutiva, dei Golden State Warriors sul campo dei Dallas Mavericks. Padroni di casa in partita solo nei primi 12 minuti, poi sale in cattedra Klay Thompson, autore di 23 punti con 5 triple. Stephen Curry vince il confronto col fratello Seth, segnando 17 punti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Trovaci su facebook!

Seguici su Twitter!

Rubriche