Get Adobe Flash player

Accadde oggi: 27 marzo 1958, Boston e St. Louis conquistano le Finals

nbaitalianews st. louis 1958Il 27 marzo 1958 è una giornata di festa in due città: a Boston e a St. Louis. Celtics e Hawks vincono le rispettive Division e si apprestano a sfidarsi per la conquista dell’anello. In quel giorno viene messa la parola fine alle due serie in corso. Boston si sbarazza definitivamente (4-1) dei Philadelphia Warriors, St. Louis fa altrettanto con i Detroit Pistons, con lo stesso punteggio.

I Celtis devono faticare per avere la meglio di Philadelphia e riconquistare la Eastern Division. Sotto 3-0, Philadelphia ha avuto il colpo di coda accorciando le distanze e si gioca il tutto per tutto in Gara 5. Tanto da tenere testa ai campioni in carica e fino ad arrivare in vantaggio all’inizio dell’ultimo quarto. Ma il +6 che Boston piazza alla fine vale il 93-88 alla sirena.

I mattatori sono Tom Heinsohn e Frank Ramsey con 22 punti, l’mvp Bill Russell ne mette 18, Bob Cousy (miglior uomo assist del campionato) 12. Agli Warriors non bastano i 28 di Paul Arizin e i 18 di Tom Gola. Philadelphia deve rimandare il sogno di bissare il titolo del 1956, Boston invece chiude i giochi e si appresta a un’altra finale per difendere il titolo vinto un anno prima. Contro quegli stessi Hawks battuti in 7 partite.

St. Louis non può chiedere di meglio: ritrovare nelle Finals i Celtics. La pratica Pistons è sbrigata con più scioltezza. Sempre per 4-1, ma con una Gara 5 vinta di 24: 120-96. Cliff Hagan segna 32 punti, Bob Pettit 20, mentre gli ospiti hanno 18 da Walter Ducks e dal capocannoniere George Yardley.

E all’ultimo atto sarà rivincita. Gli Hawks batteranno 4 volte i Celtics (con un massimo scarto di 3 punti!) in 6 gare e vinceranno il titolo. Boston avrà modo di consolarsi per le 8 stagioni successive, quando dominerà ininterrottamente l’NBA.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Trovaci su facebook!

Seguici su Twitter!

Rubriche