Get Adobe Flash player

Divac torna sulla trade di Cousins e promette: «Se in due anni la squadra non migliora mi dimetto»

stojakovic divac kingsNon si è smesso di parlare dell’operazione di mercato che ha rivoluzionato i Sacramento Kings, che hanno ceduto il loro miglior giocatore ai Pelicans senza ricavarne granché. I tifosi sono molto critici nei confronti del General Manager Vlade Divac (in foto con Peja Stojakovic), che ha prima promesso di trattenerlo e poi lo ha scambiato, a quanto pare senza preavviso e in «maniera vile» (parole di DeMarcus Cousins).

Con la maglia dei Pelicans Cousins ha perso le prime 3 partite, mentre i Kings sono 1-1 senza di lui. Troppo presto per fare bilanci è ovvio, ma per Divac i risultati inizieranno a vedersi e in un’intervista rivela anche i tempi: «Se ho sbagliato mi farò da parte, ma voglio dire a chi mi critica che la porterò la squadra a un livello più alto. Se non ci riuscirò in due anni allora darò le dimissioni».

«Capisco perfettamente lo stato d’animo di molti tifosi», ha detto Divac al Sacramento Bee, «DeMarcus è molto amato e anche io lo apprezzo molto, ma credo fermamente che la squadra salirà di livello. Voglio sentire cosa diranno le stesse persone tra due anni».

Migliorare vuol dire arrivare ai playoff, che i Kings non giocano dal 2006. Potrebbero riuscirci già in questa stagione, anche se a Ovest ci sono formazioni ben più attrezzate. In due anni può cambiare molto, ma a cambiare deve essere la credibilità della società di Sacramento, considerata dai media USA “comica”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Trovaci su facebook!

Seguici su Twitter!

Rubriche