Get Adobe Flash player

Accadde oggi: 29 marzo 1990, Hakeem Olajuwon entra nel club della quadrupla doppia

nbaitalianews olajuwon 1990Sarà un semplice caso, eppure raramente come nell’ultima settimana del marzo 1990 la storia ha dovuto fare capolino in NBA. Giorno 24, Tom Chambers dei Phoenix Suns segna 60 punti contro i suoi ex Seattle SuperSonics. Giorno 28, Michael Jordan fa anche meglio mettendone 69 nel successo dei suoi Bulls a Cleveland. Può bastare? Neanche per idea. Giorno 29 (neppure 24 ore dopo l’impresa di Air Mike), ci pensa Hakeem Olajuwon a entrare nella leggenda: nella gara casalinga di Houston contro i Bucks, realizza una quadrupla doppia regalando un netto successo (120-94) ai Rockets.

Proprio così, una quadrupla doppia. Ovvero 18 punti, 16 rimbalzi, 10 assist e 11 stoppate. Il tutto per essere ammesso in un club esclusivo, formato a quell’epoca da soli due giocatori. E uno dei due, altro semplice caso, si trova sullo stesso parquet: si tratta di Alvin Robertson che, dopo aver compiuto l’impresa nel 1986 quando era negli Spurs, è passato proprio a Milwaukee. A inaugurare questo “speciale club” era stato Nate Thurmond nel 1974, a quel tempo in forza ai Bulls. E dopo il centro dei Rockets, verrà ammesso solo un altro membro, cioè David Robinson nel 1994.

La performance di Olajuwon non resta fine a se stessa. Sarà un altro semplice caso (e tre!), ma i Rockets entreranno nei playoff proprio per una sola vittoria di differenza. Il 41-41 sarà lo stesso bilancio di Seattle, che resterà fuori per la differenza canestri.

Un altro semplice caso, tanto per chiudere la storia? Nei playoffs, Rockets e Bucks usciranno praticamente insieme. Al primo turno, battuti 3-1: Houston dai Lakers e Milwaukee dai Bulls.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Trovaci su facebook!

Seguici su Twitter!

Rubriche