Get Adobe Flash player

Leonard neutralizza Westbrook, i Rockets sanno vincere di squadra, i Nuggets cadono a LA

Kawhi-LeonardServiva una vittoria ai San Antonio Spurs reduci da 2 KO consecutivi e contro gli Oklahoma City Thunder sapevano che non sarebbe stato facile. «Quando ti trovi ad affrontare Westbrook sei più motivato», ha detto Kawhi Leonard, «è un giocatore che attacca ad ogni possesso e quindi sei costretto a far salire il livello del tuo gioco».

Leonard termina la partita con 36 punti e gli Spurs portano a casa la vittoria 108 a 94. Westbrook viene limitato a “soli” 27 punti, con 14 assist e 6 rimbalzi e non riesce a mettere a referto neanche un punto nel quarto quarto (0 su 4 al tiro), difeso alla perfezione da Danny Green. «Tutti in questo spogliatoio vogliono mettersi alla prova contro i migliori e stanotte abbiamo dimostrato di poter competere con chiunque», ha detto Green.

I Thunder chiudono il mese di gennaio con uno score negativo (7-8), ma restano settimi a distanza di sicurezza dalle inseguitrici a Ovest.

Gli Houston Rockets si confermano terza forza dietro a Spurs e Warriors e dimostrano di poter vincere anche senza un James Harden stellare. Il Barba si è fermato nel primo quarto per una botta al ginocchio, concludendo la partita contro i Sacramento Kings con 10 punti, 7 rimbalzi e 8 assist, ma i ragazzi di coach D’Antoni sono riusciti comunque a portare a casa la vittoria, 105 a 83.

In mancanza del solito trentello di Harden sono Ryan Anderson con 25 punti e 11 rimbalzi e Eric Gordon con 17 punti i migliori per i Rockets. Solo 16 punti per DeMarcus Cousins in linea con la pessima partita al tiro dei Kings, che chiudono col 35% dal campo.

Battuta d’arresto per i Denver Nuggets, che escono sconfitti sul campo dei Los Angeles Lakers 120 a 116. Privi del trascinatore Nikola Jokic i Nuggets non possono contare su un degno sostituto e Jusuf Nurkic, schierato centro titolare, termina la partita con 0 su 7 in soli 12 minuti. 17 punti per Danilo Gallinari, che però a differenza dei compagni è impreciso dalla distanza.

Si avvicinano ai Nuggets in classifica i Portland Trail Blazers, che battono gli Charlotte Hornets 115 a 98. 27 punti per Damian Lillard, che vince il duello con Kemba Walker, fresco di convocazione all’All-Star Game. Quinta sconfitta consecutiva per gli Hornets, che avevano iniziato la stagione benissimo, ma ora rischiano di essere risucchiati dal gruppo di squadre in lotta per la qualificazione ai playoff.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Trovaci su facebook!

Seguici su Twitter!

Rubriche