Get Adobe Flash player

Bulls allo sbando e Wade critica la società: «Va fatto qualcosa e va fatto subito»

wade-bullsQuello che si vive in questi giorni a Chicago sembra sempre più uno psicodramma dagli aspetti grotteschi: cinque sconfitte di fila, essere scivolati in decima posizione e quindi fuori dalla zona playoff con un bilancio tra vittorie e sconfitte (31 – 35) che non fa certo onore alle speranze di rilancio degli ultimi mesi.

Una situazione che non dona serenità ma anzi finisce con l’esasperare, e di tanto, il clima che si vive. Goccia che ha fatto traboccare il vaso? La sconfitta di domenica notte contro i Celtics (100 – 80) colta al balzo da Dwyane Wade per mandare un messaggio di sfiducia alla dirigenza della franchigia, troppo assente in un periodo delicato come questo:

«In molti attaccano Fred Hoiberg ma io voglio difenderlo: la sua è una situazione veramente difficile da gestire. Per quanto mi riguarda il mio compito è giocare e cercare di migliorare sul parquet. Ma voglio essere chiaro la soluzione ai nostri problemi non è impostandola come si fa ora o far venire giocatori nuovi. Noi siamo qui ed il problema va analizzato. È un vero peccato, ma dobbiamo essere chiari: bisogna trovare un modo per tornare a vincere».

Certo è che come nota il Chicago Tribune, tramite il suo giornalista K. C. Johnson, Wade è tutto in questi giorni meno che sferzante: numeri alla mano contando solo domenica parliamo di 8 punti e 0 assist. Non proprio un risultato invidiabile che finisce con alimentare troppa frustrazione.

Senza scadere in una facile psicologia da due soldi la chiave del problema potrebbe essere quella di opportunità: quando Chicago ha spedito Taj Gibson e Doug McDermott ad Oklahoma molti si aspettavano anche la partenza di Jimmy Butler, rimasto invece per reverenza o timore di scatenare chissà quale polemica. Una sua partenza avrebbe significato invece una vera e propria ricostruzione dalle basi oltre che un buon piazzamento al prossimo Draft.

Chiaro quindi che se le cose dovessero continuare così il futuro di Dwyane potrebbe essere lontano dai Bulls già a partire dalla prossima off season.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Trovaci su facebook!

Seguici su Twitter!

Rubriche