Get Adobe Flash player

Nuggets infallibili al tiro per battere gli Warriors, gli Wizards strapazzano i Thunder, bene Celtics e Clippers

Nikola JokicServiva una partita perfetta per battere i Golden State Warriors e i Denver Nuggets hanno messo in campo la loro miglior prestazione stagionale, sorprendendo i vicecampioni per il 132 a 110 finale. Record NBA di 24 triple pareggiato per i Nuggets, che chiudono con un incredibile 24 su 40 da tre e 48 su 88 (54,5%) dal campo.

Seconda tripla doppia in carriera da 17 punti, 21 rimbalzi e 17 assist per Nikola Jokic e 6 bombe e 27 punti del rookie Juancho Hernangomez, partito in quintetto base al posto dell’infortunato Danilo Gallinari. 24 punti per Will Barton e 23 per Jameer Nelson. Vittoria che dà un po’ di ossigeno ai Nuggets, che allungano in classifica sui Kings e i Blazers nella difesa dell’ottavo posto a Ovest.

1 su 11 da tre per Stephen Curry, che chiude con soli 11 punti, mentre Kevin Durant è l’unico a non sfigurare degli Warriors, con 25 punti.

Una delle squadre più in forma della NBA è quella di Washington. Gli Wizards conquistano infatti la decima vittoria nelle ultime 11 contro gli Oklahoma City Thunder, dominando la partita dall’inizio alla fine. OKC sbaglia 24 tiri consecutivi a cavallo dell’intervallo e in pratica smette di giocare, forse ancora in postumi della batosta subita dall’ex Durant.

Russell Westbrook è limitato a soli 17 punti (5 su 19), difeso ottimamente da un motivato John Wall. Nell’attacco degli Wizards la palla viaggia a meraviglia e tutti i giocatori sono coinvolti. La prossima partita con i Pacers è un test importante e un antipasto di una serie che potrebbe accendere i playoff della Eastern Conference.

Viaggiano a ritmo altissimo anche i Boston Celtics, trascinati da un Isaiah Thomas in stato di grazia, che battono in trasferta anche i Dallas Mavericks 111 a 98. 29 punti e 8 assist per Thomas a cui vanno i complimenti di Dirk Nowitzki: «È incredibile. È in grado di segnare tiri decisivi, ma è altrettanto bravo a penetrare. In più intorno a lui ci sono giocatori atletici, sono davvero un’ottima squadra».

Dopo un paio di partite per riprendere il ritmo, Blake Griffin si è ripreso le redini dei Los Angeles Clippers, in serie aperta di 3 vittorie consecutive, ultima delle quali contro gli Utah Jazz, alla peggior partita della stagione al tiro. 26 punti, 10 rimbalzi e 6 assist per Griffin e i Clippers si riprendono il quarto posto a Ovest, superando proprio i Jazz.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Trovaci su facebook!

Seguici su Twitter!

Rubriche