Get Adobe Flash player

L’obiettivo di Magic per i Lakers è uno solo: Paul George

6940151_paul-george-crossed-up-nik-stauskas-into_1622e747_mNon vuole perdere tempo Magic Johnson, che solo poche ore dopo il suo insediamento come presidente dei Los Angeles Lakers ha ufficializzato la prima trade, spedendo Lou Williams ai Rockets. Ora però vuole qualcosa che renda veramente magico questo suo ritorno, regalare una gioia ai suoi tifosi e portare una stella prima del termine del mercato invernale (oggi alle 15, ora americana).

Il primo della lista di mercato, probabilmente cerchiato una decina di volte, è Paul George, uomo franchigia degli Indiana Pacers dell’amico/nemico di Magic Larry Bird. George ha fatto capire, neanche troppo velatamente, che vuole vincere o provare a vincere da subito e nel caso in cui non fosse possibile non avrebbe problemi a fare le valigie e andare via.

Sarà free agent nell’estate del 2018 e fonti vicine al giocatore hanno fatto capire ai Lakers che non disdegnerebbe un contratto con la squadra di Los Angeles. Non vuole però aspettare Magic Johnson, primo perché in un anno e mezzo possono cambiare molte cose e poi perché ora c’è la possibilità di prendere una stella e costruire la squadra intorno a lui.

Anche i Boston Celtics, in cerca di un giocatore importante da affiancare a Thomas, provano ad arrivare a Paul George, visto che la trattativa per Butler (in piedi dallo scorso giugno) stenta a decollare definitivamente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Trovaci su facebook!

Seguici su Twitter!

Rubriche