Get Adobe Flash player

Shane Battier torna agli Heat dietro una scrivania

shane battierGrandi novità in casa Heat. Miami ha infatti annunciato in pompa magna il ritorno di Shane Battier nell’insolito ruolo, ma non troppo, di direttore del settore sviluppo e analisi sportivo. Secondo il comunicato ufficiale della franchigia dovrebbe occuparsi quindi di «analisi rivolte principalmente a valutare ogni talento possibile a 360 gradi occupandosi quindi di college, free agent e giocatori attuali». Insomma un moderno cacciatore di teste in grado di trovare i migliori talenti in giro, o di coltivare a seconda delle necessità quanto già presente in casa.

E del resto il compito gli sembra proprio cucito addosso perché vale la pena di ricordare che non solo il NY Times lo descrisse nel 2009 come uno dei migliori analisti di tutta la NBA ma anche come sia abbastanza ferrato tanto da partecipare a decine di conferenze, alcune anche del celebre MIT, sull’argomento.

Suo punto forte l’idea che la statistica non debba fermarsi solo a livello di risultati ma possa essere assolutamente applicata anche per salvaguardare la longevità dei singoli cestisti.

«Sono entusiasta – ha commentato – di tornare a Miami dove ho bellissimi ricordi. Non vedo l’ora di lavorare con la famiglia Arison, di imparare da un Hall of Fame come Pat Riley, da un GM come Endy Elisburg e soprattutto dal mio ex coach Eric Spoelstra. Ho il loro stesso obiettivo: vincere un altro campionato. Il mondo dei numeri ci permette di capire al meglio tutte le sfumature dei singoli giocatori: marcare professionisti del calibro di Durant, LeBron o Melo Anthony è difficilissimo. Ecco noi dobbiamo essere in grado di prendere, grazie ai numeri, ogni possibile aiuto».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Trovaci su facebook!

Seguici su Twitter!

Rubriche